Centovetrine: le trame dal 25 febbraio all’1 marzo 2013 – Anticipazioni.

Ecco le trame delle puntate di CentoVetrine da lunedì 25 febbraio a venerdì 1 marzo. Qui la notizia della produzione di una nuova serie della soap opera.

Dove siamo rimasti… – Brando non demorde e, poichè Viola non è andata all’appuntamento, resta ad aspettarla per ore, fuori del cancello della villa, finchè la giovane Castelli va da lui. Vinicio progetta di dare una lezione a Ettore. Durante un’accesa discussione, Daniela bacia Thomas d’istinto. Viola e Brando fanno l’amore e,il mattino seguente, il loro legame appare più saldo che mai. Thomas non parla del bacio di Daniela a Cecilia, che evidentemente lo ha turbato. Ettore scopre che Ascanio gli ha somministrato dei farmaci per indurre la febbre, così da proteggerlo dalla punizione di Corradi. Ascanio conosce Diana e ne resta colpito. Davanti alle telecamere, Carol promette di essere molto generosa con chi fornirà notizie utili alla cattura di Yuri, che intanto la segue in televisione.

Zanasi ha subìto una violenta aggressione e Cecilia sospetta che dietro l’accaduto ci sia Damiano. Quest’ultimo, che ora fa uso degli ansiolitici, scatena la sua rabbia contro Viola,  quando la vede al fianco di Brando. L’iniziativa di Carol provoca la rabbia di Cecilia, che se la prende anche con Thomas. Cecilia va alla premiazione e vede Thomas con Daniela. Oriana concede a Ettore ancora una settimana, se al termine non accetterà di collaborare con lei, lo farà trasferire. Diana e Jacopo assumono Ascanio, ma su di lui hanno pareri diversi. Margot festeggia con la famiglia il premio ricevuto, ma esplode la tensione. Daniela rivela a Margot di aver letto le sue lettere. Ettore rifiuta di confidarsi con Ivan, ma Bettini non intende arrendersi e decide di aiutare Oriana a proteggere l’incolumità del Ferri. Ascanio sparisce nel corso del suo primo giorno di lavoro, facendo arrabbiare Jacopo e preoccupare Diana. Cecilia rivela a Thomas di aver fornito un falso alibi a Damiano.

Questa settimana…Ascanio non è fuggito: spiega a Diana che ha avuto bisogno di stare all’aria aperta. La donna, quindi, propone ad Ascanio di farle da assistente personale. Ivan cena con Oriana, che lo rende partecipe dei suoi sospetti riguardo i pericoli a cui è esposto Ettore: secondo la direttrice, il responsabile è Vinicio Corradi. Thomas cerca di intercedere presso Margot in favore di Daniela, ma la giovane è ancora troppo chiusa in sè stessa. Ettore cerca il confronto con Oriana ma, per quanto stimi il suo lavoro, continua a volersela cavare da solo. La decisione di Diana di assumere Ascanio come assistente personale finisce per guastare i rapporti tra la figlia di Ettore e Jacopo.

Laura tira fuori l’abito indossato per il matrimonio con Sebastian, ma il ricordo del precedente fallimento nuziale la fa dubitare riguardo alla decisione di sposarsi ancora. Ivan ha un incontro con l’avvocato di Corradi e gli offre del denaro in cambio dell’incolumità di Ettore. Jacopo e Diana fanno la pace e lui decide di dare fiducia ad Ascanio. Sebastian rassicura Laura e la convince ad affidarsi a lui. La ferita di Laura viene riaperta da Margot, che le propone un servizio sul matrimonio fallito con Sebastian. Ivan incontra casualmente Oriana, verso la quale inizia a non essere insensibile. Ascanio lavora ormai per Diana e Jacopo, ma in realtà continua ad obbedire a Corradi. Per Carol la brutta avventura con Yuri è terminata; ora anche Thomas può guardare al futuro insieme a Cecilia. Ascanio si propone di fare da intermediario tra Ettore e Diana, ma è costretto a riferire a quest’ultima che suo padre non vuole saperne di lei. Sebastian è in procinto di concludere un affare che darà lustro alla holding e alla sua immagine.