Sanremo 2013 – La diretta della seconda serata del 13 febbraio 2013.

Questa sera seconda puntata della 63° edizione del Festival della Canzone Italiana. Il Teatro Ariston della Città dei Fiori in provincia d’Imperia, già ieri ha spalancato le porte della kermesse canora, quest’anno condotta da Fabio Fazio (che ritorna dopo le fortunate esperienze del 1999 e del 2000) e da Luciana Littizzetto. Noi di UnDueTre.com commenteremo in diretta le cinque serate, che prenderanno tutte il via alle ore 20:30.

Gli ospiti di questo secondo appuntamento saranno Carla Bruni, Bar Rafaeli, Asaf Avidan, Beppe Fiorello e Neri Marcorè. I Ricchi e Poveri invece non saranno presenti per via del grave lutto che ha colpito un componente del gruppo, Franco Gatti.

In diretta… – “Una puntata scandalosa, quella di stasera, che se la vedete tutta vi restituiscono l’Imu, il bollo auto e vi aggiungono 7 cm sulla carta d’identità“; Antonello Dose e Marco Presta introducono la seconda serata della 63° edizione del Festival di Sanremo.

20:48 – L’apertura è affidata a Beppe Fiorello, che riporta sul palco di Sanremo Mister Volare, Domenico Modugno. Il monologo recitato dal protagonista della serie Rai dedicata al cantante pugliese, in onda il 18 e 19 febbraio sul primo canale, racconta l’origine di Nel blu dipinto di blu. Beppe impugna la chitarra ed interpreta Vecchio Frack; seguono Cosa sono le nuvole e Tu si’ ‘na cosa grande. Il pubblico risponde con entusiasmo, Fabio commenta: “non potevamo cominciare meglio“.

21:01 – Torna “la principessa del Festival“. No, non è Luciana, è Bar Rafaeli: “Luciana, non so chi abbia compiuto questo sortilegio, ma non abbandonare questo corpo!“. Ma Lucianina non tarda ad arrivare e si propone di chiamare Chiosco la ‘povera‘ Bar… Luciana si mostra insofferente: è stanca, è stata tutta la notte “a fare l’amore con Toto Cutugno, con l’armata rossa che ci guardava“.

21:07 – I primi ad esibirsi sono i Modà. Presentano Se si potesse non morire, dirige il maestro Penny, ovvero Adriano Pennino. Segue l’interpretazione del secondo brano, Come l’acqua dentro il mare. A proclamare la canzone vincitrice due “fan dei Modà“, Max Biaggi ed Eleonora Pedron. Passa la prima canzone, la preferita da Max…

21:26 – Simone Cristicchi, vincitore di Sanremo 2007, canta Mi manchi, tra gli autori tal Pacco, Luciana sussulta… Ebbene, anche Cristicchi ha sfornato la canzonetta sole-cuore-amore: deliziosa. Segue La prima volta (che sono morto). Un morto, non risorto (dunque, Berlusconi si tranquillizzi; non è di lui che si sta cantando), racconta la vita ed il mondo dall’aldilà. Premia Jessica Rossi, medaglia d’oro nel tiro a volo: “lei spara col fucile, tu sei un pistola“. Passa la seconda, grazie a Dio (e ai giornalisti).

21:41 – “E’ il mio giorno fortunato“; Fabio presenta la seconda gnocca della serata, Carla Bruni. La Première dame strimpella con la chitarra e farfuglia in francese. Carlà confessa la sua “paura“, Fabio attacca con le domande: la signora Sarkozy “adora tornare in Italia“. Lucianina, come Carlà, è nata a Torino: “avete bevuto la stessa acqua, respirato la stessa aria, come mai siete così diverse?“, domanda il conduttore. Luciana canta La chanson di Carlà, accompagnata alla chitarra dalla Bruni. Vi invitiamo a cliccare qui per il video.

