La prova del cuoco – Puntata del 22/09/2012 – Ricette e golosità, nella puntata del sabato.

Puntata del sabato de La prova del cuoco, come sempre votata alla leggerezza e all’allegria, tanto cari ai più piccoli, protagonisti indiscussi di questo appuntamento. Ed è proprio a loro che Antonella, irrompendo in studio sulle note festose della sigla, si rivolge, rivolgendo sorrisi ed affettuosi saluti. Al fianco del maestro Andrea, ritroviamo Claudio Lippi, al quale la conduttrice ha scelto di affidare la conduzione della puntata del sabato. L’arrivederci alla gara ed Antonella lascia il campo a Lippi.

Annina, in vista dell’opulento pranzo domenicale, si inventa una portata da far venire l’acquolina in bocca, soprattutto se proposta a quest’ora, si tratta di una golosissima torta di riso e melanzane. Ecco gli ingredienti.

Lessiamo il riso in acqua salata, quindi lo scoliamo e lo lasciamo raffreddare. Intanto, prepariamo le melanzane tagòiamdomne una a cubetti, l’altra, invece, la affettiamo. Le friggiamo entrambe in padella, con abbondante olio. Quindi affettiamo i pomodorini e la mozzarella. Condiamo il riso con il pesto, il grana grattugiato e le melanzane a cubetti. Riempiamo con il composto una teglia da forno, coprendo con le melanzane a fette, i pomodorini e la mozzarella. Cuociamo in forno a 180° per 30 minuti e… buon appetito!

Lorenzo Branchetti mette a frutto gli insegnamenti dei maestri pasticceri e quest’oggi propone dei deliziosi e salutari muffin di carote. Per la preparazione servono 2 bicchieri di latte, 2 uova, 125 gr di burro, 250 gr di farina, 200 gr di carote, 50 gr di farina di mandorle, 125 gr di zucchero, 2 cucchiaini di lievito per dolci, 2 cucchiaini di sale ed un pizzico di cannella.

Preparazione “a prova di scimmia”, direbbe Antonella, non dobbiamo fare altro, infatti, che mettere tutto in una terrina, ad eccezione delle carote, e frullare con le fruste elettriche. Quando il composto è omogeneo, uniamo le carote tritate e versiamo il composto in dei pirottini, infornando per 20-25 minuti a 180°. Servite con zucchero al velo e fate felici i vostri bambini.

Dall’esile Lorenzo, al colossale Bonci. Il panettiere si cimenta nella preparazione di una pizza alla norma. Per l’impasto ci servirà 1 Kg di farina 0, 4 gr di lievito liofilizzato, 800 ml di acqua, sale e olio. Come procedere: Impastiamo la farina aggiungendovi gradualmente l’acqua ed il lievito. Completiamo con il sale e un filo d’olio. Disponiamo in una ciotola unta d’olio e lasciamo riposare in frigorifero per 24 ore. Pensiamo alla farcitura, occorrono: melanzane, formaggio e basilico. Stendiamo l’impasto su una teglia, cospargiamo con poco pomodoro e cuociamo a 250° per 20 minuti (10 nella parte bassa del forno, 10 al centro). Una volta cotta, condiamo la pizza con la polpa delle melanzane appassite in forno, fette di formaggio, cubetti di melanzana saltanti in padella e foglie di basilico. Buon appetito!

Ci piace tanto, l’Italia che ci piace!“, Claudio Lippi corre da Carlo Cambi, che osserva: “ti vedo un po’ sbattuto, ti ci vuole un bell’ovetto!“. Cambi, quest’oggi, declama le virtù delle uova prodotte nelle nostre campagne. Pier Francesco Pennazzi affianca Cambi: è un giovane ingegnere che ha deciso di dedicarsi allo studio ed all’allevamento biologico delle galline. Cambi raccomanda di controlla il codice impresso sul guscio delle uova: se comincia con lo zero, si tratta di uova biologiche. Carlo, infine, prepara un uovo all’occhio di bue.

Sono attratto dal dolce“; Claudio introduce la new entry del cast Alessandro Giudici, nuovo acquisto de La prova del cuoco. Pasticcere triestino dall’imponente mole, Alessandro si affianca a Lorenzo Branchetti, volenteroso allievo. Il pasticcere prepara una marghericotta. Una torta di ricotta costruita su modello del plumcake.

Per il plumcake classico utilizziamo: 250 gr di burro, 250 gr di zucchero, 250 gr di uova (5 uova), 250 di farina. Noi, però, dobbiamo preparare il marghericotta, quindi utilizziamo 250 gr di ricotta. Ma andiamo per ordine: mescoliamo 230 gr di zucchero con 75 gr di pistacchi, li mettiamo nel mixer e li frulliamo finchè il composto non diviene una polvere fine. Grattugiamo la buccia del limone e la incorporiamo alla ricotta, aggiungiamo 6 uova. Mescoliamo e vi aggiungiamo 15 gr di miele, 175 gr di farina di mandorle e, infine, incorporando la ‘polvere’ di zucchero e pistacchi.

Completiamo con 30 gr di olio di oliva, un bicchierino di Marsala. Nell’ascoltare i discorsi deliranti di Alessandro e Lorenzo, Lippi osserva: “Siete originali a Trieste, siete tutti fuori di testa?“; “è la bora” suggerisce Annina“. Possiamo preparare l’impasto più velocemente, mettendo tutti gli ingredienti in un mixer e frullando sino ad ottenere un composto omogeneo. Riempiamo, quindi, la  tortiera, il nostro pasticcere usa uno stampo di silicone. Inforniamo a 175° per 25 minuti. Spolveriamo con zucchero e cannella e, volendo, confettura di arance amare.

Infine la gara dei cuochi,che come ogni sabato vede una sfida in famiglia e che questa settimana vede sfidarsi  Giovanna Civitillo accompagnata a Lorenzo Santi nel pomodoro e il compagno, Amadeus abbinato a Fabrizio Rivaroli nel peperone. Nella gara del sabato la cucina passa in secondo piano, l’attenzione viene dedicata ai concorrenti che si raccontano, parlano della loro carriera e della loro famiglia.

In questo caso Amadeus ripercorre la sua carriera fin dagli esordi, alla scelta sbagliata di lasciare L’Eredità, trasmissione che oltre a dargli grande popolarità gli ha anche consentito di conoscere la sua compagna, appunto Giovanna, che ci delizia facendoci ricordare i tempi in cui era lei a ballare la scossa nel programma. I due parlano anche del loro bambino nato quasi quattro anni fa.

A vincere, tramite votazione del pubblico in studio, seppur di misura, col 51%, è stato Amadues.

A lunedì con La prova del cuoco.