La prova del cuoco – Puntata del 29/11/2012 – ‘Campanile italiano’, ricette e rubriche.

E’ mezzogiorno e tutto va bene‘ annuncia Antonella in apertura della nuova puntata, anche oggi piena di rubriche e ricette. I saluti veloci al pubblico e subito raggiunge Franco Martinetti per una nuova sfida del campanile italiano. A sfidare i campioni della Calabria (Belvedere Marittimo,Cosenza) rappresentata da marito e moglie e che propongono il  filetto di dentice con finocchietto selvatico e la filea di melanzane e anduja c’è, questa volta, l‘Emilia Romagna (Mercato Saraceno, Forlì/Cesena), rappresentata anch’essa da marito e moglie che propongono  gli strozzapreti con salsiccia rucola e formaggio di fossa e il cinghiale in salmì con il farro. Ad Antonella il compito di dividersi tra le cucine delle due regioni per parlare con i concorrenti che raccontano della loro vita e dei loro locali di ristorazione, a Franco quello di narrare le tradizioni e gli usi, spesso mutati nel tempo, dei prodotti tipici dei due territori usati e al televoto da casa il compito più arduo, quello di decidere chi vince la sfida. E decreta che, con il 66% di preferenze, vince ancora una volta la Calabria.

Conosciamo ora I segreti dello chef, che sono ancora quelli di Andrea Ribaldone che oggi prepara una ricetta ideale anche per il periodo delle feste, ossia i cannelloni farciti di baccalà con crema di mais.Ecco gli ingredienti.

Per prima cosa mantechiamo il baccalà ed ecco subito il primo segreto: per mantecare al meglio il baccalà usiamo le patate. Tagliamo quindi finemente le patate e le cipolle e le mettiamo in padella con un goccio di olio, aggiungiamo anche il baccalà tagliato grossolanamente e facciamo cuocere per 40 minuti, poi aggiungiamo un goccio di vino bianco e mantechiamo con una frusta ottenendo un composto bello morbido.

Il secondo segreto è quello di fare al posto della solita polenta, una crema di mais, facendo scaldare del latte e aggiungendo il mais precotto, si a cuocere e poi si frulla il tutto ad immersione aggiungendo un pizzico di sale. Facciamo la pasta dei cannelloni nel classico modo (oppure usiamo quella già pronta), li riempiamo con il composto di baccalà, li mettiamo in una teglia e li inforniamo per 10 minuti fino a quando son ben croccanti. Serviamo accompagnandoli con la salsina fatta a cui aggiungiamo delle olive essiccate in forno a 160° e poi frullate con un goccio di olio  e buon appetito!

Viva la mamma‘ è la canzoncina che introduce Natalia Cattelani, la maestra in cucina per oggi e mamma per eccellenza avendo ben quattro figlie e quindi essendo abituata a cucinare per una famiglia numerosa e accontentando tutti, dai più grandi ai più piccoli. Oggi la cuoca, facendoci fare un tuffo nel passato tornando negli anni ’80,  propone l’insalata russa. Ecco gli ingredienti.


Facciamo sbollentare i piselli (per 4 – minuti), togliamo e nella stessa acqua cuociamo le patate tagliate a dadini, mentre a parte lessiamo le patate sempre tagliate a dadini. Lasciamo poi asciugare bene tutte le verdure. Prepariamo la maionese, in versione più leggera, mettendo in un pentolino l’acqua con l’amido di riso, facciamo bollire due minuti, frulliamo ad immersione aggiungendo sale, aceto, olio e senape e frulliamo bene tutto.

In una ciotola mettiamo le patate, le carote tagliate a pezzetti, i piselli (a piacere possiamo aggiungere anche altre verdure come cetriolini, fagiolini, ecc), aggiungiamo la maionese leggera fatta e amalgamiamo bene tutto.

Lessiamo e sgusciamo le uova, mettiamo l’insalata russa in un piatto o uno stampo a piacere, pressiamo bene e decoriamo con le uova sode tagliate a fettine, olive, capperi, pomodori  a fettine e altro a piacere. Buon appetito!

Tutti a lezione da Anna Moroni intenta anche questa volta a proporre le sue lezioni di cucina di base, che oggi prevede gli spaghetti alla puttanesca. E già dal nome si inizia a ridere, Antonella dice di non iniziare e questo è il nome della ricetta. Antonella chiede se il nome deriva dal fatto che si usava farla nelle case chiuse, Anna conferma, però la storia è più complessa e chi la vuole sapere si documenti, lei non può dirla! Passiamo alla ricetta e iniziamo con gli ingredienti.


Per prima cosa lessiamo gli spaghetti, intanto scaldiamo dell’olio in una padella con l’aglio, aggiungiamo le acciughe e le facciamo ben sciogliere, uniamo i capperi dissalati e ben lavati, la salsa di pomodoro, le olive denocciolate e facciamo cuocere qualche minuto. Scoliamo gli spaghetti, li aggiungiamo nella padella del sugo, uniamo un goccio di acqua di cottura della pasta e amalgamiamo bene tutto mantecando e terminiamo con un goccino di olio a crudo. Anna infine aggiunge anche un pochino di peperoncino. Buon appetito!