La prova del cuoco – Puntata del 20/11/2012 – Nuova sfida per Anna Moroni, dolce di Sergio Barzetti, trombette dei morti…

Sono un po’ spagnoleggiante oggi, mi devo tirare un po’ su“, spiega Antonella, di rosso vestita. Giacchè, come sappiamo, racconta sempre tutto, la conduttrice non esita ad ammettere che oggi si è svegliata un po’ giù di giri. L’allegria arriva con le battute di Andrea e, poi, con lo show di Anna Moroni impegnata nell’imperdibile sfida del martedì di Anna contro tutte.

Anche oggi sente molto la gara: a sfidarla c’è  Nadia De Angelis, romana doc, nonchè cuoca per passione e per professione, visto che cucina in una tavola calda. “Ah una cuoca vera, non una casalinga come me“, osserva Anna, mettendo già le mani avanti. La sfida riguarda le lasagne.


Nadia, che prepara la lasagna con carciofi, funghi e salsiccia, inizia col preparare la besciamella con farina, burro, latte, noce moscata e sale. Per la sfoglia prepara l’impasto classico di farina, uova e sale. Pulisce e taglia a pezzetti i carciofi e li cuoce in padella con un goccio di olio, una noce di burro e uno spicchio di aglio, un pochino di succo di limone, il brodo vegetale e a metà cottura aggiunge la salsiccia sbriciolata e infine i funghi tagliati a pezzetti e lascia cuocere tutto.

Compone la lasagna mettendo alla base la besciamella, uno strato di sfoglia, le verdure con la salsiccia, ancora besciamella, parmigiano e così via per diversi strati e inforniamo a 180° per 20 minuti. “Mamma mia quante cose ci sono in sta ricetta”, ribatte Anna richiamando l’attenzione su di lei.

La cuoca prepara la lasagna tricolore con tre tipi di sfoglia di tre colori diversi inserendo per quella rossa del pomodoro nell’impasto e il basilico per quella verde, prepara poi la classica salsa di pomodoro che una volta cotta passa nel passaverdure.Entrambe tirano la sfoglia, ricavano i pezzi e li sbollentano nell’acqua salata. Anna inizia con uno strato di lasagna verde, mette sopra la mozzarella a pezzetti, un po’ di parmigiano e un pochino di passata di pomodoro.

Poi mette la sfoglia bianca e di nuovo tutti gli ingredienti e infine quella rossa con tutti gli altri ingredienti. Mette sopra qualche fiocchetto di burro e inforna per 10 minuti. E siamo al momento dei giudizi, con Michele Potenza e Lorenzo Santi che, dopo aver assaggiato devono votare. Nadia ottiene 7 e 8, Anna invece ottiene 9 e 9. Vince quindi Anna.

Dopo aver visto quelle lasagne, con Antonella che ancora sbava, ma non può assaggiare perchè ha la gastrite, l‘appetito vien mangiando introduce Sergio Barzetti, il maestro in cucina di oggi che, direttamente da pag.240 del libro Le ricette de la prova del cuoco, prepara  il tiramisu alle noci. Ecco gli ingredienti.

Dividiamo i bianchi e i rossi delle uova mettendole in due ciotole diverse, montiamo i bianchi e neve con lo zucchero a velo e un pizzico di sale  con la frusta elettrica, montiamo anche i rossi con lo zucchero semolato e un pizzico di sale. Prepariamo il classico caffè e ci aggiungiamo un pochino di liquore alle noci e alleggeriamo il tutto mettendo anche un pochino di latte.

Uniamo ora ai tuorli il mascarpone, amalgamiamo bene, incorporiamo anche gli albumi, le noci che prima tritiamo grossolanamente, amalgamiamo tutto, assembliamo il dolce immergendo i biscotti nel composto di caffè per tre secondi, poi li sistemiamo in una pirofila e mettiamo sopra tutta la crema di mascarpone e infine spolveriamo con il cacao amaro. Lo facciamo raffreddare e poi lo mettiamo almeno un’ora nel freezer.

Buon appetito! ‘Una roba meravigliosa’, commenta Antonella mentre assaggia e dice come tra un tiramisù e un bel principe azzurro preferisce…il tiramisù. Si intromette anche Anna dicendo ad Antonella che non lo può mangiare, sacrificandosi quindi lei…Fossero questi i sacrifici da fare…

Dopo lo squisito tiramisu, ad Antonella toccano… le trombette dei morti... una delle genialate di Augusto Tocci, che spiega essere null’altro che dei funghi di stagione che si trovano nel bosco proprio in questo mese, il mese dei morti. Un fungo inconfondibile, che dice porta anche fortuna. Un fungo che si presta molto all’essiccamento e poi si possono passare nel macinino, e con l’aggiunta di un pochino di olio si possono condire gli spaghetti. Oppure può anche essere usato, sempre con un goccio di olio, per spalmare su delle fette di pane facendo così delle trombette.

Un pane goloso ora… ovviamente preparato da Gabriele Bonci che quest’oggi propone il pane con le patate. Amalgamiamo 600 gr di farina di tipo 1, 400 gr di farina di farro, 400 gr di patate lessate e schiacciate, 500 gr di acqua, 5 gr di lievito di birra secco (oppure 200 gr di lievito naturale), sale, rosmarino e aglio e impastiamo bene il tutto.

Fatto l’impasto lo facciamo lievitare per circa 5 – 6 ore. Poi dividiamo il composto in quattro parti e formiamo i filoni, mettiamo ogni filone avvolto in un cannovaccio in uno stampo da pluncake e lasciamo lievitare per un’altra ora e mezza. Poi li mettiamo in una teglia spolverata con la farina, facciamo i tagli e inforniamo a forno caldo al massimo, abbassando a 160° appena si inforna. Buon appetito!

Dopo il gioco della lotteria, che assegna 4 mila euro e 3 mila euro e il montepremi di320 mila euro, ecco la gara dei cuochi che vede nel pomodoro Michele Potenza  con Massimo  Manente   e nel peperone  Lorenzo Santi con Silvia Bertoncini. Spaghetti con lupini di mare e carciofini croccanti e calamaro ripieno di patate e cime di rapa su un purè di limone  oppure  crocchette di formaggio con casera e insalatina di pere e noci e cosciotto di tacchino con crema di speck su polenta taragna?

Giudice della gara il televoto che deve scegliere il suo concorrente preferito, premiando quindi la popolarità. E il pubblico si divide perchè decreta che, con il 52% di voti, sia il pomodoro a vincere la gara.

A domani con La prova del cuoco.