La prova del cuoco – Puntata del 07/11/2012 – Il ritorno di Antonella; “Chi batterà lo chef?” con Bertol e tante ricette.

Una bella ricciolona“, la rossa  Luisanna Messeri, anima l’anteprima, dispensando qualche consiglio sulla cottura delle castagne (copritele con uno straccio, in modo che la buccia si stacchi con più semplicità). Antonella torna ad abbracciare il suo pubblico: “devo fare un sacco di ringraziamenti: a Marco ed Anna, a Claudio, alla redazione, alle persone che mi hanno sostenuta sui social network. Sto bene, ho avuto una piccola colica renale, adesso sto bene“. Certo, c’è ancora qualche acciacco, ma alla conduttrice basta sapere che qualcuno le ha fatto recapitare delle olive ascolane, per tornare “in formissima“.

Si parte con una nuova sfida di Chi batterà lo chef? A sfidare  Cristian Bertol, che da oggi prende il posto di Marco Parizzi, ci sono Antonella e Giulia, madre e figlia, che hanno portato: vino bianco, filetti di pesce san Pietro, uova, farina oo, farina di castagne, prezzemolo, carciofo, aglio e limone. L’ingrediente a sorpresa deciso da Heinz Beck, e da inserire obbligatoriamente nelle ricette dei due contendenti, è il latte, ingrediente comune ma non certo in questo contesto. Antonella chiede a Cristian se ha tutti gli ingredienti che hanno portato le sfidanti, lui dice che le manca solo la figlia… provolone!

Le sfidanti propongono i maltagliati di farina di castagna con ragù di pesce san Pietro e carciofo , mentre Cristian prepara gli spatzle con ragù di pesce. Antonella si alterna nelle due cucine per conoscere le sfidanti: abitano vicino a Roma, la madre ha 42 anni, la figlia la metà. E’ il momento per Beck di entrare e assaggiare le due proposte, senza sapere chi è stato a prepararle. Oggi appare deciso e decreta che a vincere sia il piatto dello chef. Nel piatto delle sfidanti, dice, non andava assolutamente bene la pasta.

Vado dalla mia maestra in cucina“, Luisanna Messeri è pronta a proporre la sua ricetta. Antonella torna ad indossare il suo grembiule e, prima di cimentarsi ai fornelli,  invita gli spettatori a sostenere l’Airc. Luisanna presenta la ricetta di un amico, lo spezzatino dell’Angelo. Antonella commenta la vittoria di Barack Obama negli USA, mostrandosi entusiasta del risultato e, soprattutto, ammirata dalla condotta dell’avversario, che ha dichiarato di voler cooperare con il Presidente per il bene della nazione: “mica come da noi che litigano e sono ridicoli“.

Tagliamo la carne a pezzetti, facciamo il soffritto in padella con un goccio di olio mettendo  i classici sedano, carota e cipolla tagliati finemente. In un’altra padella mettiamo la carne a rosolare con un goccio di olio, la facciamo ben sigillare, poi aggiungiamo la o il marsala, lasciamo evaporare e aggiungiamo il curry, lo zenzero, incorporiamo tutto il soffritto, il prezzemolo tritato, la parika, amalgamiamo tutto, saliamo, pepiamo, aggiungiamo il pomodoro, copriamo e lasciamo cuocere per circa tre ore. Serviamo su un letto di riso bollito. Buon appetito!

Carlo Cambi sembra Harry Potter oggi“; Antonella commenta il new look di Carlo Cambi, che sta già avvinghiato ad Annina. La nostra cuoca propone “una ricetta antichissima“, oltre che salvaeuro, quella del pane fritto. Immergiamo le fette di pane nel latte facendo attenzione a non inzupparle, le passiamo nella farina,  le impaniamo passandole in tre uova sbattute a cui abbiamo aggiunto il prezzemolo, sale e pepe, poi passiamo ancora nella farina e ancora nell’uovo. Friggiamo in abbondante olio. Serviamo abbinandolo a formaggi, salumi o un’insalata e… buon appetito!

Un passionale passo a due introduce lo spazio romanticamente condiviso da Antonella ed il maestro in cucina Sergio Barzetti. Antonella annuncia l’uscita del nuovo libro, martedì prossimo ed assicura che ci verrà mostrato in anteprima, domani a La prova del cuoco. Sergio presenta la ricetta degli spaghetti al profumo d’arancia. Ecco gli ingredienti.

Innanzitutto cuociamo gli spaghetti nell’acqua bollente e salata e con dentro una foglia di alloro, spremiamo le arance, aiutandoci con un pelapatate togliamo la scorza della buccia e la tagliamo a julienne molto sottilmente e le mettiamo in acqua in ebollizione per un minuto, poi le togliamo e le mettiamo a cuocere ancora un minuto dentro a dell’acqua pulita.

Sciogliamo il burro in una padella antiaderente, aggiungiamo le scorze di arancia bollite, facciamo andare a fiamma alta aggiungendo parte del succo di arancia spremuta. Scoliamo gli spaghetti, li aggiungiamo a mantecare a fiamma alta. A fuoco spento spolveriamo con il grana e …buon appetito!

Dopo il gioco della lotteria, che assegna 30 mila euro e 8 mila euro e anche il montepremi residuo di 12 mila euro, ecco la gara dei cuochi che vede nel pomodoro Marco Parizzi e nel peperone Ambra Romani, abbinati rispettivamente ai due concorrenti Francesco Sorci e Tiziana Zanchi.

Rigatoni con broccoli arriminati e pesce spada alla ghiotta oppure tortelli maremmani al profumo di cannella con lardo di colonnata e ricciarelli toscani con cioccolata calda in tazza? A giudicare i due concorrenti, che sono in parità, c’è Carlo Cambi, pronto a valutarli sulla base dell’aderenza alla tradizione. Per Carlo è sempre più difficile giudicare, ma alla fine decide che a vincere è la squadra del pomodoro.

A domani con La prova del cuoco.