Magazine – Guendalina dimentica Interrante con Lo Passo; Arisa conduce un talk, su Cielo; Cecchi Paone ama il suo “personal trainer”.

  • Sta arrivando… Music Summer 2012, la musica si accende su UnDueTre.com!

  • Guendalina colleziona tronisti: dopo Interrante, c’è Lo Passo – Gossip
Guendalina Canessa lascia il compagno, padre della figlia, ex tronista, Daniele Interrante, e si consola con Alessio Lo Passo.
  • Arisa sbarca su Cielo – Spettacolo da Oggi

Arisa (alias Rosalba Pippa) starebbe studiando un nuovo format per un talk show su Cielo.

  • Federico Moccia al cinema ed in tv: numero zero con Cristicchi – Spettacolo da ASCA

Il regista Federico Moccia, impegnato con la preparazione del suo prossimo film per il cinema dal titolo ”Universitari Amori in corso”, realizzera’ la regia di una puntata zero per la televisione con la collaborazione di Pablo e Pedro che faranno parte anche del cast del programma. A presentare il programma sara’ Simone Cristicchi. La puntata zero sara’ realizzata questa settimana.

  • I più visti della settimana, in tv – Spettacolo da Sorrisi
Il più visto in assoluto: Gran Premio d’Italia al Mugello di Moto Gp (Raiuno, domenica, 4.348.000 spettatori)
Il più visto in prima serata: Trofeo Tim (Canale 5, sabato, 3.895.000 spettatori)
Il film più visto: «Molto incinta» (Italia 1, martedì, 1.951.000 spettatori)
Il telefilm più visto: «Last Cop» (Raiuno, martedì, 2.989.000 spettatori)
Il telegiornale più visto: Tg1 delle 20 (Raiuno)
Il più visto dalle 20.30 alle 21.20: Techetecheté (Raiuno)
  • Cercasi ‘ragazza ribelle’ per “Patrioti” – Spettacolo da ASCA

Non e’ la versione televisiva di ”Ribelle – The Brave” film d’animazione che arrivera’ nei cinema dal 5 settembre, ma ”coraggiosa e ribelle” e’ il requisito che si cerca per la protagonista di una nuova miniserie prodotta per la Rai dalla Artis Edizioni Digitali diretta da Tonino Zangardi. ”Patrioti” sara’ una miniserie tv in due puntate da 100′ di genere storico destinata alla prima serata di RaiUno che raccontera’ attraverso gli occhi dei tre protagonisti, gli epici avvenimenti che, a partire dai moti del 1848 hanno condotto all’unita’ d’Italia nel 1861. Ed e’ gia’ caccia alla protagonista, Caterina ”ragazza bellissima, coraggiosa e ribelle, pronta a tutto pur di far valere i suoi diritti. Un’eroina moderna”.

  • Cecchi Paone s’è fatto il fidanzato: è il personal trainer de L’Isola – Gossip da Chi

«Negli ultimi anni la mia casa era bella, ma anche un pò fredda, piena di libri, di carte, di giornali, di dvd. Non era vissuta. Da quando c’è lui mi trovo a cavalcare tavole da surf, indossare scarponi da sci e scarpe da ginnastica. La tv non è più accesa sui canali all news, che sono quelli che interessano a me, ma su tutti i canali sportivi possibili e immaginabili. Accetto tutto questo, perchè sono molto innamorato e poi mi diverte un sacco. Io non sono mai stato ragazzo. Ho sempre studiato e lavorato come un pazzo. Non ho giocato, non mi sono divertito: avere per casa questo folletto mi ha cambiato la vita. Io e Claudio andiamo al cinema quasi tutti i giorni. Sai la stupidata ‘cinema, pizza, gelato’? Ecco, non la facevo da anni. Lui mi fa lavorare di meno, mi fa rilassare. E pensare che, fino a poco tempo fa, lavoravo sette giorni su sette. Con Claudio il venerdì si parte e si va in giro. Per tanti anni ho fatto cose belle, ma non essenziali. Adesso che c’è lui mi dico: ‘Vado a fare il convegno o andiamo a Ponza?’. Andiamo a Ponza“.

  • Chiambretti fuori da “Le iene”. Torna in seconda serata, da gennaio – Spettacolo da Ansa

“Il direttore di Italia 1, Luca Tiraboschi, ha espresso il desiderio di vedermi in un programma che mi sarebbe stato, in un certo senso, congeniale (Chiambretti é stato il primo inviato d’assalto, ndr), ma era solo una suggestione, credo che le ‘Iene’ abbiano una loro direzione e nomi definiti per affiancare Ilary Blasi”. Lo rivela Piero Chiambretti al settimanale ‘Chi’ nel numero in edicola domani, commentando le voci di una sua trattativa con lo storico programma di Davide Parenti. “Verso gennaio – aggiunge Chiambretti – vorrei realizzare un programma ‘on the road’, anche per risparmiare sullo studio, utilizzando come scenografia le città italiane che faranno da teatro ai miei incontri. Un progetto che mi riporterà all’antico, al mio primo programma ‘Il portalettere’, con qualche innovazione. E torno in seconda serata, il mio habitat ideale”.