La prova del cuoco – Puntata del 02/01/2013 – Tante ricette anche nel nuovo anno.

Antonella augura buon anno agli spettatori de La prova del cuoco, festeggiando, più che l’inizio del nuovo anno, la fine dell’anno bisesto. I saluti al pubblico in studio e si parte con Chi batterà lo chef?, che vede in Gilberto Rossi il nuovo chef da battere. A sfidarlo ci sono Andrea Lanti ed Emiliano Battaglia, maestro di sci ed allievo, entrambi della provincia di Lucca, che hanno portato uova, formaggi di alpeggio, farina, farina di farro, patate, panna, luganiga, timo. A giudicare la gara e a consegnare l’ingrediente a sorpresa da inserire nelle ricette c’è Franco Martinetti, che ha portato del liquore all’arancio.

Utilizzando tutti questi prodotti, gli sfidanti propongono degli gnocchi di patate su fonduta di formaggi di alpeggio e  luganiga trentina, mentre Gilberto prepara dei tortelli di farro ai formaggi su vellutata di patate e luganiga dorata. Antonella parla con i concorrenti, che raccontano la loro passione per lo sci, ma anche della loro vita. Entrambi, tra i 32 e 40 anni, sono sposati, nonostante la fama da latin lover dei maestri di sci.

Anche Antonella ricorda la sua passione per questo sport, rievocando il periodo delle sue sciate, di diversi anni fa. E’ il momento dell’ingresso di Franco che assaggia le varie proposte suscitando l’invidia di Antonella, e decreta che a vincere sia il piatto dello chef. Ha trovato gli gnocchi degli sfidanti un po’ troppo gommosi.

Antonella raggiunge la sua ballerina, la simpaticissima Alessandra Spisni, la maestra in cucina di oggi, introdotta come sempre dal ballo della mazurka. Oggi la cuoca ci prepara un piatto delle feste: i cannelloni con funghi e patate. Ecco gli ingredienti.


Impastiamo uova e farina per fare la sfoglia, aggiungendo degli spinaci lessati e tritati se la vogliamo fare verde. Stendiamo la sfoglia col mattarello, prepariamo il ripieno lessando le patate, le tagliamo a pezzi, mettiamo nel mixer e frulliamo.

Tagliamo finemente lo scalogno, lo rosoliamo in padella con un il burro e un goccio di olio, aggiungiamo i funghi saliamo e pepiamo, aggiungiamo un goccio di vino  facciamo cuocere e poi li frulliamo. Uniamo il composto di patate e funghi, uniamo il formaggio grattugiato e amalgamiamo tutto. Stendiamo la sfoglia, la farciamo con il composto fatto, chiudiamo formando i cannelloni li mettiamo in una teglia, mettiamo sopra la besciamella fatta nel claccico modo, spolveriamo di parmigiano e inforniamo a  200°/210°  per 10 minuti. Buon appetito!

Anna Moroni e Carlo Cambi ci propongono una ricetta per riutilizzare gli avanzi. In questi giorni di festa, chi più chi meno, abbiamo preparato i tortellini e, sicuramente, ci sarà avanzata della carne.

Come riutilizzarla? Ci sono tantissimi modi, Annina oggi propone il lesso glassato. Una ricetta molto povera e semplice: prendiamo della carne lessa, la tagliamo a fette, la passiamo nell’uovo sbattuto e nel pangrattato, le friggiamo nell’olio di oliva.

Prepariamo una salsina fatta amalgamando acqua e zucchero, mettiamo in un pentolino e  facciamo bollire a fiamma vivace, infine aggiungiamo l’aceto balsamico. Glassiamo le cotolette con la salsa e …buon appetito!

Antonella corre da Sergio Barzetti, con il quale si lascia andare ad un romantico passo a due. Il cuoco propone una ricetta che vi consentirà di utilizzare gli avanzi del panettone, quella dello sformatino soffice di panettone e pere con salsa all’arancia. Ecco gli ingredienti.

Tagliamo il panettone a pezzetti, lo spolveriamo appena di zucchero e lo facciamo tostare in forno fino a che diventa bello dorato. In una ciotola mettiamo tre uova intere, aggiungiamo lo zucchero,  la scorza di limone e un pizzico di sale, incorporiamo la panna e le pere sbucciate e ridotte a cubetti (in alternativa va bene qualsiasi altra frutta avanzata). Imburriamo e infariniamo dei pirottini, mettiamo sul fondo i cubetti di panettone tostati e copriamo con la salsa fatta. Cuociamo in forno già caldo a 180° per 12 minuti oppure a 200° per meno minuti.

Prepariamo la salsa da accompagnamento mettendo in un pentolino il succo delle arance con lo zucchero di canna,l’amido di mais, portiamo ad ebollizione e facciamo restringere. Mettiamo le mandorle ridotte a scaglie su una teglia foderata con carta forno, bagniamo leggermente  con acqua, cospargiamo con lo zucchero e le facciamo caramellare in forno. Serviamo gli sformatini, decorandoli con le mandorle caramellate e la salsa all’arancia e…buon appetito!