La prova del cuoco – Puntata del 22/10/2012 – Dolce di Anna, rubriche e ricette.

Inizia la settimana del Cuoco con il sorriso di Antonella, la quale, raggiungendo Andrea, dopo qualche battuta riceve la risposta del pubblico ad un sondaggio lanciato venerdì, con cui si chiedeva da chi, ciascun spettatore, avrebbe voluto ricevere un invito a cena. Un uomo che ha scritto “Vorrei essere invitato a cena da Antonella Clerici che cucina a casa di Benedetta Parodi con il dolce preparato da Alessandro Borghese. Antonella ci sta, ma chiarisce che lei si limiterebbe ad apparecchiare ed intratterrebbe, mentre a cucinare ci penserebbero gli altri due, che sono decisamente molto più bravi di lei.

Si inizia con la sfida tra il diavolo (Andrea Mainardi) che prepara il pollo alla diavola e l’acqua Santa (Suor Stella) che, invece, si cimenta nella preparazione del pollo al limone. Suor Stella infarina il petto di pollo tagliato a cubetti, sala e mette a rosolare in padella con l’olio; aggiunge del brodo di dado e lascia cuocere, aggiungendo verso fine cottura il limone. Serve accompagnando con del riso. Andrea, invece, stende il petto di pollo su un foglio di carta trasparente, aggiunge sopra tanta paprika e delle erbe aromatiche a piacere, poi arrotola il pollo nella pellicola come se fosse un salame, lo bucherella e lo cuoce in una casseruola con dell’olio per mezz’ora /un’ora a seconda della grandezza del pollo, a bassa temperatura.

Continua cuocendo delle patate novelle in un brodo di pollo; in un’altra pentola antiaderente mette il miele di acacia e aggiunge le patate novelle cotte e ancora con la buccia, aggiungendo infine il peperoncino. Prepara, infine, una salsa, mettendo nel frullatore ad immersione dei pomodorini, olio e basilico. Impiattiamo tagliando a fette il petto di pollo e accompagnandolo con la salsa e le patate novelle. Il pubblico in studio decreta che a vincere sia l’acqua santa, quindi suor Stella.

Ed ora scopriamo I segreti dello chef, ovvero i segreti di Andrea Ribaldone, che oggi propone una ricetta ‘di stagione‘: gli gnocchi di ricotta in brodo di funghi. Per prima cosa Andrea ci insegna a fare la ricotta in casa partendo dal latte intero e dall’acqua di mozzarella (che è un siero), mettiamo in un pentolino e facciamo sobbollire a fiamma molto bassa per circa 20 minuti.

Con la ricotta fatta facciamo l’impasto per gli gnocchi, aggiungiamo due cucchiai di pangrattato e un uovo intero e impastiamo il tutto aggiungendo anche un piccolo tartufo tagliato finemente. E qui c’è il primo segreto di Andrea: per ottenere degli ottimi gnocchi aggiungiamo al posto della farina del pangrattato, un uovo e del parmigiano.

Prepariamo ora un brodo di funghi mettendoli a cuocere nell’acqua per circa 20 minuti a fuoco basso e qui scatta il secondo segreto: per fare un brodo gustoso non lavare i funghi, ma pulirli semplicemente. Ovviamente poi il brodo prima di essere consumato va filtrato e i funghi li usiamo per preparare altro, ad esempio un ragù. Formiamo gli gnocchi col composto fatto, li cuociamo nell’acqua bollente, li scoliamo e li passiamo nell’altra metà di tartufo nero sminuzzato, impiattiamo e abbiniamo col brodo di funghi che mettiamo in una teiera. Buon appetito!

Anna Moroni è pronta ad impartire, come consuetudine, le lezioni di piccola pasticceria casalinga. Dopo aver ballato la canzoncina che la introduce, prepara dei deliziosi cornetti al miele. Iniziamo con gli ingredienti.

Facciamo il lievitino con 150 gr di farina 00, 150 gr di latte e il lievito liofilizzato di birra, impastiamo e lasciamo lievitare per circa mezz’ora/un’ora, poi mettiamo nella planetaria, o nel mixer, o a mano, il lievitino, due uova intere, 40 gr di zucchero di canna, un pochino di estratto di vaniglia, due cucchiai di miele millefiori e impastiamo bene il tutto, poi aggiungiamo 300 gr di farina manitoba e 200 gr di farina di farro e continuiamo ad impastare il tutto (molto molto bene), per ultimo mettiamo 150 gr di burro e impastiamo ancora, una volta impastato facciamo lievitare per circa un’ora e mezza. Dividiamo l’impasto in due parti e lo stendiamo sottile formando dei cerchi.

Tagliamo i cerchi in otto triangoli, come se fossero spicchi di una pizza, li stendiamo e farciamo con marmellata a piacere o nutella, ma possiamo scegliere di lasciarli anche in bianco; li arrotoliamo formando i cornetti, li spennelliamo con un uovo mischiato ad un pochino di latte, lasciamo lievitare ancora un po’ e inforniamo a  190° per 22 – 25 minuti. Spolveriamo con lo zucchero a velo e…buon appetito!

E’ arrivato il momento, per Antonella, di cimentarsi ai fornelli in prima persona, ovviamente all’interno dello spazio di Casa Clerici, dove ci propone le frittelline con gorgonzola in tre maniere. Ecco gli ingredienti.

Prepariamo la pastella amalgamando farina, uovo e latte, saliamo, pepiamo e aggiungiamo le erbette (timo, rosmarino e quelle a piacere). Formiamo delle frittelline usando un cucchiaio di composto e le mettiamo a cuocere in una padella dove mettiamo un goccio di olio e lo asciughiamo con carta aassorbente.

In un’altra ciotola mettiamo il gorgonzola, il mascarpone e mezzo bicchierino di grappa e mescoliamo tutto, saliamo e mettiamo in frigorifero, la mettiamo in un sacco a poche e decoriamo le frittelline e apiacere decoriamo mettendo su una un’oliva, una dei pistacchi, una un ribes, una dei gherigli di noci e così via a piacere. Buon appetito!

Dopo il gioco della lotteria, che vede assegnare 5 mila euro e 8 mila euro, ecco la gara dei cuochi che vede nel pomodoro Ivano Ricchebono e nel peperone Mauro Improta  abbinati  ai nuovi concorrenti: Raffaella Santini e Valentina Massa. Rollatina di faraona con zucca, castagne e chips di patatecrostatina di frutta fresca oppure cannelloni con bietolina su fonduta di pecorino e prosciutto croccante e carne fritta con peperoni in agrodolce?

A giudicare il debutto delle due concorrenti è, come ogni lunedì, Nicola Santini, che dopo aver raccontato di aver girovagato nel week end per Amsterdam (mica pizza e fichi) è pronto ad osservare e valutare la personalità dei concorrenti. L’esperto di buone maniere decide che a vincere sia la squadra del pomodoro. Santini conclude facendo i complimenti al cuoco perchè l’unico, finora, ad aver messo in risalto le qualità della concorrente. Infine anche l’estrazione del biglietto della lotteria che vince 100mila euro (D 613192).

A domani con La prova del cuoco.