Linea Verde – Puntata del 11/11/2012 – Fiera Cavalli di Verona, Etna e provincia di Catania.

Un nuovo appuntamento con Linea Verde, un’ulteriore occasione per andare alla scoperta della natura, dei luoghi più incantevoli d’Italia e non solo, un viaggio che ci permetterà di conoscere da vicino ciò che ci circonda, ma che spesso non ci è possibile raggiungere fisicamente. La prima parte di programma che in onda dalle 10 alle 10:30, denominata Orizzonti, e condotta da Chiara Giallonardo con l’aggiunta da questa edizione di Luca Sardella, che approfondirà curiosità e novità nel mondo della coltivazione dell’ortofrutta, del florovivaismo e dell’allevamento.

Nella prima parte, OrizzontiLuca Sardella va alla scoperta delle piante che un vivaista di Milazzo ha importato dall’America Latina e che sorprendentemente hanno trovato nella terra siciliana un habitat accogliente. Si scoprirà anche che i semi di annona, un altro frutto tropicale coltivato nel vivaio, una volta tritati e diluiti in acqua, svolgono sulle piante la funzione di antiparassitari. Si conoscerà, poi, la plumeria, fiore tropicale dalla quale nascono le tipiche collane, profumatissime e coloratissime, hawaiane. Questa parte di trasmissione si concluderà dal castello di Milazzo con la preparazione di succhi di frutta, dolci e gelati prodotti con i frutti tropicali siciliani. Chiara Giallonardo invece è alla Fiera Cavalli di Verona, giunta alla 114° edizione. Dopo aver passato in rassegna le diverse razze in esposizione, tra le quali spicca il Cavallo Appenninico, si cercherà di capire come si sceglie un cavallo, le diverse modalità di allevamento e i relativi costi. Inoltre due eventi offerti dalla fiera: Western Show e Talent Show, dedicati, rispettivamente, il primo alle razze impegnate nelle specialità della monta western e il secondo alle selezioni per i futuri artisti equestri.

La parte principale del programma, Linea Verde, in onda dalle 12:20 vede Eleonora Daniele e Fabrizio Gatta sorvolare i cieli sopra l‘Etna,  e racconta i frutti di uno dei territori più aspri per qualunque coltivazione. Vediamo  come il vulcano attivo più grande d’Europa diventa terreno fertile per la coltivazione del fico d’India. Conosceremo  le proprietà di questo frutto spontaneo che non ha bisogno di irrigazioni né di concime. Successivamente verrà visitata la provincia di Catania esplorando i terreni fertili, risultato di secoli di eruzioni e di stratificazione di lava. Qui le agrumicolture vengono sostituite da altre coltivazioni più redditizie. Ma il territorio siciliano offre novità ancora più innovative come l’allevamento di asini.

Il successo realizzato è di una giovane imprenditrice che è riuscita nell’impresa di salvare la razza di “scecchi” che stava scomparendo. Ma, oltre al recupero della razza, la produzione del latte costituisce il vero ritorno economico di questo tipo di allevamento. Sempre nell’ottica di una rivalutazione del territorio, le telecamere del programma sono andate a conoscere il progetto di una vigna sostenibile. Si chiama Sostain ed è un esempio della nuova filosofia che si basa sull’idea che non si deve forzare la natura, ma che è l’uomo a doversi adattare ad essa. Dopo aver fatto una ricognizione sulle piante autoctone dell’Etna nel vivaio più grande d’Europa, la puntata si concluderà in compagnia di uno chef della zona, Carmelo Chiaromonte, che aiuterà Eleonora Daniele nella preparazione di una ricetta tipica.