La prova del cuoco – Puntata del 12/02/2013 – Le ricette di martedì grasso.

Anteprima ‘mascherata‘ quest’oggi, con Marco in versione Zorro e Sergio Baretti in versione maestrino (tanto per cambiare), intento a suggerire un metodo pratico per conservare a lungo il caffè macinato: una volta macinato, lo mettiamo in un contenitore di latta a chiusura ermetica e lo conserviamo in frigorifero, in modo che mantenga inalterato sapore e flagranza. Andrea, parlando della giornata odierna, il martedì grasso, è tutto contento perchè, dice, “è il suo giorno“.

Antonella osserva quanto sarebbe inutile spendere ulteriori parole sulle dimissioni del Papa, che merita tutto il rispetto che è dovuto ad una personalità di tale caratura, ed introduce una nuova guerra, voluta da Anna Moroni, protagonista di Anna contro tutte. A cercare di batterla c’è la signora Vanda Soleri della provincia di Ravenna, che propone la zuppa inglese; Annina risponde con la stessa ricetta reinventata.

Vanda al posto dei savoiardi, da tradizione di famiglia, usa il ciambellone, quindi lo prepara amalgamando 3 uova, 200 gr di zucchero, 150 gr di strutto, 500 gr di farina, scorza di limone grattugiata e lievito; amalgama tutto, mette in una tortiera classica, e non a ciambella, e inforna per 30 minuti a 180°.

Prepara la bagna, usando l’alchermes; prepara la crema pasticcera facendo bollire mezzo litro di latte, aggiunge 4 rossi d’uovo, la buccia di un limone grattugiato, 4 cucchiai di zucchero, 2 cucchiai di farina. Prepara il dolce alternando strati di ciambellone imbevuto nell’alchermes a strati di crema pasticcera.

Anna, invece, non si è fatta dare la ricetta da nessuna delle sue amiche in giro per l’Italia, ma propone la sua ricetta di famiglia. Imbeve i savoiardi nell’alchermes con un po’ di sciroppo. Prepara la crema pasticcera mettendo su un litro di latte, 10 rossi d’uovo, 300 gr di zucchero, un po’ di vaniglia, 150 gr di farina e facoltativamente la fecola. Una volta fatta la crema, la divide in due parti e in una mette del cioccolato fondente al 70%. In uno stampo mette uno strato di savoiardi imbevuti nell’alchermes, uno strato di crema pasticcera, un altro di savoiardi, crema al cioccolato, savoiardi, crema pasticcera; infine completa con panna montata e ripone in frigorifero.

A giudicare la sfida ci sono Ambra Romani e Marco Bottega. Anche stavolta Anna non vuole parlare, siamo su Raiuno e certe cose non le può dire. “Se fossimo su Raidue o canale5 parleresti?“, le chiede Antonella, ma la cuoca sorvola dicendo che “Ho fatto una crema al cioccolato che è la fine del mondo“. Siamo ai voti: 9 e 7 per Vanda; 7 e 8 per Anna; con 16 punti, contro 15, vince la casalinga.

Antonella raggiunge il ‘suo Sergio Barzetti. Il maestro in cucina, il nostro “tesorone“, propone la ricetta di un piatto brasiliano, il paese che Sergio ha raggiunto insieme alla moglie… Prima di malignare, veniamo alla ricetta: pasticcio di manioca al latte. Ecco gli ingredienti.

Rischiando di addormentarsi visto il momento noiosissimo, procediamo tagliando a pezzi la manioca, peliamo togliendo la buccia della pelle (che non è commestibile), la mettiamo a bagno in acqua per un po’, poi la tagliamo a dadini e la cuociamo in acqua e alloro e un po’ di sale grosso e facciamo bollire per 25/30 minuti.

In un pentolino scaldiamo il latte portandolo ad ebolizzione con un pizzico di sale e di pepe, aggiungendo poi la maizena che stemperiamo con un goccio di acqua, addensiamo e aggiungiamo il latte di cocco, il grana. Spennelliamo la teglia con il burro, sporchiamo con la crema di latte, aggiungiamo la manioca a pezzi, mettiamo sopra il formaggio gruyere grattugiato, terminiamo con altra crema di latte, inforniamo a gratinare per 25/30 minuti. Buon appetito!

Dagli intrugli del brocione, ai toast del paninaro, Cristian Milone, che si propone di preparare il pranzo della conduttrice, già pronta ad addentare i paninazzi, col suo mega bavaglio.

Cristian mette sul pan carrè un filo d’olio, disponde le fette di prosciutto cotto, le fette di mozzarella, un pizzico di sale; chiude il toast con un’altra fetta di carrè ed inforna. Ne prepariamo un altro: pane, filo d’olio, trito di pomodoro secco, olive nere, basilico e grana. Infine, per la gioia di Antonella, un bel toast con la mortazza, preparato con il pan-pizza, mozzarella ed olive.