Sanremo 2013, le canzoni: “Il futuro che sarà” di Chiara Galiazzo.

Ha conquistato da subito critica e pubblico con la sua voce raffinata, interpretazioni intense e piene di personalità in cui ha dimostrato di sapersi misurare con generi diversi pur riuscendo a fare proprio ogni brano con un misto di leggerezza, ironia e talento. Chiara Galiazzo in pochissimi giorni è disco d’oro con “Due respiri“, brano che parla di un legame unico e indissolubile che dedica alla musica, oggetto della sua passione più grande. Partecipa al 63° Festival di Sanremo con L’esperienza dell’amore Il futuro che saràquesto link la biografia ed il testo della prima, di seguito il testo della seconda.

Credo negli angeli
ma frequento l’inferno
Colgo occasione
così senza necessità
Non conosco più la mia vera identità
Portami a bere oltre le stelle
Spiegami il senso dimmi la verità,
profeta
Fammi fumare venti d’immenso
Dimmi il futuro che sarà
Leggo gli oroscopi
ma aspiro all’eterno
Fuochi in estate per noi,
nuove ritualità
Suona un’arominca ma nessuno la sente
e già piove sull’età della vanità
Portami a bere oltre le stelle
Spiegami il senso dimmi la verità,
profeta
Fammi fumare venti d’immenso
Dimmi il fuuro che sarà
Che sarà, che sarà
Portami a vere oltre le stelle
Spiegami il senso dimmi la verità;
profeta
Fammi fumare venti d’immenso
Dimmi il futuro che sarà
Che sarà, sarà
Profeta, illudi l’uomo
l’ultima volta
Dimmi che qualcosa cambierà.