La prova del cuoco – Puntata del 20/10/2012 – Dolce, merenda, pizza, ricetta della domenica, la gara.

Nell’anteprima, Anna Moroni è intenta a spiegare come preparare una golosa marmellata di mele al microonde. Prendiamo delle mele (due o tre), le sbucciamo, le tagliamo a pezzettini, aggiungiamo 150 gr di zucchero, qualche goccia di limone, che serve per esaltare il sapore, amalgamiamo tutto e mettiamo nel microonde a 750watt per 10 minuti; quindi giriamo per bene e rimettiamo dentro ancora un po’. La conserviamo, infine, in barattoli ben sterilizzati.

Antonella arriva in studio tra gli applausi e l’entusiasmo dei bambini del pubblico, raggiunge Claudio Lippi, che la aspetta al pianoforte, ricorda l’appuntamento per stasera con Ti lascio, mentre Claudio si dice sorpreso dal livello qualitativo delle esibizioni dei piccoli talenti, che cresce di puntata in puntata. Antonella si fa da parte e Claudio, che già trema al pensiero, raggiunge Anna Moroni, pronta a danzare sulla canzoncina ‘Domenica è sempre domenica‘, poi  a cucinare la sua ricetta della domenica.

Claudio spiega che questo è il momento della settimana che aspetta più di ogni altro, poichè lo riempie di… foruncoli. Lei però, per farsi perdonare, dei continui rimproveri, gli ha portato il dono le sue crostate all’arancia. Passiamo alla ricetta odierna: i cannelloni ai funghi. Intanto che Anna pulisce e taglia a pezzetti i funghi e li fa saltare in padella con olio e aglio, Caludio, dopo essersi lavato le mani, ha il compito di preparare la besciamella. Anna ha deciso che vuole fargli un corso base di cucina e oggi inizia con la prima lezione.

Facciamo quindi scaldare il latte in un pentolino aggiungendo un po’ di sale e di noce moscata e nel frattempo facciamo il roux facendo sciogliere il burro e incorporando poi la farina. Aggiungiamo quindi il composto nel latte caldo e amalgamiamo bene ottenendo la besciamella. Una volta che i funghi son ben rosolati li lasciamo intiepidire e li tritiamo finemente con la mezzaluna, li mettiamo in una ciotola, uniamo la ricotta, un pizzico di sale, amalgamiamo bene, mettiamo anche il parmigiano e mischiamo bene tutto.

Prepariamo la pasta dei cannelloni nel classico modo, con uovo e farina, la tiriamo e la lessiamo nell’acqua bollente e salata con anche un goccio di olio. Ricaviamo quindi i pezzi di sfoglia, le farciamo  con il composto di funghi e con una fettina di formaggio emmenthal e di prosciutto crudo, li arrotoliamo formando i cannelloni, li mettiamo in una pirofila imburrata, mettiamo sopra la besciamella, spolveriamo col grana e inforniamo a 200° per 20 minuti. E…buon appetito!

E dopo gli straordinari cannelloni di Anna, dopo un bel pisolino, non c’è niente di meglio che una buonissima merenda, ovviamente preparata da Lorenzo Branchetti, che si cimenta non prima di aver ballato il ciupy ciu. Propone un rotolo di pasta con biscotto e confettura di ciliegia. Mettiamo in una ciotola 2 uova, 80 gr di zucchero, un pizzico di sale e frulliamo per ben venti minuti  con la frusta elettrica, poi uniamo 70 gr di farina, un pochino di vaniglia e continuiamo ad amalgamare con la frusta.

Foderiamo una teglia con la carta forno, la spennelliamo con il burro, mettiamo sopra il composto fatto spalmandolo bene e inforniamo a 170° per 8 minuti, poi su un altro foglio di carta forno mettiamo sopra lo zucchero a velo, ci mettiamo sopra il rotolo di basta al biscotto fatto, spalmiamo sopra la marmellata di ciliegia, arrotoliamo e mettiamo in frigorifero per due ore. E buona merenda!

