La prova del cuoco – Puntata del 18/01/2013 – “Caccia al cuoco”, Alessandra Spisni, Pascucci.

L’anteprima vede protagonista, per la prima volta, Ambra Romani. La simpaticissima cuoca, protagonista nella gara finale, ci propone la sua ricetta per ottenere un Pan di Spagna alto e soffice. Montiamo 250 gr di uova intere con 175 gr di zucchero, mettiamo il composto a scaldare per circa un minuto in un pentolino, raggiungendo la temperatura ideale di 45°, poi  trasferiamo nello sbattitore elettrico e lasciamo che monti per 15 minuti, fino ad ottenere un composto bello gonfio, successivamente uniamo 150 gr farina e 50 gr di fecola di patate, amalgamiamo tutto e trasferiamo in uno stampo imburrato e infarinato. Cuociamo a 180° per 40 minuti.

Sono le dodici in punto ed ecco la sigla ed Antonella, che dopo aver salutato il pubblico, scambia qualche battuta con Andrea, parlando anche del tempo e di Roma, che non ha visto la neve ma fin troppo vento. Prima semifinale di Caccia al cuoco che vede confrontarsi Riccardo Antoniolo di Bassano del Grappa, che propone i cappellacci di mais e morlacco con radicchio tardivo di Treviso, e Lucio Mele di Rastignano (Bologna, ma pugliese di nascita), che presenta il tonno in crosta di caciocavallo con mosto cotto.

A giudicare chi tra i due cuochi, che già conosciamo, potrà accedere alla finale ci sono Nicola Santini, Paola Ricas e Roberta Scrobogna. I concorrenti parlano della loro vita privata e dei loro ristoranti, ma arriviamo al momento dei giudizi. Scrobogna sottolinea come entrambi abbiano interpretato i piatti in modo sublime con gli elementi caratterizzanti tutti al loro posto e vota Riccardo per gusto personale nell’assaggio; Santini ha visto due bei ragazzi, videogenici entrambi, intelligenti, vota Riccardo perchè ha trovato carattere e personalità; alla Ricas sono piaciuti entrambi e vota Riccardo che quindi passa il turno a pieni voti.

Antonella raggiunge la sua “ballerina preferita“, Alessandra Spisni, maestra in cucina di oggi . La cuoca bolognese propone la torta di tagliolini. Ecco gli ingredienti.

Prepariamo la pasta impastando 300 gr di farina, 2 uova, una noce di burro, mezzo cucchiaino di zucchero a velo, un goccio di brandy, un pochino di succo di arancia e impastiamo il tutto. Stendiamo la sfoglia, la facciamo asciugare bene e poi ricaviamo i tagliolini.

Prepariamo la pasta frolla, amalgamando 200 gr di farina, 80 gr di burro, 80 gr di zucchero, un pizzico di sale, il lievito, un pizzico di bicarbonato, la scorza grattugiata di un limone, le uova. Prepariamo il ripieno, mettendo nel mixer 300 gr di mandorle e 100 gr di zucchero, un albume. Stendiamo la frolla mettendola tra due fogli di carta da forno, foderiamo con la frolla una tortiera, mettiamo alla base il composto di mandorle tritate, sopra la pasta fresca, spolveriamo con lo zucchero a velo, mettiamo qualche fiocchetto di burro e inforniamo a 160°/180° per circa 20 minuti. Buon appetito!

Come tutti i venerdì, è il momento del pesce, con Gianfranco Pascucciche al mercato del pesce ha trovato il polpo verace. Il polpo, e tutti i molluschi in generale, o lo si cuoce poco oppure tanto, a fiamma bassa. Oggi propone il polpo con broccoletti e polenta. Prendiamo il polpo fresco e lo mettiamo a rosolare in una padella con olio e aglio, lo facciamo cuocere con la sua acqua, poi sfumiamo con il vino bianco, copriamo con il brodo vegetale, copriamo col coperchio e lasciamo cuocere per mezz’ora ogni chilo di polpo. Poi aggiungiamo due cucchiai di passata di pomodoro e dei pomodorini. Serviamo con una passata di broccoli fatta lessando i broccoli e poi frullandoli con un goccio di olio e con della classica polenta fatta a fette e scottata in padella.

Ed ora Casa Clerici, con Antonella impegnata a preparare un primo non certo dietetico, i maccheroni al taleggio. Ecco gli ingredienti.

Mettiamo a cuocere i maccheroni, aggiungendo anche le patate sbucciate e tagliate a cubetti. Scaldiamo una padella antiaderente ed aggiungiamo il lardo tagliato a pezzetti, a rosolare. Imburriamo una teglia, scoliamo i maccheroni con le patate, li trasferiamo in una teglia, mettiamo sopra il lardo rosolato in padella, il taleggio tagliato a pezzi, spolveriamo di parmigiano e inforniamo a 180°, fino a quando il taleggio non si è  sciolto. Una ricetta di certo non dietetica, dicevamo, “ma chissenefrega“, dice Antonella, mangiando di gusto. Buon appetito!

Infine la gara dei cuochi che vede nel pomodoro Marco Parizzi con Serena Ciurcino e nel peperone Ambra Romani con  Barbara Salvatico. Filetti di triglia scottati su verdure e pinzimonio e cous cous di pesce oppure lasagna con tomini, barbabietole e cime di rapa e charlotte ai marron glace (QUI la ricetta)? Antonella nota Parizzi abbronzato e il cuoco confessa di essere stato per ben una settimana alle Mauritius (alla faccia della crisi!!!).

A giudicare la gara finale tra le due concorrenti è Paola Ricas. Quest’ultima si dice dispiaciuta per non averle potute seguire durante la settimana, di conseguenza giudica esclusivamente i piatti di oggi, per cui decide di assegnare 3 punti al pomodoro e 2 punti al peperone. A vincere la settimana è comunque il peperone, Barbara che ora va al tabellone dei piatti girando 5 caselle e portando a casa 1.400 €.

A domani con La prova del cuoco.