Daria Bignardi torna, dal 16 gennaio, con “Le invasioni barbariche”. Cambia il giorno, ma non la formula. La figlia di Cerezo nel cast?

Il lupo perde il pelo ma non il vizio” , o meglio “la conduttrice perde il giorno ma non il programma”.

Eh si, perché il “vizio delle invasioni barbariche” la bella Daria sembra proprio non volerlo abbandonare, nonostante gli strombazzanti annunci che davano la giornalista come candidata alla guida di un nuovo format d’attualità e intrattenimento de La 7.

L’unica novità, quindi, riguarderebbe solo la serata di messa in onda: il programma cult dell’ex-telemontecarlo passerà infatti dal venerdì al mercoledì (dal 16 gennaio), conservando perciò una sorta di tradizione giornalistica (ricordate “Exit” con Ilaria D’amico?). Daria, però, parla di nuovi acquisti, tra cui almeno tre maschietti, vera rivoluzione nel suo panorama dal momento che storicamente la sua stessa redazione è interamente al femminile. E poi voci di corridoio danno per certa la presenza di Lea Cerezo, figlia transessuale di Toninho Cerezo, ex campione della Roma e del Brasile. Lea, nota modella di alcuni fra i più importanti marchi di moda del mondo, ha completato il processo di trasformazione fisica da uomo a donna. Ovvero da Leandro a Lea. La Bignardi ha ottenuto che fino a gennaio non rilasci alcuna intervista a giornali e tv (ma è un’esclusiva così….”esclusiva”?).

C’è da augurarsi almeno che la giornalista-scrittrice non ci propini ancora una volta i soliti Sgarbi, Erri De Luca, Antonio Pennacchi, ma nuove storie, facce, inedite pagine di cultura e spettacolo. Daria… perché in questo momento di crisi abbiamo tutti bisogno “d’aria” nuova!!!