SuperQuark – Terza puntata del 19/07/2012 – Tra i temi: adolescenti in cerca di guai; il pianeta di ghiaccio ed il Teatro Bolshoi.

Nuovo appuntamento con Superquark, il programma dedicato alla scienza, alla tecnologia e alla storia ideato e condotto da Piero Angela, che continua a riscuotere grande successo di pubblico, confermando anche nella scorsa puntata il gradimento e il consenso di telespettatori conseguito all’esordio di questa nuova serie. Merito sia dell’ideatore e conduttore, che dell’intera squadra che confeziona un programma ben fatto, finalmente di ‘servizio pubblico‘, in cui vengono affrontati con precisione, onestà e chiarezza gli argomenti scientifici e  non solo di maggiore rilevanza.

Anche in questa terza puntata continua la serie BBC Frozen Planet, Il pianeta di ghiaccioÈ piena estate e nelle regioni polari il sole non tramonta mai. Gli animali concentrano tutta l’intensità di una vita in una magica, interminabile giornata: sono qui per nutrire, lottare e allevare i loro piccoli approfittando di questa parentesi di abbondanza.

Perché gli adolescenti sembrano sempre in cerca di guai? La neuroscienza esplora l’età più turbolenta della vita e scopre perché i ragazzi amano il rischio.Barbara Bernardini e Marco Visalberghi, sono andati all’Università del Texas, ad Austin, per raccontarlo.

Alberto Angela è a Mosca, dove  il Teatro Bolshoi uno dei simboli della vita culturale di un’intera nazione, è stato sottoposto a un lungo intervento di restauro per garantirne la staticità. Gruppi di lavoro altamente specializzati hanno seguito i lavori, che hanno ridato al Teatro l’antico splendore e la sua famosa ottima acustica.

In questi ultimi tempi la chirurgia ottica ha fatto molti passi avanti, le cellule staminali stanno facendo miracoli. Dopo un’ustione che ha distrutto la cornea è possibile, anche se si è salvato solo 1 millimetro quadrato, far rinascere l’intero tessuto e riattivare la vista. Ne parla Barbara Gallavotti con Andrea Pasquini. E subito dopo,  Piero Angela, in studio con Paco Lanciano, spiegheranno come funziona l’occhio con l’aiuto di un modello.

Oggi si è capito il meccanismo che provoca l’emicrania, situato nella parte più arcaica del cervello. Nuovi farmaci possono aiutare meglio chi ne soffre, mentre altri sono già allo studio. Ma anche lo stile di vita ha probabilmente la sua parte di responsabilità. Il servizio di Giovanni Carrada con Giulia De Francovich.

Cristiano Barbarossa è andato in Polonia per vedere il rapido cambiamento che si sta verificando in questo paese, dove si è voluto premere sull’acceleratore dell’educazione. Dove cioè si è capito che il motore dello sviluppo è costituito in gran parte dalle capacità mentali. E i risultati si cominciano a vedere. Non solo nella scuola.

Per Dietro le quinte della Storia del prof. Barbero: Compleanno:  quando si e’ cominciato a festeggiarlo? Un tempo infatti quasi nessuno sapeva la propria data di nascita. Per La scienza in cucina, la dottoressa Brenardi parlerà del digiuno: fa bene o fa male?