Amadeus si riprende l’access di Rai1 con “Still Standing”, ma rimpiange “L’Eredità”: “A Mediaset non è andata come immaginavo”.

E’ in arrivo un nuovo game show targato Rai1 (probabilmente in tarda primavera), al cui timone ritroveremo Amadeus. Si tratterà dell’edizione italia di Still Standing, uno show pensato per l’access prime time della prima rete, in sostituzione dei pacchi di Max Giusti.

La conduzione del game, di cui è già stata registrata la puntata pilota, rappresenta per Amadeus – che pare abbia avuto la meglio su Enrico Papi – una grande occasione per riprendersi quel posto all’interno del palinsesto dell’ammiraglia Rai al quale rinunciò per un danaroso contratto con Mediaset. Intervistato da Vero, Amadeus ha ammesso la delusione seguita all’esperienza, poco fortunata, sulle reti del Biscione: “L’Eredità mi ha regalato l’affetto del grande pubblico e mi è rimasto nel cuore. Tra l’altro lì ho conosciuto mia moglie, Giovanna Civitillo. Ho scelto di lasciare il gioco, dopo più di quattro stagioni, solo perché sono andato a Mediaset. In genere, quando faccio una scelta non mi pento, anche se, col senno di poi, so che sarebbe stato meglio continuare a condurre L’Eredità. Se sbaglio sono sempre il primo ad ammetterlo: il mio passaggio a Mediaset non è andato come immaginavo“.

Felicissimo, ovviamente (non si sputa sul piatto in cui si mangia), anche della conduzione di Mezzogiorno in Famiglia: “Conduco un programma in cui sto bene, perché mi assomiglia. Credo che il segreto del successo sia la sua semplicità e la passione per le tradizioni. Vogliamo scoprire e mostrare la parte bella dell’Italia, i sapori, gli usi e i costumi popolari. Poi, al di là del mio affetto nei confronti del format e della squadra guidata da Michele Guardì, vanno sottolineati gli ottimi ascolti che raccogliamo nel weekend di Rai 2“.

Amadeus ha anche ammesso che spera di rimanere in Rai per i prossimi quarant’anni: chissà se anche i telespettatori se lo augurano…