La prova del cuoco – Puntata del 12/09/2012 – Ricette di Alessandra Spisni e Anna Moroni, Carlo Cambi e tanto altro.

Antonella, dopo aver cantato e ballato la sigla, raggiunge Andrea al pianoforte e, salutando il pubblico, racconta di aver ricevuto, insieme alla squadra che lavora al programma, la visita del nuovo Presidente e del Direttore generale della Rai che, racconta, stanno girando per le trasmissioni ad augurare buon lavoro. “Un bel gesto che fa molto famiglia”, sottolinea Antonella. Si parte con Chi batterà lo chef?‘.

A Sfidare Marco Parizzi, confermato anche quest’anno nel ruolo di chef da battere, ci sono due amici romani, Marco Di Consilio e Giò Stefani, che hanno portato: brodo di pesce, vino bianco, alici, triglie, capperi, olive, fiori di zucca, aglio, scalogno, pecorino romano, farina, basilico, zucchine. L’ingrediente a sorpresa che Heinz Beck, giurato di gara anche in questa edizione, consegna e che i concorrenti dovranno utilizzare obbligatoriamente nei piatti preparati, è la mongrasse. Con tutti questi prodotti gli sfidanti propongono  malconci ai fiori di zuzza triglie e pecorino  mentre Parizzi prepara dei filetti di triglia con salse di zucchine.

Il tempo vola, Antonella si divide tra il parlare con i concorrenti (scopriamo che uno ha 39 anni e fa il consulente immobiliare, l’altro ne ha 43 e ha un’attività commerciale) e il descrivere ciò che stanno facendo. Arriva, quindi, il momento di presentare i due piatti ed entra Beck che, senza aver visto nulla e senza sapere da chi sono stati preparati, li assaggia e decreta che a vincere la sfida, è il piatto preparato dallo chef. Il bottino sale a 2mila euro la prossima settimana. Gli sfidanti si possono consolare con una scorta di farine magiche.

Ed ora tutti da Alessandra Spisni, introdotta dalla sua mazurka ed impegnata nella preparazione di un arrosto freddo di maiale. In una padella antiaderente mettiamo a scaldare lo strutto (una quantità industriale sottolinea Anto), nel frattempo affettiamo la melanzana a fettine molto sottili, le mettiamo sotto sale, poi le asciughiamo con la carta assorbente e le friggiamo nello strutto.

Intanto Alessandra parla della dieta che sta facendo e che le ha prescritto la Flachi e racconta di aver perso oltre 1 kg, e a tal proposito si nota invece come Martino Scarpa in pochi mesi ne abbia persi ben 40. Sembra proprio un’altra persona. La Spisni si affretta a sottolineare come 40 chili da perdere non li ha, al massimo può arrivare a dieci ma in diversi anni.

In una ciotola adesso mettiamo il pezzo di carne di maiale, aggiungiamo il succo di due limoni e quello di un’arancia e lo lasciamo macerare nella salsa per un giorno intero, poi scoliamo il pezzo di carne, saliamo e pepiamo, mettiamo sopra dei fiocchetti di burro, arrotoliamo nella carta stagnola e mettiamo a cuocere in forno a 200° per un’ora. Lo facciamo raffreddare a temperatura ambiente, lo mettiamo almeno un’ora in frigorifero, poi lo tagliamo a fettine e lo serviamo con le melanzane fritte. Buon appetito!

E’ il momento di un’inedita coppia, quella formata da Anna Moroni e Carlo Cambi, protagonista di un nuovo spazio, quello delle ricette anticrisi, che ci consentiranno di risparmiare anche in cucina, riciclando ingredienti ed inventando nuovi piatti. Oggi i due propongono una pizza di frittata. Una ricetta che mette insieme il sapore e la fantasia, che costa pochissimo, ma fa la sua figura. Ecco gli ingredienti.

Iniziamo a tagliare a cubetti delle fette di pane raffermo e li friggiamo nell’olio extravergine di oliva, tagliamo la provola affumicata a pezzettini (eliminando la buccia esterna).

In una ciotola rompiamo le uova, le sbattiamo, saliamo, uniamo i crostini di pane fritti, amalgamiamo e trasferiamo il composto in una teglia da forno che prima ungiamo con l’olio. Aggiungiamo la provola e la mozzarella entrambi tagliati a pezzettini, tagliamo a fette lunghe le zucchine, le grigliamo e le aggiungiamo sopra, mettiamo i pomodorini e inforniamo per 25- 30 minuti, passando poi ulteriori 5 minuti nel grill. Buon appetito!

Antonella raggiunge Sergio Barzetti, cimentandosi col cuoco in un vorticoso passo a due. Un nuovo spazio, che sostituisce il vecchio Casa Clerici e che anticipa quello che sarà il nuovo libro  che Antonella ha scritto insieme a Barzetti ed Alessandra Spisni. La ricetta che viene proposta oggi è di Barzetti, si tratta delle frise con polpettine e pomodori. Iniziamo dagli ingredienti.

Si inizia col fare l’impasto delle polpettine mettendo nel mixer il macinato di manzo, il concentrato di pomodoro, qualche foglia di basilico, un pizzico di sale e di pepe, il parmigiano e il pane ammollato nel latte. Frulliamo e dal composto ottenuto formiamo le polpettine che devono essere molto piccole. Le cuociamo infornandole con un filo di olio, o in alternativa le cuociamo in padella per pochi minuti sempre con poco olio. In un pentolino adesso mettiamo dell’acqua che facciamo bollire e poi aggiungiamo gli aromi (basilico, alloro, rosamrino).

Adesso tagliamo i pomodori a fettine piccole e poi a quadretti, li mettiamo in una ciotola, aggiungiamo un pochino di basilico, un goccio di olio, un pizzico di sale. Infine uniamo le polpettine cotte. Impiattiamo bagnando per tre secondi le frise nell’acqua aromatizzata e mettiamo sopra il composto di polpettine e pomodori. Buon appetito!

Infine la gara dei cuochi che oggi vede protagonisti nel pomodoro Ambra Romani con Maria Maddalena Piani e nel peperone Martino Scarpa con Paolo Vitto. I concorrenti saranno giudicati sulla tecnica e il compito spetta all’espertissimo Heinz Beck. Dopo la personalità e la familiarità si passa alla tecnica, quindi.

Tortino di porcini e zucchine con fonduta al caciocavallo e crumble alla liquerizia e fichi freschi oppure tagliolini alle vongole veraci e profumi liquidi e sabbie ripiene allo zenzero con pomodoro? Pochi dubbi per Beck, che assegna la vittoria alla squadra del peperone.

A domani con La prova del cuoco.