Marco Travaglio a Servizio Pubblico del 10 gennaio 2013

Santo subito.  Silvio Berlusconi, presentatosi al pubblico de La7 come un “uomo buono e giusto“, è il soggetto dell’editoriale pensato da Marco Travaglio per la puntata odierna di Servizio Pubblico. Un’invettiva, quella del Vice Direttore del Fatto, trasmessa in due tempi: un primo dedicato al racconto delle “due congiure” di cui Silvio Berlusconi, a suo dire, sarebbe stato l’obiettivo; l’altro riguardante i “compagni di merende” dell’ex Premier, “un piccolo campionario del ritratto di famiglia di Silvio Berlusconi“. A suggello dell’epico momento, la “letterina” scritta dal ‘negro‘ dello statista (“mi hanno scritto, non l’ho scritta io“, ha confessato), dedicata da quest’ultimo a quel “genio del male” di Travaglio. “Una scartoffia che non sa nemmeno cosa sia“, secondo Santoro, che Berlusconi ha letto con la convinzione di un alunno di prima elementare alle prese con l’alfabeto.

L’intervento di Marco Travaglio all’interno della puntata di Servizio Pubblico del 10 gennaio. Di seguito il video.

http://www.youtube.com/watch?v=ktnAXc1NtZ8
http://www.youtube.com/watch?v=1Kgm0QyQus8
http://www.youtube.com/watch?v=Q1gO_aNC2FU