I menù di Benedetta – Puntata del 06/11/2012 – Le ricette del menù ‘appunti di viaggio’.

Menù appunti di viaggio“, nella puntata del 6 novembre.Benvenuti…a tutti…al pubblico in studio, oggi facciamo un viaggio, un po’ attraverso il mondo, perchè il nostro menu si chiama proprio appunti di viaggio, quindi non una sola nazione ma un po’ in giro… facciamo u brick, una ricetta tunisina e viene a farla mio fratello che è un grandissimo viaggiatore che ci parla dei suoi viaggi e di questa deliziosa ricetta, il graten invece viene Euridice Axen che è un’attrice molto carina che fa i Ris e che sa anche cucinare e poi una torta inglese con le mandorle e la marmellata…“, con queste parole, Benedetta introduce il menù odierno.

Goloso“, “salutare“, “veloce“: Benedetta Parodi torna ad attingere al glossario gastronomico della lingua italiana, riconoscendo nei tre termini sopra riportati gli aggettivi più adatti a definire le pietanze che affollano la sua tavola. La cuoca piemontese torna a proporre delle ‘ricettine‘ da leccarsi le dita nella seconda stagione de I menù di Benedetta, in onda dal lunedì al venerdì, alle 18:20, su La7. UnDueTre.com rinnova l’impegno assunto con i lettori lo scorso anno e torna a documentarvi le ‘appetitose follie‘ di cui Benedetta è capace. Vi proponiamo ingredienti e procedimento che vi aiuteranno nella preparazione di un invitante potage parmentier, una sconosciuta  la tentazione di Jansson, uno strano  brick a l’oeuf, una torta ossia la bakewell tart.

Iniziamo con un invitante potage parmentier.

Affettiamo il porro, lo stufiamo con un po’ di olio, tagliamo le patate a pezzi e le aggiungiamo al porro, mettiamo il brodo vegetale e facciamo cuocere per circa tre quarti d’ora. Frulliamo il tutto ad immersione, aggiungiamo il basilico, la panna e il tuorlo. Serviamo con dei crostini di pane.

Proseguiamo con la tentazione di Jansson.

Affettiamo le cipolle, le rosoliamo nell’olio, tagliamo sottilmente le patate, imburriamo una teglia da forno, facciamo un primo strato di patate, uno di cipolle e uno di filetti di aringa, alterniamo altri strati concludendo con le patate, mettiamo sopra il pangrattato, la panna e facoltativamente anche il sughetto delle aringhe e cuociamo in forno a 220° per 45 minuti.

Continuiamo con il brick a l’oeuf.

Spennelliamo di olio la pasta brick, prepariamo il ripieno schiacciando la patata lessa con i capperi, la cipolla, il tonno e il formaggio, saliamo e amalgamiamo, farciamo la pasta brick con il composto fatto, mettiamo sopra un uovo intero crudo, chiudiamo il brick e lo friggiamo in abbondante olio.

Conlcudiamo con il dolce, la bakewell tart.

Iniziamo col preparare una frolla impastando nel frullatore  la farina, con lo zucchero a velo, il burro, 2 tuorli e un pizzico di sale, stendiamo la frolla, la mettiamo in una tortiera foderata con carta forno, la bucherelliamo, mettiamo sopra dei fagioli secchi  e la cuociamo per circa 15 minuti a 180°, intanto  prepariamo la farcitura unendo il burro, lo zucchero, le mandorle, le uova, l’essenza e la vanillina, amalgamiamo bene, togliamo la frolla dal forno, togliamo i fagioli secchi, spalmiamo sulla torta la marmellata, versiamo sopra tutta la crema fatta e rimettiamo in forno a 180° per 20 minuti.