La prova del cuoco – Puntata del 4/02/2013 – Il dolce della Moroni, le follie di Mainardi e…

Antonella fa il suo giro trionfale per lo studio e raccatta un variopinto mazzo di tulipani: “i miei preferiti!“. Marco ricorda che, quest’oggi, riparte “Fidati di me“, il gioco a premi de La prova del cuoco, che vede Antonella impegnata a mimare un piatto. Ci sarà da ridere. Il diavolo s’è sbarazzato dell’acqua santa e guadagna il suo show, il suo cooking show; lo spericolato Andrea Mainardi propone un bignè di risotto alla milanese.

In una casseruola, mettiamo a tostare il riso, poco dopo aggiungiamo il brodo di carne e lo zafferano. Quindi, una volta cotto, aggiungiamo il grana grattugiato, sale, pepe e crescenza; mantechiamo. Abbiamo quindi ottenuto un risotto alla milanese che assomiglia ad una crema pasticcera. In padella, rosoliamo la cipolla con un filo d’olio, mettiamo a cuocere 2 ossibuchi di vitello ridotti a tocchetti. Sfumiamo con del vino rosso, del Barolo, ed aggiungiamo i pelati ed una grattata di buccia di limone; lasciamo che cuocia per lungo tempo a fuoco lento.

I bignè li abbiamo già pronti, li tagliamo a metà e li farciamo con la crema di risotto, qualche tocchetto di ossobuco, e chiudiamo. Prepariamo la glassa: una riduzione al barolo (con miele di castagno, burro e farina di riso; lasciamo sul fuoco per 15 minuti); per la glassa bianca, prepariamo la besciamella, mettendo a bollire il latte, aggiungendo il burro, la farina di riso e la crescenza. Impiattiamo.

Dal figlio, anche se cresciutello (Mainardi), alla mamma per antonomasia, Natalia Cattelani. “Vi preparo uno scherzo: una specie di Saint Honorè“, ma salata!. Il titolo della ricetta è carnascialesco: “A Carnevale ogni scherzo vale…“.

Lessiamo il pollo e lo ‘stracciamo‘, con le mani. Tagliamo il sedano a dadini… Antonella racconta che Maelle vorrebbe travestirsi da Spiderman per Carnevale e non nasconde la ‘delusione‘: “io pensavo da principessa…“; Uniamo al pollo ed al sedano, il mais, quindi saliamo e pepiamo. Tagliamo l’insalata a striscioline ed i pomodori a fettine. Aiutandoci con un piatto, tagliamo un disco di pane in cassetta: sarà la base della nostra torta. Prepariamo la crema, con robiola, maionese e panna da cucina. Componiamo la nostra torta: spalmiamo uno strato di crema sul disco di pane, continuiamo con le fettine di pomodoro, l’insalata; un altro disco di pane, ancora della crema, il composto di pollo e mais e un altro disco di pane. Quindi ‘glassiamo‘ con la crema rimasta, copriamo i bordi con della granella di pistacchi e decoriamo la superficie con i pomodorini. Buon appetito e complimenti a Natalia!

La festa continua… con Anna Moroni, che apre le porte della piccola pasticceria casalinga, proponendo delle deliziose ciambelle agli agrumi.

Passiamo le patate e le lasciamo raffreddare. Uniamo la farina ed il latte, in cui abbiamo sciolto il lievito. Aggiungiamo il burro a pomata, le uova intere, lo zucchero e la buccia dell’arancia, del limone e del pompelmo grattugiata. Impastiamo per bene e le lasciamo lievitare per qualche ora. Con l’impasto lievitato, confezioniamo le ciambelle, le disponiamo su della carta forno e lasciamo che lievitino ancora per qualche minuto. Le friggiamo in olio di arachidi (il fuoco, dapprima, dev’essere basso, o rischiate che dentro non si cuociano). Antonella si avventa sulle deliziose ciambelle…

Dalla pasticceria di Anna, alla cucina di Antonella, che, invitandoci a varcare la soglia di Casa Clerici, propone una delle ricette contenute nel suo ultimo libro (pagina 309), la cotoletta alla montanara.

Impaniamo la carne nel classico modo: farina, uova (sbattute con sale e pepe) e pangrattato. Antonella preferisce non infarinarle. Inoltre, prima di impanarle, sarà meglio battere il vitello. Scaldiamo del burro, in padella, e tuffiamo le cotolette, preoccupandoci di aggiungere il burro chiarificato man mano che questo viene assorbito. Puliamo con uno straccio umido i funghi e li tagliamo a lamelle. Rosoliamo i funghi in padella, con un filo d’olio e uno spicchio d’aglio, sale e pepe. Disponiamo le cotolette su una teglia, le copriamo con della fontina tagliata sottile e i funghi saltati. Inforniamo a 180° e teniamo in forno finchè il formaggio comincia a fondere. Completiamo con delle foglie di basilico.

Tra le ricette proposte all’intero della gara dei cuochi, quella del millefoglie di Carnevale (clicca qui per leggerla).