La prova del cuoco – Puntata del 19/01/2013 – Ricetta della domenica, dolce, pizza, merenda.

Nell’anteprima, Anna Moroni, roteando un mestolo che Marco ha paura finisca contro di lui, spiega come fare la pasta con la ricotta in maniera originale: scoliamo bene la ricotta, uniamo un po’ di acqua di cottura della pasta, la sciogliamo, aggiungiamo una bustina di zafferano, amalgamiamo formando una crema. Condiamo con questa crema la pasta (ideale le mezzepenne) e spolveriamo di parmigiano. Sigla ed ecco Antonella, che accolta dal clamore dei bambini nel pubblico, raggiunge Claudio Lippi, a cui tocca raggiungere Anna Moroni.

Antonella lo prende in giro, imitando Annina che ripete ‘ti sei lavata le mani tesoro‘, lui replica che la colpa è sua che l’ha inventata e Antonella precisa che ‘te la scarico solo al sabato, per il resto è mia’. Anna, intenta a ballare la canzoncina ‘Domenica è sempre domenica‘, prepara la sua ricetta della domenica,fusilli al sugo di involtini.Ecco gli ingredienti.

Puliamo le fettine di controvitello di manzo, mettiamo sopra del prezzemolo, un pezzettino di aglio, saliamo, aggiungiamo le fette di pancetta arrotolata e tagliata molto sottile, spolveriamo con il pecorino, arrotoliamo e chiudiamo, formando gli involtini che fissiamo con gli stecchini. Rosoliamo in una padella con un goccio di olio, con mezza cipolla intera e aggiungiamo gli involtini, li facciamo rosolare, poi sfumiamo con il vino rosso, lasciamo evaporare, aggiungiamo il pepe nero, la salsa di pomodoro (che prima facciamo cuocere) e lasciamo cuocere il tutto per un’ora. Prepariamo la pasta, impastando 300 gr di farina e 3 uova, ritagliamo la sfoglia ricavando le reginette e le cuociamo in acqua bollente e salata. Scoliamo la pasta, la condiamo con il sugo e serviamo con gli involtini. Buon appetito!

Lorenzo Branchetti è già pronto a proporci una gustosa merenda: spiedini di tost ripieni di marmeallata e frutta fresca. Prendiamo delle fette di pane in cassetta integrale e spalmiamo su ognuno, alternativamente, della marmellata chiara e scura, chiudiamo a due a due, formando un tost e tagliamo a quadratini. Tagliamo a rondellini una pera e una banana e a quadratini una mela e formiamo gli spiedini con quadratini di tost ripieni di marmellata e pezzetti di frutta fresca.

E’ il momento della pizza con Gabriele Bonci che propone la pizza lasagna. Per l’impasto usiamo 800 kg di farina buratto di tipo 2, 200 gr di segale bianca, 7 gr di lievito di birra oppure ancora meglio usiamo 100 gr di lievito naturale, impastiamo aggiungendo a poco a poco l’acqua, aggiungiamo un pochino di olio di oliva, impastiamo tutto e facciamo riposare 24 ore in frigorifero.Massaggiamo l’impasto sulla spianatoia aiutandoci con la farina, trasferiamo nella teglia, mettiamo sopra la passata di pomodoro, delle polpettine di carne mista, la ricotta di mucca a fiocchetti, spolveriamo di parmigiano e inforniamo a 240°, prima nella parte bassa, poi sopra. Mettiamo infine una grattata di noce moscata e… buon appetito!

Carlo Cambi nella sua rubrica “L’Italia che ci piace” ospita Faye Lottero, di mamma inglese e padre italiano, viveva a Montecarlo; sposa un calciatore, entrambi abbandonano il loro lavoro per fare i contadini. L’azienda che gestisce, di famiglia, dal 1999, l’ha trasformata in biologica, coltivando tutti i prodotti per essere autosufficienti. Dentro l’azienda agricola ha un ristorante che si chiama ‘Mulino a vento‘ proprio pèrchè è vicino all’unico mulino a vento della zona, che ancora usano per fare la farina. Carlo propone la ribollita, preparata mettendo a bollire cavolo nero brinato, carote, porri, cipolla, patate, cavolo verza, fagioli cannellini, zucca e ovviamente pomodoro, passando poi il tutto in forno.

Ed ora è finalmente il momento del dolce, preparato quest’oggi da Guido Castagna. Il maestro pasticcere propone la  crostata all’arancia. Iniziamo facendo la frolla con 100 gr di burro, 1 uovo e 50 gr di zucchero, 250 gr di farina di riso e 50 gr di farina di mandorle. Ottenuta la frolla, la facciamo riposare un paio di ore in frigorifero, mettendola dentro ad un sacchetto. La stendiamo, foderiamo con la frolla degli stampi da tartellette e inforniamo a 170° per 12 – 15 minuti. Amalgamiamo 200 gr di cioccolato fondente fuso e 100 gr di latte, formando così una ganache, aggiungiamo due uova e 200 gr di panna.

Una volta cotte le tartellette, dentro ad ognuna mettiamo un po’ di ganache e rimettiamo in forno. Facciamo una crema, amalgamando 100 gr di crema pasticcera (fatta con 12 tuorli, 300 gr di zucchero, 65 gr di amido di riso e un litro di latte), aggiungiamo 2 gr di colla di pesce, 110 gr di cioccolato bianco fuso, alleggeriamo il tutto aggiungendo 250 gr di panna liquida, trasferiamo in degli stampini di silicone, spolveriamo con della buccia di arancia grattugiata e mettiamo nel freezer per circa 4 ore. Una volta freddo, mettiamo il composto sui nostri tortini, guarniamo con dei riccioli di cioccolato e delle fettine di arancia pelata a vivo. Buon appetito!

Infine la conduzione torna ad Antonella per la gara dei cuochi che vede questa volta nel pomodoro Renato Salvatori con Matilde Brandi e nel peperone Riccardo Facchini con Alvaro Vitali. Bavette all’ortolana e tempura di filetto di baccalà oppure  stricchetti con rucola, speck e pecorino e straccetti di manzo con porro in agrodolce?

A giudicare la sfida, che nella puntata del sabato non è tale, visto che i due concorrenti d’eccezione non hanno fatto nulla in cucina, ma si sono intrattenuti a parlare della loro carriera e a far divertire il pubblico con la loro simpatia, è il pubblico in studio, che con il 79% di preferenze, decide di premiare l’indimenticabile Pierino, storico personaggio di Vitali, che vince la sfida.

A lunedì con La prova del cuoco.