Magazine – Spunta il film porno di Corona e Belen; Scotti solidale con la Clerici; Celentano verso Rai1?; Giletti – Vinci a confronto.

  • UnDueTre.com finisce nei titoli di coda di Cristina Parodi Live – Curiosità

  • Alessio Vinci sul flop di “Domenica Live” e la conferma di “Domenica In” – Spettacolo dal Corriere

Alessio Vinci su Domenica In: “Lì c’è un pubblico consolidato, di lunga data. Poi sono programmi diversi perché io sono diverso da Giletti e la Scampini è diversa dalla Cuccarini […] Da noi ci sono meno risse, si sfocia meno facilmente nella contrapposizione. Stiamo cercando di offrire un programma più giovane, più pop, più allegro.

  • …Giletti, intanto, gongola: “i numeri sono l’unica cosa che conta” – Spettacolo dal Corriere

Massimo Giletti: “I numeri sono la verità della tv. Gli alibi si possono sempre costruire ma i numeri sono l’unica cosa che conta. Grande rispetto per tutti e la strada è lunga. Ma la credibilità è il segno di questo successo”.

  • I più visti della settimana, in tv – Spettacolo da Sorrisi

Il più visto in assoluto: L’onore e il rispetto – parte terza (Canale 5, martedì, 6.629.000 spettatori)
Il più visto in prima serata: L’onore e il rispetto – parte terza (Canale 5, martedì, 6.629.000 spettatori)
La fiction più vista: L’onore e il rispetto – parte terza (Canale 5, martedì, 6.629.000 spettatori)
Il varietà/talent più visto: «Tale e Quale Show» (Rai 1, venerdì, 5.806.000 spettatori)
Il programma di attualità più visto: «Ballarò» (Raitre, martedì, 4.269.000 spettatori)
Il film più visto: «Un’estate ai Caraibi» (Canale 5, domenica, 3.311.000 spettatori)
Il telefilm più visto: «NCIS» (Rai 2, domenica, 2.521.000 spettatori)
Il telegiornale più visto: Tg1 delle 20 (Rai 1)
Il più visto dalle 20.30 alle 21.20: «Veline» (Canale 5)
Il più visto nel preserale: «L’eredità» (Rai 1)
Il più visto su Sky: Serie A, Inter –Fiorentina (Sky Sport , domenica, 1.625.000 spettatori)

  • Leone: “nessuna preclusione Rai verso Celentano”; in primavera su Rai1? – Spettacolo da IlMessaggero

«Premesso che qualsiasi scelta strategica viene compiuta in sintonia e su indirizzo del vertice aziendale, come è avvenuto nella scelta di non poter finanziare il concerto di Celentano a Verona, ritengo in Rai non vi possano essere preclusioni su nessun artista, tanto meno per chi rappresenta l’eccellenza della musica», commenta Giancarlo Leone, direttore di Rai Intrattenimento, riguardo l’ipotesi di un ritorno del Molleggiato in Rai dopo il no della tv pubblica, fra le polemiche, al concerto veronese che ha sbancato l’Auditel. Leone rimette tutto, dunque, nelle mani dei vertici aziendali ma sottolinea con garbo la buona occasione perduta e l’opportunità di non ripetere l’errore, anche perché risuonano ancora nell’aria le sibilline parole di Celentano che ieri sera, all’Arena di Verona, ha accennato al suo pubblico di una prossima occasione di incontro primaverile.

  • Corona – Belen: spunta il film porno – Spettacolo da LaVoce

Una lettera per replicare alla sua ex, Belen Rodriguez, che lo ha denunciato per appropriazione indebita della sua auto. Si è sfogato così Fabrizio Corona, pubblicando la missiva sul suo sito SocialChannel per replicare agli ultimi attacchi della sua ex fidanzata. […] Fabrizio non dimentica poi il paragone che Belen fece tra lui e il suo attuale fidanzato Stefano De Martino, riguardo le loro prestazioni sessuali e anche in questo caso le parole si fanno veramente infuocate… […] P.S. Pare che in questi giorni, la mia ex ex ex, stia cercando informazioni all’interno di redazioni giornalistiche riguardo la possibilità che tra la refurtiva portata via dall’ufficio di Social Channel ci sia anche il famoso filmino hard che lei, improvvisata regista, ci tenne a girare mentre ci divertivamo sotto e sopra le coperte. Tranquilla, nonostante tu dica che a letto è meglio il ballerino, conosco le mie qualità e non ho bisogno di mostrarle in giro. Come forse faresti tu.”

  • Gerry Scotti solidale con Antonella Clerici: “poteva capitare a me” – Spettacolo da Sorrisi

Gerry Scotti in merito alla vicenda della bambina che pianse a Ti lascio una canzone: “C’era da aspettarsi che sarebbe finita così, era nell’aria. A forza di alzare i toni qualcosa di sgradevole doveva succedere. E’ capitato alla Clerici, diciamo che sono stato fortunato. Anche se non è un caso che Io canto non sia in onda: io e Roberto Cenci abbiamo capito che era il momento di fermarsi. In fin dei conti, però, la critica che ha fatto piangere la bimba era pure condivisibile: ai miei tempi funzionava così anche a scuola, non tutti potevano essere i pià bravi”.