Raitre: tornano “Brontolo” e “Le storie – Diario italiano”; Elsa Di Gati debutta con “Codice a barre”.

Al lunedì mattina, la ‘piazza‘ di Raitre ospiterà, oltre a sedicenti opinion leader e politicanti da strapazzo, un ‘brontolone‘, il giornalista Oliviero Beha, che torna sullo schermo per la quarta stagione del settimanale Brontolo. “Un macrocontenitore di questioni grandi e piccole, di fatti e  di persone che hanno segnato la storia del nostro Paese“, lo definisce il conduttore, che ogni lunedì, alle 9:00, perseguirà un obiettivo, lo stesso che accomuna quanti hanno pensato e collaborano al confezionamento del programma: “l’obiettivo del programma è infatti quello di comprendere il presente guardando al passato dell’Italia, per analizzarne analogie e cambiamenti. L’obbligo e la necessità della memoria per mettere a fuoco l’oggi e ipotizzare un domani possibile in quella che troppo spesso sembra la deriva italiana“.

Nella prima puntata verrà sviluppato il tema dell’eutanasia, dell’accanimento terapeutico ed il testamento biologico. Lo spunto è fornito dalla recente scomparsa di una figura di alto spessore come il cardinal Martini, a lungo vescovo di Milano. Ne discuteranno il senatore del Pd Ignazio Marino; l’europarlamentare del PPE Carlo Casini, presidente del Movimento per la vita; Marco Bellocchio, regista di Bella addormentata, film ispirato alla vicenda di Eluana Englaro, caduta in un coma vegetativo lungo 17 anni; Giuseppe Casale, coordinatore sanitario di Antea, associazione Onlus che opera nell’ambito delle cure palliative; il filosofo Massimo Cacciari.

La mattina di Raitre si arricchisce di un nuovo tassello: dal lunedì al venerdì, alle 11:00, per un’ora, Elsa Di Gati conduce Codice a barre, un programma che richiama il defunto Mi manda Raitre e, attraverso inchieste e approfondimenti e con la presenza di esperti, recupera un patrimonio storico della rete, quello dei diritti dei cittadini.

L’ottusità di certa burocrazia, le complicazioni del fisco, le inefficienze dei servizi, ma anche  i problemi socio economici che l’attuale crisi ha esasperato, come il caro vita, la disoccupazione, la precarietà; tutto questo sarà materia di dibattito e motivo d’intervento, all’interno di Codice a barre, che conta, inoltre, sul contributo del pubblico da casa, al quale verrà data l’opportunità di raccontare in diretta o inviare denunce e segnalazioni attraverso il numero verde è 800 / 550269. Tra gli ospiti nelle prime puntate: il viceministro alle Infrastrutture Mario Ciaccia e il ministro della salute Renato Balduzzi.

Conclude la programmazione mattutina Le Storie – Diario Italiano di e con Corrado Augias, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 12.45 alle 13.10. “Il tentativo, anche quest’anno, è quello di raccontare un Paese che cambia, in un momento di transizione particolarmente difficile. E questo senza schiacciarsi per forza sull’attualità, ma cercando di ragionare sulle forze che si muovono dietro i fatti di tutti i giorni, cercando, se avremo fortuna e capacità, di individuarne le cause profonde; quelle che potremmo anche definire ‘culturali’“, spiega Augias.