Rai4: “Fisica o Chimica” torna nel 2013. Il palinsesto dell’autunno 2012.

Si definì “provocatorio e scomodo“, quando la dirigenza Rai, nel 2008, decise di relegarlo allo “scantinato digitale della tv pubblica“; Carlo Freccero, direttore di Rai4, intende onorare l’immagine di figlio scapestrato di mamma Rai che, negli anni, si è cucito addosso e, approfittando di un’intervista al Corriere della Sera – Sette tv, lascia trapelare un’indiscrezione riguardante il palinsesto della rete che dirige che assume la parvenza di un affronto al potere costituito, della politica e della chiesa:

[…] da  gennaio tornerà sicuramente Fisica o Chimica, dopo il casino che è successo…

Le succitate istituzioni, servendosi di qualche voce ridondante e di qualche attivista puritano, erano riuscite ad imporre lo spostamento della controversa serie spagnola in seconda serata. Libero, inoltre, aveva raccolto lo sfogo del direttore, seguito alla decisione del dg Lei di oscurare Fisica o Chimica al pomeriggio, affrettandosi a diffondere l’audio sul web. Un gesto ignobile, che è costato a Freccero una sospensione. Nel 2013, forse, il direttore avrà la sua (piccola) rivincita, intanto, in vista della stagione autunnale, affila gli artigli, deciso a mantenere il primato tra le reti digitali. A proposito del palinsesto di Rai4, anticipa:

[…] Il sabato ci saranno le ultime stagioni di Desperate Housewives, la domenica la terza e la quarta stagione dei Soprano, e poi Boardwalk Empire, Dexter. Questo per il mainstream, poi ci sono le rassegne. Martedì 25 settembre inizia Missione: Estremo Oriente con Detective Dee e Vendicami. A metà novembre arriva American Tales con film come Milk, Hurricane, Brothers, il tutto condito con la serie Mad Men. Lunedì, dal 24 settembre, avremo la serata crime con la serie Hbo Gotti e Italian Job e poi la rassegna Fantasy con Danka e Codice genesi.

Infine, Freccero si lascia andare a qualche considerazione sulle reti concorrenti:

Canale5, a parte la De Filippi, è un po’ troppo ripetitiva. Poi con questa cosa di Dallas si ritorna agli anni ‘80. Su! Premium è un po’ invidiosa di Sky. Però bisogna dire che qualche tempo fa sembrava potesse arrivare allo stesso livello, ora invece è un po’ troppo ‘Voglio ma non posso’… ma ciò non vuol dire che un domani non potrà.

La7, invece…

Ha la migliore squadra di all news italiana. Mentana, Lerner, Santoro, Formigli. Sono un gioiello.