L’onore e il rispetto 3: personaggi ed attori (foto)

Dall’altera donna Rosangela, all’appassionata Concetta De Nicola, detta Tripolina; gli sceneggiatori ingaggiati da Ares film per la stesura della terza stagione de L’onore e il rispetto non rinunciano alla loro ‘lady di ferro‘, e dopo aver raccontato il rovello interiore della spietata capomafia, dipingono la figura di una esuberante prostituta, Tripolina, che ha il volto di Giuliana De Sio. Concetta è, insieme ai figli, Ettore (Valerio Morigi), Giasone (Giulio Forges Davanzati) e Paride (Federico Galante), al servizio della mafia: per Don Tano Mancuso, essi compiono efferati omicidi e crimini ignominiosi. Tripolina, però, ha anche una figlia femmina, la bellissima Venere (Rosalinda Cannavò), alla quale vorrebbe assicurare un’esistenza diversa da quella a cui lei è stata costretta. Quando ciò le verrà impedito, la donna metterà a punto il suo piano di vendetta, nel quale Tonio giocherà un ruolo di primo piano.

Garko, tuttavia, dovrà vedersela anche con due giovani donzelle, le cugine De Nisi, Fabiola (Martina Pinto) ed Angelica (Lydia Giordano), le quali saranno sopraffatte dal desiderio di ‘possedere‘ il bel Tonio e, per questo, disposte a compiere anche i gesti più sconsiderati. Fabiola è una giovane donna di mondo, residente a Londra. Il padre, il barone De Nisi, decide di onorare le sue origini siciliane, conducendo la figlia nella terra natia in occasione del suo compleanno. Ogni tentativo di sedurre Tonio è vano, sino a quando quest’ultimo non avrà bisogno dell’aiuto della giovane, che non esiterà ad intervenire in suo soccorso. Angelica, invece, vive in Sicilia e collabora alla gestionee della Liguorum, la fabbrica dello zio, ovvero il barone De Nisi. La passione per Fortebracci, però, la indurrà ad osteggiare la cugina, nel suo ‘piano di conquista‘ dell’uomo, con mezzi illeciti.

Alla corte di Tonio, ritroveremo anche il sostituto procuratore Francesca De Santis (Alessandra Martines). Lei, vittima del fascino di Garko, prima che delle angherie delle cosche, sarà al fianco di Tonio anche in questa nuova ‘battaglia‘. Stavolta, però, Fortebracci dovrà spartirsi il procuratore con il commissario chiamato a collaborare con la stessa, Renè Rolla. Interpretato da Francesco Testi, indicato da più parti come l’erede di Garko, Rolla è anche l’ex marito della De Santis.

Anche Carmela Di Venanzio (Laura Torrisi) cederà al fascino di quell’insaziabile tombeur de femmes di Fortebracci. Tra i due continuerà ad ardere la passione, ma la morte di Fortunato, suo fratello, nonchè l’assassino di Santi e Nicolas, indurrà Carmela a compiere un gesto inaspettato.

Infine, colei che custodisce il cuore di Tonio da sempre, Melina (Cosima Coppola). Li lega, oltre alla passione taciuta per onorare la memoria di Santi, la figlia nata dalla loro fugace relazione, precedente al matrimonio tra Melina e Santi, la piccola Antonia. Melina porrà Tonio di fronte ad un bivio: la famiglia e la giustizia o la solitudine e la mafia. Tonio sceglierà di ricongiungersi a Melina ed Antonia, ma presto, un tragico evento, lo costringerà ad allontanarsene nuovamente.