La prova del cuoco – Puntata del 14/02/2013 – Le ricette di San Valentino.

Nell’anteprima, Natalia Cattelani, dopo aver augurato una felice festa agli innamorati, ci ha spiegato in che modo conservare i biscotti mantenendoli croccanti: li mettiamo in una latta a chiusura ermetica e aggiungiamo all’interno una retina di tulle con dei chicchi di riso. Antonella apre la puntata porgendo i suoi auguri agli innamorati (lei, San Valentino, ha scelto di festeggiarlo con questa bella intervista), per l’occasione indosserà un grembiule e, ne siamo certi, sobrio… I saluti al pubblico, qualche battuta con Andrea circa la sua ragazza e si parte con uno speciale Campanile italiano dedicato proprio a San Valentino. A raccontarlo non c’è Franco Martinettiche come annunciato la scorsa settimana è a New York (beato lui), ma Carlo Cambi. A confrontarsi abbiamo il Veneto (Valeggio sul Mincio, Verona) con madre e figlia intente a proporre il tortellino nodo d’amore e la  faraona al forno con olive verdi e prosciutto cotto, e le Marche (Castello di Pierosala, Ancona), regione rappresentata da due cognate, che presentano gli gnocchi di patate con formaggi misti e salsa rosa e i bocconcini di maiale ai frutti di bosco. Carlo parla dell’origine della festa di San Valentino: oggi sono 1740 anni che si festeggia questa ricorrenza, una festa istituita dai benedettini con l’intendo di diffondere messaggi d’amore. E lui ed Antonella si alternano nelle due cucine per parlare dei prodotti tipici delle due località, raccontando le tradizioni e i piatti tipici della zona. A giudicare la sfida, come sempre, è il televoto del pubblico da casa che decreta che a vincere sia con il 67% di preferenze  Valeggio sul Mincio.

A proposito di San Valentino, quindi di seduzione, Domenico Sorrentino, irriducibile tombeur de femmes, propone la sua ricetta della seduzione. Prima, però Domenico vuole presentare ad Antonella un ragazzo che fisicamente è uguale a lui: la conduttrice ne rimane quasi scioccata. Oggi il cuoco propone il riso degli innamorati.

Scottiamo le cappesante tagliate a fettine, sfumandole con vino bianco; saliamo e pepiamo. Una volta cotte, aggiungiamo la panna liquida, i pomodorini, del peperoncino fresco (afrodisiaco per eccellenza) e della scorza di limone. Cuociamo del riso Venere, perchè è nero e quindi ‘proibito’, e lo lessiamo per circa 20 minuti, lo scoliamo e lo uniamo al composto di cappesante, amalgamiamo e serviamo in dnelle coppe da cocktail; guarniamo con pomodorini e sale al velo (ossia sale frullato nel mixer). Buon appetito!

Antonella è curiosa e vuole capire come una mamma per eccellenza, come Natalia Cattelani, si sia innamorata di quello che è diventato suo marito ed il padre delle sue quattro figlie. “Non sei come me“, osserva Antonella sconsolata. Natalia rivela di aver trovato dei fiori sul comodino, poi si accinge a preparare il tortino di crepes alle verdure, ricetta che ha proposto il primo San Valentino con marito.

Prepariamo la pastella delle crepes mettendo nel mixer uova, farina, latte e olio; lasciamo riposare l’impasto in una bottiglia di plastica e in frigorifero. Cuociamo il composto a mestolate in una padella antiaderente, ottenendo così le crepes. Tagliamo i carciofi a pezzetti, li cuociamo in padella e li insaporiamo, grattugiamo tutte le altre verdure mettendole nella padella in cui abbiamo cotto i carciofi, aggiungiamo un goccio di olio, un po’ di sale e facciamo cuocere qualche minuto. Trasferiamo le verdure in una ciotola, unendo anche i carciofi, aggiungiamo la besciamella e amalgamiamo. Prendiamo una teglia a cerniera, mettiamo alla base una crepes, sopra una parte del composto di verdure, spolveriamo col grana, ricominciamo con un’altra crepes e così via, fino ad esaurire gli ingredienti. Ultimiamo con qualche gheriglio di noce e inforniamo a 180° per 30/40 minuti. Buon appetito! In alternativa, per San Valentino, possiamo anche riempire ogni singola crepes con il composto di verdure e chiuderle a forma di cuore.

La canzoncina di Tutti a tavola introduce la nostra Anna Moroni e le sue lezioni di cucina di base. Oggi, la cuoca ci propone una ricetta particolarmente adatta per festeggiare San Valentino, il filetto al pepe rosa.

Il pepe ancora più afrodisiaco del peperoncino, sottolinea Anna. Puliamo i filetti di manzo, scaldiamo il burro in una padella antiaderente; una volta fuso, aggiungiamo i filetti di manzo e li facciamo sigillare. Aggiungiamo il pepe rosa, tolto dalla salamoia e schiacciato, giriamo il filetto, pepando su tutti i lati, e lasciamo riposare, togliendo i filetti dalla padella. Sfumiamo il fondo di cottura con il brandy, abbassiamo il fuoco, uniamo una puntina di senape, aggiungiamo la crema di latte fresca (ossia la panna fresca), saliamo e facciamo cuocere qualche minuto. Aggiungiamo i filetti di manzo e lasciamo cuocere qualche minuto. Serviamo con delle patate sbollentate e cotte nel burro. Buon appetito!

Tra le ricette proposte all’interno della gara dei cuochi, quella del tortino al cioccolato fondente con salsa ai lamponi di Simone Loi, cliccate qui per la ricetta.