Poichè non vogliamo badare alla linea, almeno al sabato, andiamo ora dal grande (in tutti i sensi) Gabriele Bonci che, restando in tema di autunno, propone la focaccia ai cachi e anduja. Iniziamo dall’impasto, fatto nel classico modo con la sola aggiunta di un pochino di farro, lo stendiamo, mettiamo sulla teglia senza più toccarla. Mettiamo della ricotta di bufala e inforniamo a 250° nella parte bassa del forno, poi una volta cotta mettiamo sopra delle fettine di anduja come se fossero delle polpettine e infine aggiungiamo della polpa di cachi molto maturi. La focaccia o pizza bianca è pronta, e Anna si ‘offre‘ per assaggiarla, perchè è curiosa.

Per la rubrica “L’Italia che ci piace”  il gastronomo e giornalista  Carlo Cambi ospita oggi l’imprenditore agricolo Fabio Bonzi, 29 enne laureato nel benessere degli animali, è  un allevatore che utilizza per i suoi animali stalle supertecnologiche, dotate anche di telecamere in modo che possa tenere sempre sotto controllo tutti i suoi animali. Produce dei formaggi caprimi eccezionali, come il camosciato, formaggella, caprini freschi aromatizzati con diverse erbe, stracchino di capra stagionato e anche dei salumi fatti col latte di capra, e quindi meno grassi. Carlo col formaggio caprino prepara una salsetta, facendo sciogliere il formaggio nel latte, aggiunge un uovo, una grattata di noce moscata, stacchino e formaggella di capra, amalgama tutto  e condisce la pasta con la crema ottenuta.

Il momento più atteso del sabato è sicuramente quello del dolce e oggi a prepararlo c’è Sal De Riso che propone una ricetta straordinaria: quella della bavarese al caffè o rinnovo, come la vuole chiamare Sal. Prepariamo una pasta frolla con 100 gr di burro, 100 gr di zucchero, 100 gr di mandorle e 100 gr di farina, facciamo dei filoncini di pasta frolla che mettiamo in frigorifero e poi passiamo al setaccio, li mettiamo in una teglia e inforniamo a 170° per 20 minuti. Prepariamo la crema al caffè facendo scaldare 400 gr di latte con 100 gr di panna, aggiungiamo 60 gr di caffè in polvere, in una ciotola mettiamo 5 tuorli, 100 gr di zucchero, misceliamo, aggiungiamo un pizzico di sale e versiamo il tutto nel latte quando è caldo, amalgamiamo e aggiungiamo la gelatina sciolta e lasciamo riposare per formare la crema.

Quando è fredda uniamo la panna montata. Mettiamo alla base del dolce il biscotto di frolla, sopra della crema al cacao, uno strato di pan di spagna al cacao, bagnamo con del caffè espresso, ancora crema al caffè e mettiamo nell’abbattitore di temperatura. Poi decoriamo con una meringa svizzera (fatta con 100 gr di albume e 250 gr di zucchero, si mette la meringa a bagnomaria, si arriva a 60° e poi si lascia montare in planetaria, formiamo le meringhe e le mettiamo in forno a 80° per circa un’ora e mezza) e con dei funghi rivestiti con pasta di mandorle e infine dei trucioli di cioccolato bianco. Insomma, il dolce non è dei più semplici. Buon appetito!

Ed ora il ritorno di Antonella con la gara dei cuochi che oggi vede sfidarsi i fratelli Covatta. Abbiamo nel pomodoro Manuela con  Paolo Zoppolatti e nel peperone Giobbe con Simone Loi, arrivato in finale, lo scorso maggio, a ‘Caccia al cuoco’ senza vincere, ma che oggi debutta aggiungendosi al cast del programma. Crepe con porro e robiola su salsa di peperone e tortino di melanzane al cioccolato oppure spaghetti con ragù di gallinella e zucchine romanesche e gattò di patate romanesche con gambuccio e fiordilatte?

Giudice della gara è il pubblico in studio, che valuta per simpatia, più che per l’abilità, che oggi passa in secondo piano. Gli spettatori decretano che a vincere con il 66% di preferenze sia la squadra del peperone.

A lunedì con La prova del cuoco.