I migliori anni – La conferenza stampa (in diretta). Le nostre domande: “l’alternativa a L’Eredità?”; Leone: “Stiamo sperimentando nuovi format”.

Quest’oggi, a Roma, nella Sala degli Arazzi in Viale Mazzini, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della nuova edizione de I migliori anni, in onda su Rai1 da sabato, con la conduzione di Carlo Conti e la partecipazione di Nino Frassica.

Abbiamo sguinzagliato il nostro segugio, l’infaticabile Fabrizio (per gli amici di UnDueTre.com Fyvry), presente in sala stampa. Oltre alle domande di rito, di cui vi daremo conto di seguito, il nostro autore ha rivolto al direttore di rete, Giancarlo Leone, due interrogativi sul futuro del preserale della prima rete.

A proposito della crisi d’ascolti di Rai1, in particolare de L’Eredità, e del successo crescente  di Avanti un altro, il direttore di Rai1 ci ha risposto così:

“Stiamo sperimentando nuovi format sia per il preserale che per l’access prime time, però Eredità e Affari tuoi rimarranno fin quando manterranno ascolti alti”.

Alla seconda domanda che abbiamo rivolto al dirigente, volta a scoprire se ci saranno novità su Rai1, questa estate, dato che non ci saranno né Mondiali né Europei?

“Dipenderà dal budget e da questo si vedrà se si potrà tenere accesa la tv anche nel periodo estivo”.

Ma facciamo qualche passo indietro. Veniamo al programma (qui vi abbiamo anticipato cast e meccanismo). Giancarlo Leone ha aperto, ironizzando sulla sovraesposizione del conduttore:

“Conti vuol fare di meno, ma la Rai ugualmente gli affida di tutto”

Povia, protagonista della ‘Canzonissima‘ di Conti (qui gli altri concorrenti), ha rivelato:

“Il primo inedito sarà il mio. Il titolo sarà ‘Siamo italiani'”

Conti ha osservato:

“Ora la Tv è più frenetica. Infatti oggi proveremo la prima de ‘I migliori anni’, mentre un tempo si aveva una settimana per farlo”

Leone, nel chiarire che la Canzonissima de I migliori anni non è un contro-Sanremo, ha aggiunto:

“Quando Conti sarà di meno in tv vorrà dire che starà preparando Sanremo”