Luciana Littizzetto apre la prima serata del 63° Festival di Sanremo (video).

Luciana mostra il ‘lato b’

L’incantesimo è durato una manciata di minuti. La “principessa“, lasciata la carrozza, ha svelato la sua natura malvagia, assumendo, anche nel vestiario, le fattezze della temibile Crudelia Demon. Lucianina ha scalzato dal palco l’amato compagno, quel “pirla” di compagno a cui ha appioppato ogni formalità, Fabio Fazio, scegliendo di rivolgersi direttamente a lui, il Santo tanto nominato in riviera, “che protegge i fiori, i festival e i casinò, quindi ti occupi di boiate”,  San Remo. A lui, dopo Babbo Natale, la Befana, Berlusconi, Monti ed altri, l’attrice ha indirizzato la sua letterina al vetriolo.

Fai in modo che il pubblico non si accorga che quest’anno, sul palco, invece di due gnocche ce n’è solo mezza. Aiutami a non sbagliare i nomi delle canzoni e dei cantanti, perchè ci sono state presentatrici, che per aver detto nell’ordine sbagliato Pace, Panzeri e Pilat, sono state esiliate e private dei diritti civili. Fa che Fabio non si addormenti in onda, e se lo fa, fa che a casa non se ne accorgano, o si addormentano prima di lui. Fa che non mi venga mai mai in mente di tentare una rima mentre presento Gualazzi e la Galiazzo, perchè conoscendomi usciremo tutti con le ossa peste.

Di seguito il video.

http://www.youtube.com/watch?v=E1hOsYTzF4Y