L’Onore e il Rispetto 3 – Quinta puntata del 26/09/2012 – Anticipazioni e foto

Non bastano le dita di una mano per contare le conquiste di Tonio Fortebracci, alias Gabriel Garko, in quel di Sirenuse (la cittadina di fantasia che fa da sfondo alle gesta dell’aitante mafioso). Certo, la sorte gli ha dato una mano, spedendo le dolci donzelle, nel giro di qualche puntata, all’altro mondo e, quindi, consentendo al protagonista de L’Onore e il Rispetto di trovare consolazione tra le… braccia di altre e ancor più appassionate amanti. Garko, in un’intervista a Chi, pare condividere con il personaggio che interpreta nella fiction Ares la predisposizione al ‘cambiamento‘: “E’ più forte di me, purtroppo non appena sento il laccio al collo inizio a tirare. Poi può anche essere che dopo esco, mi innamoro e domani mi sposo“. Alcuni, le solite malelingue, pensano che i motivi della ‘fuga‘ siano da rintracciarsi nella predilezione dell’attore per il genere maschile; lui, però, continua a dipingersi come un tombeur de femmes e racconta: “Mi è capitato che durante le scene intime io mi scaldassi un po’ troppo. Ma non dirò mai con chi…“. Ma, dopo questa buona dose di pettegolezzo, veniamo alle prossime puntate de L’Onore e il rispetto.

Nella quarta puntata, in onda questa sera, Tonio e Tripolina stringono un accordo per effetto del quale, dopo aver freddato sistematicamente i figli dei padrini, uno dei fratelli De Nicola sposerà Santina Mancuso in modo da trasferire la proprietà dei beni della Cupola a Tripolina e Tonio. La giudice De Santis sta per compiere un gesto eroico e l’incontro tra il suo ex marito, il commissario Renè Rolla, e Tonio sta per avere luogo. La gelosia di Angelica fa saltare gli accordi tra lo zio, il barone De Nisi, e Tonio.

Nella penultima puntata, in onda domani, mercoledì 26 settembre 2012, Tonio cerca di ottenere le quote della Liguorum, l’azienda che gli sarà utile ad avviare il traffico di droga in Sicilia, per conto dei mafiosi d’oltreoceano; per riuscirci, Fortebracci userà, senza alcun scrupolo, le informazioni ottenute dalle nipoti del barone De Nisi, il proprietario dell’azienda su cui intende mettere le mani. Angelica, una delle cugine De Nisi, la più scaltra e pericolosa, cercherà di incastrarlo. Carmela, che persegue il suo piano di vendetta contro colui che crede essere l’assassino del fratello, ovvero Tonio Fortebracci, fa credere a Tom di aspettare un bambino da lui. Tripolina ha quasi portato a compimento il suo piano di vendetta, ma ora Tonio sa che sono stati i suoi figli a far esplodere l’auto di Melina.