Giulia Michelini e Marco Bocci a C’è posta per te 2012.

Benarrivati all’ultima puntata di C’è posta per te“; la “storia di un regalo” apre l’ultimo appuntamento con la sedicesima edizione del people show di Maria De Filippi. Protagonisti, insieme ai mittenti della posta, i due interpreti di quella che la conduttrice non esita a definire “la mia serie preferita“, Marco Bocci e Giulia Michelini. Maria confessa la ammirazione per i due attori: “Secondo me tu sei bravissima. Hai delle capacità interpretative che vanno oltre“,  “Marco, meriti tutto il successo che hai“. Patrizia, Mary e Tina siedono a fianco dei due interpreti; le due ragazze, Mary e Tina, sono le più care amiche di Veronica, figlia di Patrizia, “sono due di famiglie, due sorelle per Veronica“. Patrizia è cresciuta a pane e stenti ed ha introdotto i figli alla vita negando loro il conforto di un abbraccio: “se avessi avuto tempo, non so se avrei raccontato la storia di Biancaneve, avrei detto ‘la vita è dura’“. Veronica è cresciuta, adesso “è una mamma completamente diversa da me“. Il destino le ha riservato un colpo basso: il marito l’ha abbandonata, per correre da un’altra. Il marito vive una situazione economica agiata, insieme alla compagna, e concede ai figlioletti più di qualche coccola: giocattoli, capi firmati, vacanze da sogno. Patrizia reagisce malamente alle attenzioni del genero per i figli, ma Veronica preferisce che i piccoli abbiano tutte le attenzioni che meritano, nonostante ciò la faccia sentire ‘piccola‘, perchè incapace di permettersi tali attenzioni. Patrizia è “qui per chiederle scusa, perchè, secondo me, se il matrimonio è saltato è colpa mia“; Marco e Giulia sono i protagonisti della sua fiction preferita, che rappresenta uno dei suoi momenti di svago prediletti.

So che non sono stata una mamma perfetta. A volte sono ingiusta con te, a volte ti sgrido. Ma sai che ho un cuore grande e stasera te lo voglio dimostrare“; queste le parole che Patrizia ha pensato per introdurre l’intervento di Maria. Veronica piange, Maria osserva sorpresa: “questa è l’ultima puntata. Tutti dicono che C’è posta fa tanto piangere. Ma così tanto no…“. “Punta dritta alla felicità. L’Isola che non c’è esiste...”, questa la speranza che Patrizia vuole trasmettere alla figlia.

Marco e Giulia incontrano Veronica. “Mi stai facendo piangere Giulia, sono anni che la conosco ed è la prima volta che la vedo piangere…“, spiega Marco, che prende la parola: “è bello essere considerati un momento di gioia per una persona. E’ una situazione che ci inorgoglisce e nobilita il mestiere che facciamo“. “Se ci pensi è l’unico momento in cui ha riso“, fa notare Maria. Giulia incalza il compagno di set: “ma sei così bella… sii felice, ti aspetta ancora tanto ed avrai tanto dalla vita“. “Noi non ci saremo con te a Natale, ma volevamo essere presenti“, Giulia chiama “i nanetti” che trascinano delle slitte colme di doni. Le amiche e la madre concludono: “devi pensare che la vita continua ed avrai tante possibilità per essere felice“.