La prova del cuoco – Puntata del 21/02/2013 – “Campanile italiano”, cucina di base, i segreti dello chef.

Anteprima con Natalia Cattelani, che propone i pop corn caramellati: facciamo scoppiare i pop corn, in un pentolino mettiamo 70 gr di zucchero di canna, 50 gr di burro, 30 gr di miele, lasciamo sciogliere sul fuoco, uniamo una puntina di bicarbonato, per ottenere un composto morbido e schiumoso; copriamo i pop corn con il caramello e mettiamo in forno a scaldare. In apertura di puntata, Antonella è intenta a festeggiare il compleanno della sua bambina, Maelle, che oggi compie quattro anni. Antonella fa gli auguri anche a Tiziano Ferro e a Caterina Balivo, poichè è anche il loro compleanno. Antonella, raggiungendo Franco Martinetti,  ringrazia i telespettatori per il successo del Cuoco, un successo che vuole sottolineare più che altro per celebrare chi ci lavora, spiegando che fare questi ascolti, con ogni giorno6milioni di contatti, sia tutt’altro che scontato dopo tanti anni. Si inizia con il Campanile italiano, che oggi vede contrapporsi i campioni del Veneto (Valeggio sul Mincio, Verona), rappresentato da madre e figlia, che propongono i bocconcini al forno con prosciutto cotto e formaggio emmethal e il capretto alle erbe aromatiche con polenta, e gli sfidanti della Puglia (Locorotondo), rappresentata da due colleghi che preparano i cavatellucci terra madre e il carrè di agnello murgese con caciocavallo con carciofi croccanti e tortino di cicorietta selvatica e patate novelle. Antonella e Franco quindi si alternano nelle due cucine, con la prima intenta a parlare con i concorrenti e a descrivere il loro operato, e Franco che racconta i prodotti, la loro storia e le tradizioni dei luoghi. Il pubblico, tramite il televoto, decreta un po’ a sorpresa che a vincere sia Locorotondo con il 52% di voti.

E’ ora il momento di conoscere i segreti dello chef, ovvero i segreti di Andrea Ribaldone, che oggi propone il salmone con porri alla vaniglia.

Bisogna usare del salmone fresco e bisogna prenderlo intero, non affumicato o salato. Puliamo il salmone, togliendo la pelle, e tagliamo in due parti,rifilandolo leggermente. Prepariamo una salsa, mettendo in una ciotola la salsa di soia, il miele, l’aceto di vino bianco e i semi del sesamo, che prima tostiamo, ed un goccio di olio extravergine. Mettiamo a marinare i pezzi di salmone, in questa salsa (ricordiamoci di lasciarne da parte un po’), lasciandoli per 30 minuti in infusione. Tagliamo i porri, una parte a losanghe e l’altra parte grossolanamente; mettiamo i primi a cuocere in acqua bollente per qualche minuto, cuociamo gli altri con mezza bacca di vaniglia: questo è il primo segreto, ci permette di contrastare i gusti. Una volta cotti, ripassiamo i porri in padella senza alcun condimento, fino a farli leggermente tostati, infine aggiungiamo un goccio di olio. Togliamo il salmone dalla marinatura senza pulirlo troppo e lo cuociamo in padella senza condimenti, tostandolo leggermente. Serviamo il salmone (rendendo croccante la parte sopra col bruciatore, e questo è il secondo segreto) con l’altra salsa, i porri ed abbiniamo ad un’insalatina aromatica condita con uova di pesce e olio. Buon appetito!

Viva la mamma” è la canzoncina che introduce l’infaticabile mamma e maestra in cucina Natalia Cattelani. Oggi, la cuoca prepara un piatto molto particolare: la torta al cioccolato con le zucchine.

Una torta sia dolce che salata, ma senza uova e senza latte, che Natalia ha inventato per la figlia, la più grande, di ormai 21 anni, che ama il cioccolato ma non le verdure. Possiamo usare al posto delle zucchine altre verdure di stagione, come la zucca, in autunno. Amalgamiamo in una ciotola la farina, il cacao, lo zucchero, il lievito, uniamo le nocciole e le gocce di cioccolato e mischiamo bene tutto. In un’altra ciotola, mettiamo 120 gr di succo di mela, 1 cucchiaino di miele, olio di semi e amalgamiamo tutto. Sbucciamo le zucchine, le tagliamo a pezzi, le frulliamo e le aggiungiamo alla ciotola del composto dei solidi; amalgamiamo tutto. Imburriamo una tortiera da 20 cm, foderiamo anche con carta da forno, versiamo il composto e inforniamo a  180° per 40 minuti. Decoriamo spalmando con del cioccolato fuso e mischiato a un pochino di crema di latte e degli ovetti di cioccolato. E buon appetito!

Anna Moroni è pronta a scatenarsi sulle note di “Tutti a tavola“, prima di impartire le sue lezioni di cucina di base. La cuoca propone le patate americane, o jack potatoes.

Prendiamo delle patate normali, le laviamo bene, le avvolgiamo nella carta argentata e le cuociamo in forno per circa un’ora, se invece le cuociamo al microonde le avvolgiamo nella carta da forno leggermente bagnata e cuociamo per circa dieci minuti. Una volta cotte, le incidiamo in modo da poterne scavare la polpa e le riempiamo con salse a piacere. Anna ne propone tre. La prima: mascarpone, ricotta, salmone e erba cipollina; la seconda: gorgonzola sciolto in pentolino con crema di latte e basilico; la terza: una frittata fatta con uova, speck, salvia, parmigiano e burro. Una volta riempite, le mettiamo in forno a scaldare per dieci minuti e… Buon appetito!