La prova del cuoco – Puntata del 28/09/2012 – Spisni, ‘Caccia al cuoco’, spread della spesa.

_Marco Magnani_

Pubblicità

Anteprima con la dottoressa Sara Farnetti che oggi parla di abbinamenti tra i vari cibi, dicendo ad esempio che gli spinaci non vanno assolutamente abbinati a dei formaggi  perchè possono causare la formazione di calcoli renali, possiamo quindi abbinare ai formaggi della verdura amara. Ma ecco che irrompe la sigla e con essa Antonella e l’inizio della nuova puntata. Qualche scambio di battute con Andrea, i saluti al pubblico e subito via per la sfida di ‘Caccia al cuoco’.

A sottoporsi alla giuria composta da Nicola Santini, Paola Ricas e la sommelier Daniela Scrobogna, cercando di arrivare alla fase finale ed entrare poi nel cast degli chef del programma, ci sono questa volta Marco Abeni, giovane 20 enne romano, che presenta il cous cous con gamberi al limone, e  Maria De La Paz, 34 enne di origini colombiane ma residente nel nostro Paese (nella provincia di Terni) da quando aveva 20 anni  che propone i umbrichielli verdi con fichi freschi e pecorino.

Antonella si alterna nelle cucina dei due chef per descrivere le loro preparazioni e per conoscerli. Scopriamo che entrambi, seppur giovanissimi, hanno già un’importante carriera alle spalle, cosa che accomuna tutti quelli che fanno i cuochi per professione, in quanto viaggiano spesso per conoscere e carpire i segreti delle più varie cucine straniere. Siamo al momento dei giudizi: Santini ha apprezzato in entrambi sia i piatti che il modo in cui hanno comunicato, vota Maria perchè è stato conquistato dalla sua grinta e dai contrasti; Scrobogna ha trovato bravi entrambi e vota anche lei per Maria, la Ricas ha trovato i piatti molto interessanti e vota Maria perchè ha fatto un piatto più elaborato. E’ quindi Maria a passare il turno.

Una scatenata mazurka ci introduce la nostra ballerina Alessandra Spisni, maestra in cucina di oggi e sempre più contenta per il nipotino che nascerà ai primi di febbraio. Oggi per festeggiare prepara i tortelli fritti alla crema. Di fianco ad Alessandra c’è Evelina Flachi, la nutrizionista che  questa primavera le aveva prescritto la dieta, e che ora boccia sonoramente il piatto che Alessandra sta per preparare. A lei però non interessa, dice è dimagrita perchè glielo dice la gente, quanto ha perso però non lo sa perchè non si pesa!

Prepariamo la crema e  in una ciotola mettiamo lo zucchero, la farina e le uova, facciamo scaldare il latte in un pentolino aggiungendo la scorza di un limone e quando è caldo aggiungiamo tutto il composto fatto nella ciotola, amalgamiamo, facciamo cuocere qualche minuto e poi lasciamo raffreddare.

Alessandra intanto prepara l’impasto dei ravioli amalgamando la farina, le uova, il brandy, le uova, un pizzico di sale e il succo di un’arancia. Impastiamo bene, lasciamo riposare e poi stendiamo l’impasto non troppo sottile altrimenti i ravioli poi si rompono. Ritagliamo i ravioli, li farciamo con la crema fatta, li chiudiamo e li friggiamo in abbondante strutto. Spolveriamo con lo zucchero a velo e….buon appetito!

Tutti a dieta ora con Evelina Flachi che anche questa volta propone la borsa dei valori degli alimenti con la classifica degli alimenti consigliati. Al primo posto abbiamo il passato di zucca, poi le spezie come peperoncino, curcuma e zenzero, al terzo posto l’amaranto (uno pseudo cereale in quanto non è una graminacea) e infine il the/caffè.

Assolutamente da evitare è non mangiare niente, ossia digiunare saltando i pasti perchè non serve a nulla, diminuisce il metabolismo e arreca danni all’organismo facendoci oltresì ingrassare. Di tutti questi prodotti ne descrive le proprietà che troviamo riassunte in questa schermata.

Come ogni venerdì è il momento del pesce, ovviamente preparato da Gianfranco Pascucci, che oggi propone il timballo di pasta e pasce. In una pentola di ghisa a fondo alto cuociamo i moscardini (ossia dei polpi non veraci) insieme a dell’aglio e prezzemolo, aggiungiamo i pomodorini, la passata di pomodoro e facciamo cucoere per circa 20 minuti. A fine cottura aggiungiamo le vongole e le cozze, cuociamo lasciando aprire e il sugo è pronto.  Ottenuto il sugo ristretto ci aggiungiamo la pasta al pente (delle mezzemaniche) precedentemente lessata ea malgamiamo.

Rivestiamo uno stampino che imburriamo e spolveriamo di pangrattato con la pasta frolla (che ha fatto Alessandra), aggiungiamo la pasta col sugo, aggiungiamo qualche fagiolino fatto a pezzetti, chiudiamo la pasta frolla, sopra qualche pezzetto di mozzarella, spolveriamo col grana e inforniamo a 200° per 15 minuti…e buon appetito!

Infine la gara dei cuochi che vede nel pomodoro Mauro Improta e nel peperone Renato Salvatori, accompagnati ai concorrenti Corrado Quaresima e Merilena Giuliante al loro ultimo giorno di gara. Corrado è in netto vantaggio visto che nei giorni scorsi ha sempre vinto lui. A giudicarli Paola Ricas già in postazione e che, oltre ad osservare assaggia anche le due proposte.  Fettuccelle con ragù di sgombro e tortino di alici su crema di broccolo romanesco oppure maltagliati allo zafferano e speck croccante e rotolo con porcini, finocchietti e carciofi?

Paola è rimasto un pochino delusa dal pomodoro perchè si sentivano poco i gusti, quindi assegna 2 punti al pomodoro e 3 al peperone. A vincere la settimana è quindi Corrado, con ben 6 punti. Ora gioca con il tabellone dei piatti, apre sei delle nove caselle disponibili e si aggiudica 1.500€.

A domani con La prova del cuoco.

La prova del cuoco, Televisione and tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , .
Pubblicità

Lascia un commento

*

  1. Pingback: Tortelli fritti alla crema di Alessandra Spisni del 28/09/2012. - Un Due Tre Blog

  2. Maria Chicca scrive:

    le ricette sono favolose seguo tutte le puntate

  3. Maria Chicca scrive:

    seguo tutte le puntate mi stuzzicano davvero l”appetito

  4. Maria Chicca scrive:

    proverò questi tortelli