Beautiful – L’addio di Ronn Moss (Ridge), le ragioni: “non solo soldi, ho seguito i segni”.

Beautiful perde pezzi e Ridge perde la ragione? Nei giorni scorsi abbiamo accennato alla rivoluzione in atto dietro le quinte della soap più seguita in Italia e nel mondo: Ronn Moss, alias Ridge Forrester, lascia dopo 25 anni di permanenza sul set, insieme alla matriarca Stephanie, l’altera Susan Flannery. Quest’oggi torniamo sull’argomento, interrogandoci sulle motivazioni che hanno indotto l’attore dall’imponente mascella ad uscire di scena. Le prime indiscrezioni riferivano di un mancato accordo economico tra Moss e la produzione, che si trova a fare i conti con una crisi d’ascolti e di introiti.

Ora, in un’intervista a Entertainment Weekly, l’attore conferma l’ipotesi sopra riportata, ma butta dentro al calderone delle ragioni poste a sostegno della sua decisione un misticismo da 2 soldi.

Sono riconoscente a tutte le persone che mi hanno seguito in questi 25 anni e vorrei abbracciarli uno ad uno. – dice – Devo molto a loro e con onestà dico che non ho lasciato la soap solo per lo stipendio anche perché ho voluto veramente bene anche allo staff che ha lavorato con me. Sono in un momento di rinascita e ho seguito i segni grazie ai quali puoi ottenere le indicazioni per la tua vita, quando ci sono cose che accadono e che bussano alle nostre spalle, sulla testa e spesso non li ascoltiamo da stupidi. Ed ecco allora che ci domandiamo, ma solo dopo: ‘perché non ho visto il cartello? Perché non ho dato retta a questo? Perché non ho dato retta a quell’istinto? Perché non ho dato retta a quella cosa che è successo?’. Se ci fermassimo un secondo e prendessimo coscienza di quello che ci circonda capiremmo molte cose ed eviteremmo interrogativi come questo.

Se “fermandosi un attimo“, il buon Ronn avesse visto moltiplicarsi gli zero posti sul suo contratto, certamente ci avrebbe risparmiato il sermone; così non è stato, dunque Ronn ha seguito la strada tracciata dai “segni” (!):

I segni che mi hanno suggerito di abbandonare Beautiful sono stati diversi. Due su tutti: l’incidente d’auto che ho avuto con mia moglie, non ne ho mai avuto uno in vita mia. Eravamo fermi nel traffico nell’ora di punta e qualcuno ci ha colpiti con la macchina così forte che ha distrutto completamente il nuovo camion su cui guidavamo. Ero tornato da un incontro di lavoro molto stimolante e quello che è accaduto mi ha fatto capire che dovevo dare una svolta nella mia vita. Il secondo segnale invece risale al mio ultimo giorno di lavoro. Ero pronto, truccato e vestito per entrare in scena. Ho dieci minuti ancora prima di andare sul set ma ho sentito il direttore di scena urlare che eravamo pronti. Ma come era possibile? Il mio orologio segnava le 09.42 e invece erano le 10.11 si è fermato! L’orologio si è fermato esattamente nell’ora in cui sono nato. Sono nato alle 09.42 di martedì e martedì era il mio ultimo giorno di riprese.

Ora, continua Ridge, pardon, Ronn, “è arrivato il momento di fare tutto quello che non ho mai provato in questi 25 anni“.

[…] andrò in tour in Europa con i Player, la mia band […] Ho iniziato una web serie Ronn’s Garage in cui intervisto diverse personalità e in una delle puntate voglio assolutamente raccontarvi Katherine Kelly Lang (Brooke, ndr) e mostrarvela come non l’avete mai vista. Sarà strano per me frequentarla finalmente al di fuori dal set.

Ed in futuro, forse, il ritorno a Beautiful, un giorno, d’altronde il produttore della soap ha confermato che il personaggio interpretato sinora da Moss resterà in vita e, forse, cambierà volto.