Chiude “Cristina Parodi Live”. La conduttrice: “grazie a La7, presto un nuovo progetto”.

Si chiude una porta, si apre un portone. Probabilmente avranno voluto significare questo, i gestori della pagina Facebook del programma pomeridiano de La7, Cristina Parodi Live, con la foto che, questo pomeriggio, hanno allegato alla notizia della cancellazione del programma dal palinsesto della rete, nel 2013. Ufficializzata la chiusura, infatti, la conduttrice ha voluto condividere con gli internauti l’orgoglio di averlo fatto e l’amarezza di aver fallito:

È stata un’esperienza meravigliosa e ringrazio La7 di avermi dato la possibilità di tornare a misurarmi con un programma quotidiano, in diretta, importante e di qualità come quello che ho condotto. Purtroppo la fascia pomeridiana di questa rete è molto difficile da conquistare e probabilmente il programma avrebbe avuto bisogno di più tempo per poter crescere e maturare ascolti. Tempo e investimento economico che evidentemente la rete, in questo momento di rimodellamento del palinsesto, non aveva. Ecco perché, d’accordo con il direttore Ruffini, abbiamo deciso di interrompere il programma e pensare a un nuovo progetto per la prossima stagione.

Come dicevamo, si apre un portone per la conduttrice e, probabilmente, per la squadra del rotocalco, a cui la Parodi rivolge il suo ‘grazie‘:

Merito senza dubbio anche della squadra eccezionale di persone con cui ho avuto l’onore di lavorare. Vorrei ringraziarli ad uno ad uno, ma cito per tutti solo il capo progetto Chicco Sfondrini, per la professionalità, l’entusiasmo e la passione che hanno messo ogni giorno in questa avventura faticosa ma elettrizzante.

Tuttavia, nel tentativo di fermare sul nascere le divagazioni degli infaticabili “addetti ai livori“, la giornalista ribadisce di essere “orgogliosa di avere fatto in questi quattro mesi un prodotto bello, in linea con quello che mi avevano chiesto di fare, vicino al  mio ideale di televisione pomeridiana e sono felice di aver ricevuto buoni consensi dalla critica e molti apprezzamenti dai telespettatori“, e si dice convinta della sua scelta di ‘migrare‘ a La7..

Resto quindi serenamente a La7 e non rimpiango nulla della scelta che ho fatto. Sono un’inguaribile ottimista e credo che i cambiamenti, in ogni caso, portino energia e facciano bene.

Arrivederci a presto.