Sanremo è Sanremo – Fabio canta, Luciana balla “come la De Filippi”; Fazio: “ci saranno gli Almamegretta e… la politica!”; il cast di Sanremo al Concertone del 1° maggio.

Perché Sanremo è Sanremo’, recitava il brano interpretato da Maurizio Lauzi, figlio di Bruno, al Festival di Sanremo 1995 targato Pippo Baudo. Da allora molte cose sono cambiate, ma la kermesse canora, giunta alla 63° edizione, rimane ancora l’evento più atteso. Sulle pagine di Unduetre.com vi riportiamo i rumors che trapelano dalla cittadina ligure, giorno per giorno, ora per ora, minuto per minuto.

  • Luciana Littizzetto: “duetterò con Fabio” – Spettacolo

http://www.youtube.com/watch?v=7EKjR7z9Y9M

”Fabio ed io canteremo, una cosa piccola… una canzoncina, la stiamo provando da giorni. E’ una schifezza… E forse ballero’ un pochino. Ma io ballo come la De Filippi quindi non aspettatevi chissa’ cosa”
  • Il Concertone del 1° maggio come il Festival Sanremo – Spettacolo da Twitter
  • Fabio Fazio: a Sanremo si parlerà di politica – Spettacolo

Fabio Fazio a Ballarò: “la Politica serve a vivere, non è che in nome di quello tutto il resto si blocca […] Sanremo rispetterà la sensibilità di tutti ma non è che potrà essere impermeabile a quello che accade fuori. Siccome siamo ad una settimana dalle elezioni, nel rispetto della regole, questo argomento entrerà anche qui”.

  • Marco Mengoni: destinazione Sanremo! – Gossip da Twitter
  • Fabio Fazio: Raiz osserverà lo Shabbat, ma gli Almamegretta ci saranno – Spettacolo

Fabio Fazio a Ballarò: “Raiz ha deciso di osservare lo Shabbat, ma il problema verrà risorto. La sua scelta è compatibile con la serata del venerdì, perchè le canzoni del venerdì non sono in gara, i cantanti eseguiranno una canzone storica di Sanremo… credo sia interessante questo argomento: è il segnale di un paese che cambia, di nuove esigenze che vanno accolte. Quella sera risolveremo il problema, ci saranno gli Almamegretta e Raiz osserverà lo Shabat”.

  • Il sindaco di Sanremo: lascio la mia poltrona a Berlusconi – Spettacolo da Adnkronos

“All’Ariston avrei visto bene un trio Crozza, Littizzetto, Berlusconi, lui è uomo di spettacolo e sarebbe stato bene sia in platea che sul palco”. Il sindaco di Sanremo, Maurizio Zoccarato, scherza con l’Adnkronos all’indomani della dichiarazione dell’ex premier Silvio Berlusconi sulla necessità di spostare il Festival di Sanremo per evitare l’accavallamento fra la kermesse canora e la comunicazione politica televisiva in vista del voto. “E’ più di un mese che non si parla di altro se non di politica – aggiunge serio – quindi, se per una settimana si parlerà d’altro, questo aiuterà gli italiani a disintosscarsi”. Quante alle battute fatte sul posto in platea per l’ex premier, il primo cittadino di Sanremo spiega: “Ho detto di esser disponibile a lasciare la mia poltrona a Silvio Berlusconi in modo certamente provocatorio. In realtà noi stiamo sempre alle regole e sappiamo bene come funziona la par condicio”, ha chiarito Zoccarato, replicando così anche al direttore di Rai 1 Giancarlo Leone che in un tweet oggi ha commentato: ”Suggestiva ma inattuabile la proposta del sindaco”.