La prova del cuoco – Puntata del 06/03/2013 – “Chi batterà lo chef?”, sorelle Landra, Sergio Barzetti.

Anteprima con le sorelle Landra, le Landra sisters, come le chiama Marco. Alle cuoche è indirizzata una mail in cui si chiede come preparare un’ottima salsa per guarnire un budino. Spremiamo delle arance, mettiamo il succo in un barattolo di vetro, aggiungendo un pochino di acqua e di fecola, un po’ di zucchero, due scorzette di arancia; mescoliamo col cucchiaio di metallo, chiudiamo e mettiamo nel microonde per 30 secondi; una volta pronta, utilizziamo un cucchiaio di legno, mai di metallo! E’ molto importante. Possiamo guarniamo il dolce, ma condire anche della carne, con questa salsa. Con la sigla arriva Antonella, che si dirige al pianoforte, da Andrea; qualche battuta e si parte con “Chi batterà lo chef?“, che quest’oggi vede gareggiare, con lo chef Riccardo Facchinidue amiche che si definiscono zitelle doc (hanno persino inventato la preghiera e il decalogo delle zitelle doc), Loredana Romagnoli e Cinzia De Luca. Le concorrenti hanno portato: aglio, pinoli, farina di maizena, scarola, farina normale, uvetta, olive, filetto di cernia, limone, arancio, alloro. Heinz Beck, che arriva direttamente da Londra e tra poco partirà per Berlino, consegna l’ingrediente segreto da inserire nelle ricette, ovvero il lardo affumicato. Con questi prodotti le sfidanti preparano i saltinbocca di cernia, mentre Riccardo propone un temacchi di scarola e cernia croccante. Antonella non vede l’ora di conoscere le due sfidanti: sono coetanee, intorno ai 50 anni, di Roma, non si sono mai sposate perchè hanno sempre trovato dei difetti nei loro partner. Le due raccontano l’origine del decalogo per le zitelle doc e recitano anche la preghiera delle zitelle, rendendosi così protagoniste di un momento molto divertente.  Si parla quindi di relazioni, di conquiste, ma Antonella, a un certo punto, dice che è un argomento che in questo momento si sente di non dover trattare (scopri perchè…); Annina interviene osservando che non è difficile conquistare un uomo, ma far durare la relazione. Siamo al momento dell’ingresso di Heinz, che assaggia le due proposte senza sapere da chi sono state preparate e decreta che a vincere sia il piatto dello chef. Ha trovato nell’altro piatto la verdura troppo salata e il pesce troppo cotto.

“Luisanna dai capelli rossi” è la canzoncina che introduce Luisanna Messeri, la maestra in cucina di oggi che, prima di proporre un imperdibile primo piatto, presenta il suo libro, “Te la do io la cucina“. La cuoca toscana preparare gli gnocchi di farina con pesto di zucchine.

Facciamo bollire l’acqua, quindi uniamo, tutta insieme, la farina, amalgamiamo bene e lasciamo cuocere. Facciamo raffreddare, mettiamo sulla spianatoia con un po’ di farina, formiamo gli gnocchi e li cuociamo nell’acqua bollente e salata. Per il sugo, puliamo le zucchine, le grattugiamo e le facciamo andare in padella con olio, aglio e peperoncino. Scoliamo gli gnocchi e li condiamo col sugo di zucchine. Buon appetito!

E’ il momento delle sorelle Landra, che dopo aver ballato il Dadaumpa, propongono una ricetta divenuta il cavallo di battaglia di molti uomini che hanno frequentato la scuola di cucina delle due cuoche, poichè ha permesso loro di fare innumerevoli conquiste: si tratta della mousse al cioccolato.

Sciogliamo a bagnomaria il cioccolato ed aggiungiamo il caffè liofilizzato ed il liquore di violetta; in una ciotola mettiamo i rossi d’uovo ed uniamo lo zucchero; a parte montiamo a neve due albumi. Uniamo ai rossi d’uovo il composto di cioccolato, uniamo gli albumi montati ed amalgamiamo. Foderiamo una tortiera con carta da forno, mettiamo alla base della pasta sfoglia, intorno, utilizzando i rimasugli di sfoglia, formiamo delle roselline, inforniamo per 20 minuti, ottenendo così una corona, spolveriamo di zucchero a velo e riempiamo con la mousse al cioccolato. Guarniamo con scaglie di cioccolato e facciamo riposare in frigorifero. Buon appetito!