Magazine – “Clerici vs PSY – Borra Style” (audio); “Colorado” anche in primavera, ma senza Belen…; Triangle fa causa a Mediaset; Sarcina (Vibrazioni) a Sanremo; Fargetta verso “The Voice”.

  • Capolavoro trash di Rino Santaniello: “Antonella Clerici vs PSY – Borra Style” – Musica

  • La Triangle porta Rti in tribunale per “La Tribù”: 40milioni di risarcimento – Spettacolo da Leggo

La società di produzione televisiva «Triangle Production» ha promosso una causa civile nei confronti di Rti chiedendo 40 milioni di euro di risarcimento per l’annullamento del reality-show «La Tribù-missione India» che doveva essere realizzato nel settembre 2009 e andare in onda su Canale 5. Sulla causa dovrà pronunciarsi il giudice Antonella Izzo, della nona sezione civile del tribunale di Roma. La sentenza dovrebbe essere emessa entro un mese. […] La cancellazione del programma fu comunicata da Mediaset in una nota nella quale si diceva «costretta a cancellare dal palinsesto» il nuovo reality «essendo stato superato ogni limite ragionevole di ritardo». Silvio Testi, il produttore della Triangle, si dichiarò sorpreso. «Eravamo pronti alla messa in onda del programma come da accordi. Poi lo stop, che ho appreso dal comunicato stampa. Neanche una telefonata di spiegazione, nonostante le settimane di lavoro e le difficoltà», dichiarò.

  • Maria De Filippi: “volevo fare il benzinaio. Non mi piacciono i tronisti”; ma non l’aveva detto a LaRepubblica? – Spettacolo da Visto

Maria De Filippi: “La tv non era nei miei piani, Davanti a casa mia c’era un benzinaio e spesso stavo con lui. Pensavo che quel mestiere fosse fonte di grandi guadagni, il suo portafogli era sempre pieno di banconote… Al liceo non studiavo, copiavo sempre. All’Università sono diventata una secchione”. La tv: “Fare programmi nazional popolari non mi offende, mi lusinga. Chi mi critica è snob, miope. Uomini e Donne non va giù a nessuno, il tronista non piace neanche a me, ma evito di pensare continuamente che sono meglio di lui”. Su ‘Amici‘ : “Spero che ai ragazzi a casa arrivi il messaggio che per farcela nella vita bisogna faticare. Con i miei ragazzi c’è un rapporto paritario, per questo con loro ho vissuto i pianti, le crisi, le difficoltà”.

  • Sanremo 2013: Sarcina (ex Vibrazioni) in gara; Consoli e Ayane in forse – Spettacolo da Chi

Francesco Sarcina, componente della band delle Vibrazioni, parteciperà al prossimo Festival di Sanremo, ma lo farà da solista. Oltre a Sarcina, a un passo dal dire sì a Fabio Fazio, conduttore della kermesse, ci sono MaIika Ayane e Carmen Consoli.

  • Mario Fargetta candidato alla conduzione di The Voice – Spettacolo da Chi

Dopo Francesco Facchinetti e Guglielmo Scilla (in arte Wdlwoosh) spunta a sorpresa un nome nuovo nella lista di conduttori del programma The Voice, in onda da fine febbraio, su Raidue. Si tratta di Mario Fargetta, deejay e producer, marito di Federica Panicucci. La showgirl è al settimo cielo, non solo perché nella settimana del suo compleanno ha ricevuto questa notizia, ma anche per un abito ricevuto in regalo, cucito su misura dallo stilista Fausto Puglìsì, lo stesso che disegna per Jennifer Lopez e Beyonce.

  • Colorado torna anche in primavera, ma senza Belen – Spettacolo da Chi

La trasmissione di Italia 1 Colorado vedrà la luce anche in primavera. In quel periodo, però, Belen, che la conduce con Paolo Ruffini, sarà prossima al parto. Resisterà fino in fondo o cederà lo scettro? E, nei caso, a chi?

  • Taodue al Festival di Roma: la giuria del Premio “La Camera d’oro” – Cinema

A pochi giorni dall’inizio del Festival del Film di Roma, Checco Zalone, d’accordo con Pietro Valsecchi, ha scelto di fare un passo indietro e di non presiedere la giuria del primo premio Taodue “La Camera d’oro”. Il popolare attore, campione di incassi delle scorse stagioni cinematografiche, ha deciso di rinunciare a questo incarico in quanto troppo rispettoso del lavoro altrui per poterlo giudicare e ha quindi preferito cedere il suo posto ad un grande professionista e conoscitore del cinema come Carlo Freccero. Sabrina Ferilli che doveva far parte della giuria, a causa di un impegno su un set fuori Roma, lascia il suo posto al regista Fausto Brizzi. La giuria del premio Taodue è quindi così formata: presidente Carlo Freccero, giurati Camilla Nesbitt, Francesco Mandelli e Fabrizio Biggio (I soliti idioti), Mario Gianani, Alessandra Mammì e Fausto Brizzi.

  • I più letti della settimana – Libri da Sorrisi

Il più venduto: «Una voce di notte» di Andrea Camilleri
Narrativa italiana: «Una voce di notte» di Andrea Camilleri
Narrativa straniera: «50 sfumature di grigio» di E. L. James
Varia: «Mettiamoci a cucinare» di Benedetta Parodi
Saggistica: «La guerra sporca dei partigiani e dei fascisti» di Giampaolo Pansa