Uomini e donne – Puntata del 4/12/2012 – Anticipazioni, foto e resoconto.

Secondo appuntamento settimanale con le vicissitudini amorose di dame e cavalieri. Prima di anticiparvi quanto accadrà, però, vi ricordiamo quant’è accaduto.

Nelle puntate precedenti… – Ha anticipato Babbo Natale, s’è sostituita a Santa Lucia: Rosetta ha fatto dono all’amata conduttrice di due topolini a molla, prima ancora che questa potesse annusare l’aria del Natale. Da settimane, Maria chiedeva di conoscere i ‘criceti’ che Rosetta racconta di accudire: ha dovuto accontentarsi di una simpatica riproduzione.

Come l’impaziente Rosetta, Remo e Gemma non sono arrivati al panettone. Se, la scorsa settimana, i due si erano promessi di vivere la loro storia fuori dagli studi televisivi, ora tornano al cospetto delle telecamere a lamentare le reciproche mancanze. Gemma attendeva a Torino l’arrivo dell’uomo, che, però, non è mai andato, pare a causa delle avverse condizioni atmosferiche. In studio, Remo sostiene che abbiano due caratteri e due stili di vita incompatibili. Gemma sminuisce le sue esigenze: “lui deve riposare, deve occuparsi delle olive“; Remo replica con fierezza: “io mi alzo alle 5, non faccio shopping, sono un boscaiolo e me ne vanto“.

Grazia si mostra scettica in merito all’affidabilità di Santo, che la scorsa puntata si è mostrato particolarmente entusiasta per l’arrivo delle nuove dame. Ora, conosce anche Rachele. Giuseppe chiude con Michelina; per lui arriva Lucia.

Nella puntata di oggi… – Elga racconta che Antonio non ha preso bene la comune decisione di interrompere la loro frequentazione: sono seguiti alcuni sms non proprio affettuosi; anche in studio, i toni sono tutt’altro che pacati. Ferito nell’orgoglio di maschio (!), Antonio replica alle critiche di Elga rivelando: “se non ti piacevo hai fatto l’amore con me?“.

Dopo una lunga attesa fuori studio, ma una lunga ben 68 anni nella vita, arriva Luigi ansioso di incontrare una bambina che aveva dieci anni e si chiamava Laura, bella come un angelo, tanto che ha chiamato così sua figlia.