21:55 – Riprende la gara con Malika. La prima canzone è Niente, seguita da E se poi. L’una più ‘difficile‘, l’altra più orecchiabile, entrambe notevoli. A premiarla Alberto Angela… ma è l’Angela di Neri Marcorè. Il pubblico e la stampa hanno preferito E se poi.

22:11 – Torna Bar Rafaeli, annunciata da Marcorè / Angela. Luciana, preda dell’invidia, esibisce uno strascico chilometrico. La modella, oltre a sfilare e collezionare attori di Hollywood, suona la batteria… Luciana è preoccupata, per via dell’abito che indossa Bar: “ma non ha correnti d’aria con quel traforato? Magari le si ammala…“.

22:15 – Gli Almamegretta, annunciati da Bar, cantano Mamma non lo sa, poi Onda che vai. La seconda, ad un primo ascolto, sembra avere più change di farcela. Luciana è “contentona” di accogliere Filippa Lagerbäck, compagna di scena a Che tempo che fa. Con il 52% dei voti prevale la prima; chi l’avrebbe detto…

22:33 – Alla sua quarta partecipazione a Sanremo, Max Gazzè presenta I tuoi maledettissimi impegni e Sotto casa. La squadra di scherma femminile premia la canzone di Gazzè; sono in 3, Fabio cerca la quarta (che è candidata), spunta Luciana… Un plebiscito: 77% delle preferenze per Sotto casa.

22:47 – E’ il momento di Annalisa, al suo primo Sanremo. Fabio respira l’emozione della giovane, la invita a respirare. Annalisa canta Scintille. Segue Non so ballare. Luciana commenta, con un pizzico d’invidia: “solo lei può mettere degli short così“. A proclamare Carlo Cracco, su cui Lucianina si avventa: “voglio venire al tuo ristorante, ma un primo ed un secondo valgono una finanziaria?“. Passa Scintille.

23:00 – Torna Bar sul palco, è suo l’onore di presentare l’ospite musicale della serata, Asaf Avidan. Strepitoso. Una standing ovation saluta la sua interpretazione. Fazio chiede il bis.

23:14 – Lucianina sfoggia una nuova mise, con un decolletè miracoloso: “è stato Biaggi che mi ha gonfiato le gomme“. Dopo 17 anni, tornano Elio e le storie tese. Sfoggiano un look estroso, da coro gospel. Cantano Dannati forever e La canzone mononota. Sono dei geni, cazzo! A proclamare la canzone vincitrice, Roberto Giacobbo. Fabio approfitta per sapere se, come dicono, domani un meteorite cadrà sulla terra. Passa La canzone Mononota. Gli Elii credevano di aver vinto il festival…

23:33 – Fabio si appresta ad introdurre la gara tra i Giovani; per spiegare il regolamento, si avvale della consulenza di Alberto Angela. Fabio si butta ed imita Piero Angela; la vicinanza di Lucianina gli fa bene.

23:39 – Prima di presentare i Giovani, Fabio spiega il motivo dell’assenza dei Ricchi e Poveri, inizialmente previsti in scaletta.

23:46 – Parte, finalmente, il torneo dedicato ai Giovani. 4 stasera, 4 domani; ne passeranno alla finale 4 degli 8 in gara, a decidere il pubblico e la sala stampa (50/50).

Il primo a cantare è il discusso Renzo Rubino, autore ed interprete di Il postino (amami uomo). Da Bonolis e Fazio, da Luca era gay a Il postino. Segue il Cile con Le parole non servono più. Irene Ghiotto presenta Baciami?. I Blasfema, infine, propongono Dietro l’intima ragione.

00:15 – Conosciamo i 2 Giovani che accedono alla finale: Renzo Rubino e i Blasfema.

00:24 – Un saluto improvvisato (dicono loro) di Beppe Fiorello. L’attore intona Vecchio frack, ma non è solo: con lui cantano Fabio, Luciana ed il pubblico dell’Ariston. Da Ernest è tutto. E’ stato un piacere raccontarvi questa pagina di televisione. Appuntamento a domani.