La prova del cuoco – Puntata del 08/01/2013 – “Anna contro tutte”, Sergio Barzetti e…

Dopo lo stravagante finale di Unomattina storie vere, in cui Georgia Luzi e Andrea Roncato dicono che vedrebbero bene Gianfranco Vissani, ospite in studio, a Ballando con le stelle, e il diretto interessato rispondere che ha più volte rifiutato per paura di incriccarsi come un branzino, ecco la breve anteprima con Sergio Barzetti che consiglia come insaporire il minestrone di verdure.

Arrotoliamo delle  fette di speck con dentro le erbe aromatiche, facciamo rosolare in poco olio e poi aggiungiamo al minestrone. Barzetti viene però interrotto da Antonella, che gli dice di sbrigarsi perchè le sta venendo il latte alle ginocchia. Antonella cerca di svegliare Barzetti, poichè lo vede moscio e pensa che stia ancora dormendo dal 6 gennaio.

Si parte con l’agguerrita Anna Moroni protagonista di una nuova sfida di Anna contro tutte. A sfidarla c’è la signora Paola Sorrentino di Pozzuoli, Napoli, che propone la parmigiana di carciofi, mentre Anna risponde con lo sformato di carciofi pugliese. Ecco gli ingredienti.

Paola pulisce i carciofi, li affetta sottilmente, li impana utilizzando la farina e l’uovo con dentro il parmigiano, un pizzico di sale e del pepe, infine li frigge nell’olio bollente. Prepariamo la salsa di pomodoro, cuocendo in una pentola i pomodori tagliati con un goccio di olio e tante foglie di basilico spezzettate con le mani.

Componiamo la parmigiana, mettendo alla base di una pirofila la salsa di pomodoro, uno strato di carciofi fritti, uno di provola tagliata a fettine, di fettine di salame, infine spolveriamo con il grana. Qualche foglia di basilico, ancora della salsa di pomodoro, altri carciofi fritti e inforniamo a 180° per 20 minuti.

Anna pulisce i carciofi, li mette a bagno in acqua e limone, e poi li salta in padella per due minuti con olio e aglio. In una ciotola, mettiamo la mollica di pane, uniamo il prezzemolo, il pane grattugiato e amalgamiamo tutto. Mettiamo i carciofi stufati in una ciotola, spolveriamo col composto di mollica di pane e con il parmigiano; mettiamo sopra la mozzarella tagliata a fettine, tre uova sbattute, infine inforniamo a 180° per 20 minuti.

I piatti sono pronti e a giudicarli ci sono Cristian Bertol e Marco Bottega. Subito Cristian si chiede come mai Anna ha chiamato sformato visto che sembra tutto tranne quello che ha detto lei. Annina allora, già inviperita, gli chiede come lo chiamerebbe lui il piatto e Cristian le dice che secondo lui è un ‘pastroccio‘. Anna si chiede come mai tutti i cuochi del programma ce l’abbiano con lei. ‘Chissà perchè..‘, si chiede Antonella. ‘Guardate qui, guardate come vi ho trattato‘, dice Anna porgendo il suo piatto ai due cuochi sottolineando come non li voglia influenzare nel giudizio. E siamo ai voti: 8 -8 per Paola; 6 – 6 per Anna.  A vincere è quindi Paola. ‘La signora è molto simpatica e sono contenta‘, conclude Anna prima di scagliarsi contro i cuochi.

Antonella raggiunge Sergio Barzetti, introdotto dalla canzoncina de ‘l’appetito vien mangiando‘. Antonella gli ricorda che il programma è visto in tutto il mondo e quindi raccomanda a Barzetti di stare attento con le sue stupidate; il cuoco prepara, tratto dal libro del programma, la torta di patate con scamorza e prosciutto. Ecco gli ingredienti.

Lessiamo le patate e le schiacciamo quando sono ancora calde; le mettiamo in una ciotola, aggiungiamo il parmigiano, sale, pepe, noce moscata, due rossi d’uovo ed amalgamiamo il tutto. Puliamo le coste, separando la parte bianca da quella verde, facciamo cuocere la parte bianca in acqua bollente con una foglia di alloro e, dopo sei minuti, mettiamo a lessare anche la parte verde. Sciogliamo una noce di burro in una padella, aggiungiamo una foglia di alloro, mettiamo le coste a rosolare, aggiungiamo gli spinaci crudi e facciamo cuocere tutto insieme.

Imburriamo una tortiera con il burro a pomata e spolveriamo con pangrattato, mettiamo alla base uno strato di composto di patate, foderando per bene anche i lati, mettiamo sopra la provola tagliata a fettine, aggiungiamo il composto di coste e spinaci, il prosciutto cotto tagliato a pezzetti, terminiamo con un altro strato di composto di patate e inforniamo a 180° per 35/40 minuti. E buon appetito!

E’ il momento dello gnometto dei boschi, Augusto Tocci che questa volta ha portato una specie di mazza da golf dei boschi che però serve per cuocere le uova alla boscaiola, che oggi Augusto ci propone. Cuociamo le uova buttandole nel vino rosso che bolle e creando un vortice prima di inserirli a cuocere. Li abbiniamo ad un’insalata di scarola e pimpinella, condita con sale e pepe e un goccio di olio.

Antonella adesso va a mangiare un po’ di pane, il pane dolce, ossia il panfrutto, da Gabriele Bonci. Per l’impasto usiamo1 kg di farina di farro, 700 gr di acqua, 7 gr di lievito di birra in polvere o 200 gr di lievito naturale, impastiamo e poi aggiungiamo tanta frutta secca mista (circa 1 kg) usando tutta quella che ci è avanzata come uvetta, noci, fichi, pistacchi e continuiamo ad impastare il tutto ottenendo un composto molto morbido. Lasciamo lievitare il tutto per circa 3/4 ore. Dividiamo il composto in quattro parti e le arrotondiamo leggermente con le mani, mettiamo in un cestino e lasciamo lievitare per altre 2/3 ore. Schiacciamo leggermente, mettiamo in  una teglia e inforniamo a 180° per circa un’ora. Lo abbiniamo alla selvaggina (in questo caso l’anatra brasata) e buon appetito!

Antonella raggiunge Marco Di Buono e Annina. I due sono protagonisti di una nuova rubrica, SOS ricetta. Aiutando una telespettatrice che chide un primo piatto velocissimo, ma non banale, Anna inizia mettendo a cuocere dei paccheri o delle mezze maniche. In una padella antiaderente soffriggiamo uno scalogno tagliato finemente con un goccio di olio, aggiungiamo una salsiccia che sbricioliamo e dei funghi secchi già messi a bagno, oppure dei funghi porcini o funghi champignon e lasciamo cuocere tutto, poi aggiungiamo della salsa di pomodoro. Scoliamo la pasta, la condiamo con tutto questo sugo, la mettiamo in una teglia, spolveriamo di parmigiano, aggiungiamo della besciamella e mettiamo il tutto in forno a gratinare a 180° per 15 minuti. Buon appetito!