La prova del cuoco – Puntata del 02/11/2012 – Al via il nuovo torneo di “Caccia al cuoco”; i segreti di Andrea Ribaldone, Pascucci e…

Dopo i saluti iniziali, Antonella, anche quest’oggi, inorridisce alle battute di Andrea, introduce il nuovo torneo di Caccia al cuoco. Dopo aver decretato, la scorsa settimana, l’ingresso nel cast del programma di Maria De La Paz, che ha vinto il torneo e che vedremo in gara già domani, si riparte alla ricerca di un altro talento culinario da inserire nel cast fisso del programma. A sottoporsi al giudizio dei severissimi giurati sonoFrancesco Piaparo di Mondello (Palermo) e Alberto Colacchio di Roma.

Ad osservare e giudicare abbiamo, come sempre, Nicola Santini, Paola Ricas e il sommellier di puntata, quest’oggi è Luciano Mallozzi. Francesco presenta la tagliata di manzo in crosta di olive, pasta di pane e patate, mentre  Alberto  propone la fettuccina rossa con broccoli e arzilla. Antonella si alterna nelle due cucine, per conoscere e far conoscere i due chef, raccontando il loro percorso professionale e la loro vita privata.

Entrambi si rivelano simpatici e spigliati, nonostante le telecamere e gli sguardi severi dei giudici.Siamo ai giudizi: Nicola sostiene che siano stati ispirati dagli anni ’80, visto che hanno proposto entrambi piatti di quegli anni, per quanto riguarda l’immagine e la comunicazione sono stati entrambi bravi, vota però per Francesco, premiando il suo entusiasmo; Mallozzi premia Francesco, perchè ha notato un guizzo di sapore in più nella sua proposta; Ricas ha trovato Francesco più completo e, quindi, anche il suo voto va a lui. Francesco passa a pieni voti alle fasi finali.

E’ il momento di conoscere I segreti dello chef, ovvero quelli sinora custoditi da Andrea Ribaldone che, dopo aver ricordato il provino che dovette sostenere per entrare nel cast del programma, prepara  le cosce di galletto con pomodori verdi.  Per prima cosa disossiamo le cosce del galletto, le mettiamo in una pirofila, tagliamo i pomodori verdi privandoli dei semi, li mettiamo nel mixer, aggiungiamo il vermut dry, un po’ di concentrato di pomodoro, un pizzico di sale, un goccio di olio extravergine, frulliamo tutto e aggiungiamo sopra alle cosce del galletto lasciando marinare per 20 minuti.

Trascorso il tempo, mettiamo le cosce in padella e qui scatta il primo segreto: per avere un pollo croccante bisogna schiacciarlo con un peso, per cui usiamo o un mattone o un batticarne e facciamo cuocere con il loro sughetto di marinatura a fiamma bassa per circa 25 minuti. Tagliamo i cornetti a pezzetti, li scottiamo in acqua bollente con un pizzico di sale e poi li mettiamo in acqua e ghiaccio. Li mettiamo poi a rosolare in una padella con un goccio di olio extravergine di oliva. Il secondo segreto infine è quello di usare i pomodori verdi per creare contrasto tra i gusti. Serviamo accompagnando il pollo con i cornetti e guarnendo con della rucola fresca. Buon appetito!

Venerdì pesce, ovviamente con Gianfranco Pascucci, che oggi presenta un classico, amato soprattutto dai bambini, il fish and chips. Come pesce usa la carne bianca, quindi del rombo che priviamo della pelle e tagliamo a bastoncini. Saliamo, li infariniamo e li passiamo in una pastella, fatta frullando ad immersione 50 gr di albume (due), 100 gr di farina, 110 gr di olio extravergine di oliva e 120 gr di birra e che abbiamo poi fatto riposare in frigorifero per 15 minuti.  Friggiamo il pesce nell’olio extravergine di oliva. Prepariamo le patate tagliandole a spicchi, passandole nella farina di riso e friggendole nell’olio bollente. Buon appetito!

Dopo il gioco della lotteria, che assegna 5 mila euro e 3 mila euro, ecco la gara dei cuochi che vede nel pomodoro Riccardo Facchini e nel peperone Ambra Romani, abbinati ai due concorrenti Irma Drei e Giuseppe Mattocci, al loro ultimo giorno di gara e, quindi, in corsa per la vittoria finale. Garganelli al radicchio croccante con pecorino e noci e pollo ai profumi di Romagna con cipollotti arrostiti oppure filetti di gallinella fritti con broccoli e rapanelli in agrodoce e sospiri delle monache?

A giudicare, come ogni venerdì, è Paola Ricas che è già pronta nella sua postazione per osservare e poi assaggiare le due proposte. La giudice sottolinea come le due proposte siano molto diverse; si dice un po’ delusa dal pomodoro, felice delle proposte del peperone, per cui assegna 2 punti al pomodoro e 3 punti al peperone. Giuseppe arriva, quindi, ad accumulare 6 punti e a vincere la sfida. Al tabellone dei piatti, di cui deve aprire 6 caselle su 9, avendo conquistato 6 punti in totale, trova il perdi tutto nella penultima casella, ma è fortunato, perchè nell’ultima trova il premio massimo di 2.500 € che quindi porta a casa.

A domani con La prova del cuoco.