Sanremo 2013, le canzoni: “Quando non parlo” di Maria Nazionale.

Maria Nazionale è un’artista dotata di una splendida voce e di quella rara capacità di coniugare la tradizione della musica popolare con la modernità delle sonorità contemporanee. A sedici anni è già a Milano, e inizia a costruire il suo percorso artistico. Incide il suo album d’esordio, “Maria Nazionale”, che presenta in numerose trasmissioni televisive, come Festivalbar e Premiatissima.

Nasce poi nel 1994 l’album “Adda passà ‘a nuttata” (dalla famosa opera di Eduardo de Filippo): il CD contiene una raccolta di brani napoletani scritti nel periodo che va dall’occupazione americana fino agli anni ’60. Al progetto partecipano Tullio de Piscopo, Nino D’Angelo, Mario Merola e Nuccia Fumo. Nel 1996 pubblica l’album “Napoli ti amo”, dove esprime al meglio il suo indiscusso talento accostandosi a capolavori come “Palomma ‘e notte”, “Fenesta vascia” ed “Era de maggio”. L’anno successivo esce l’album “Storie ‘e femmene”, un lavoro che si caratterizza per la ricercatezza di contenuti e che ottiene un successo quasi inaspettato. Nel 1999 è la volta di “Sentimenti”, album che sarà determinante per l’arricchimento del suo repertorio, rivelandosi un hit maker. Nel 2008 viene pubblicato il suo ultimo lavoro discografico che meglio la rappresenta, intitolato “Puortame a Cammenà”, con brani scritti da Enzo Gragnaniello. Nello stesso anno è protagonista del film Gomorra insieme ad attori di grande fama come Toni Servillo e Gianfelice Imparato vincendo al Festival di Cannes il premio “Grand Prix” e portando la cantante in nomination ai David di Donatello come Migliore Attrice.

Dopo alcuni anni, il sodalizio artistico con Nino D’Angelo trova un nuovo respiro con il brano “‘O schiavo e ‘o rre”, duetto che riannoda il filo di una intesa artistica che, anni dopo, culminerà nello spettacolo “Lacreme napulitane” e nella partecipazione al Festival di Sanremo 2010 con “Jamme jà”. Nel 2011 è anche protagonista del film “Biondina” con la supervisione di Gabriele Salvatores. Nello stesso anno duetta con Francesco De Gregori nel tour Vola Vola Vola: lui da sempre affascinato dalla sua voce, dichiara di aver finalmente trovato una partner per questo spettacolo. Da questa collaborazione nasce il CD “Vola Vola Vola”.

Partecipa al 63° Festival di Sanremo con due brani: Quando non parlo e E’ colpa mia. Di seguito il testo della prima canzone.

Quando non parlo e mi sto zitta 
Sono felice perchè avverto la presenza delle note 
E della loro, inesauribile bellezza. 
Quando non sento tocco il vento 
E la sua musica non mente 
E poi mi fa sentire mi fa sentire il senso 
E la sua forza è, è una tempesta d’armonia. 
E poi, e poi non ci separeremo mai 
Mentre il mondo galleggia nella bugia 
C’è un bisogno infinito di poesia, 
e poi… 
Quando la notte lascio il letto 
Guardo le stelle e mi rifletto 
Coma fa la luna in mare 
E il mio cuore lo sta facendo con il tuo amore… 
E poi e poi non ci separeremo mai 
Mentre il mondo galleggia nella bugia 
C’è un bisogno infinito di poesia, 
e poi… 
Dimenticando ogni rumore 
Sento più forte il tuo respiro 
E all’unisono con il tuo 
Niente va perso nell’incredibile universo.