La prova del cuoco – Puntata del 19/09/2012 – “Chi batterà lo chef”, la ricetta di Luisanna Messeri, la ricetta anticrisi e…

Sigla ed ecco il pubblico acclamare Antonella, che fa il suo ingresso e raggiunge Andrea al pianoforte. Si parte con Chi batterà lo chef?. Contro lo chef Marco Parizzi abbiamo Annalisa Gilardoni e Maria Tessari, nonna e nipote di Milano. Le sfidanti hanno scelto gli ingredienti:  pinoli, aglio, grana padabo, pecorino, crescenza, patate, prosciutto crudo di Parma, rucola, uova, farina. L’ingrediente a sorpresa deciso da Heinz Beck, il giurato di gara, e che i concorrenti dovranno inserire obbligatoriamente nella ricetta è l’indivia belga.

Le sfidanti propongono la lasagnetta aperta con patate lesse, prosciutto e mantecatura di crescenza, mentre Marco sceglie di preparare i ravioloni di patate e formaggio. Mentre tutti ‘smanettano‘ con le padelle, Antonella chiacchiera con le concorrenti, le quali raccontano il loro rapporto; la nonna, in particolare, racconta che, nonostante i suoi 90 anni, ha lavorato fino a poco tempo fa. Parla dei suoi nipoti, che adora, e raccomanda alle coetanee di stare ordinate e di vestire bene, perchè è fondamentale per mantenersi giovani.

E’ il momento dell’ingresso di Beck: lo chef assaggia le due proposte, senza sapere da chi sono state preparate. Premierà per l’ennesima volta il piatto di Parizzi oppure quello delle sfidanti, che in questo caso si porterebbero a casa 2mila euro? ‘Che fame’, esclama Antonella mentre Heinz assaggia e decreta che a vincere sia il piatto dello chef. Ha apprezzato però anche quello delle sfidanti, qualche imperfezione nella pasta e troppo sale! Per nonna e nipote la consolazione di una fornitura di farine magiche.

Antonella raggiunge la maestra in cucina di oggi, la ‘toscanaccia‘ Luisanna Messeri. Dopo aver consegnato ad Antonella il suo dono, il libro delle ricette dell’Artusi, prepara quest’oggi la pappa al pomodoro. Ecco gli ingredienti.

Si inizia tagliando finemente i porri, tagliamo a fettine molto sottili anche il pane, che deve essere quello toscano e senza sale. Mettiamo a scaldare l’olio in una padella, aggiungiamo i porri, la passata di pomodoro e si fa soffriggere (volendo si può aggiungere anche un pochino di peperoncino) e lasciamo cuocere per circa 10 minuti. A questo punto aggiungiamo il pomodoro, un pochino di zucchero, sale e pepe e riportiamo al bollore.

Intanto prepariamo il brodo mettendo in una padella acqua fredda, un po’ di sale grosso e odori e verdure a piacere facendo bollire per bene. Aggiungiamo il brodo alla pappa di pomodoro, riportiamo ancora a bollore e poi aggiungiamo il pane. Facciamo cuocere ancora per un quarto d’ora, il tempo che il pane si scioglie e il tutto diventa cremoso. Una volta cotta la facciamo riposare coperta per un altro quarto d’ora, la serviamo nel tegame guarnendo con un po’ di basilico, un giro d’olio e …buon appetito!

E’ il momento dell’inedita coppia formata da Anna Moroni e Carlo Cambi, protagonisti di un nuovo spazio, quello delle ricette anticrisi, che ci consentiranno di risparmiare anche in cucina, riciclando ingredienti ed impiegandoli in nuovi e golosi piatti. Oggi, i due propongono un’insalta di pollame, che si può preparare con la carne avanzata.

Tagliamo a pezzetti il pollame o altra carne che ci è avanzata, separando la polpa dalle ossa, in una ciotola prepariamo il condimento mettendo la senape, la maionese, un po’ di succo di limone, i peperoni, la cipolla, aggiungiamo i pezzi di carne, amalgamiamo bene, aggiungiamo anche il prezzemolo, i capperi, le olive, olio sale e pepe. Serviamo su un letto di insalata e sedano.

Antonella è pronta per ballare un romantico passo a due con Sergio Barzetti, prima di cucinare insieme al cuoco una ricetta che sarà contenuta nel prossimo libro che porterà la firma di Clerici, Barzetti e Spisni. Oggi i due preparano i dolcetti speziati. Ecco gli ingredienti.

Iniziamo dall’impasto per i biscotti mettendo nel mixer il burro, la buccia di un limone grattugiata, lo zucchero, lo zucchero a velo, il ginepro e il pepe già battuti col mortaio, un semino di anice stellato e frulliamo il tutto. A questo punto aggiungiamo i tuorli delle uova, frulliamo impastando ancora e nel mentre aggiungiamo la farina e l’amido di frumento.

Continuiamo a frullare impastando. Mettiamo il composto in un sacco a poche, foderiamo una teglia con carta forno e la spolveriamo con un po’ di farina mista a zucchero, formiamo dei bastoncini col composto fatto e inforniamo a 160° per 12 minuti. Spolveriamo con zucchero a velo o granelle di zucchero e …buon appetito!

Infine la gara dei cuochi che vede nel pomodoro Michele Potenza con Francesco Saccomandi  e nel peperone Renato Salvatori con Patrizia Cava. Oggi i due concorrenti vengono giudicati sulla loro capacità di essere fedeli o di reinventare le tradizioni delle loro zone. A giudicare è Carlo Cambi.

Cappelletti al ragù e polpette di culatello su crema di ceci e finocchio selvatico o calammarata e calamaro ripieno con tentacoli, salsiccia e friarielli.? I concorrenti sono in parità, sino ad oggi, un duro compito per Cambi che però non ha dubbi: premia il peperone, nonostante come appartenenza sia più vicino alle zone dei concorrenti del pomodoro.

A domani con La prova del cuoco.