La prova del cuoco – Puntata del 09/03/2013 – Torneo casalinghe/i, ricetta della domenica, merenda, dolce.

_Marco Magnani_

Pubblicità

Nell’anteprima, Anna Moroni ha già ‘le mani in pasta‘, essendo intenzionata a consigliare in che modo e in quali preparazioni usare la farina  manitoba o farina americana: serve per quelle preparazioni che devono lievitare, ha più glutine e si usa, quindi, per i panettoni, i pandori, le colombe, le torte, ma anche per degli ottimi panini semidolci: usiamo la stessa dose di farina manitoba e di farina 00, aggiungiamo un uovo, lievito liofilizzato, zucchero, sale, olio, strutto ed impastiamo. “Evviva Antonella“, esclama Claudio Lippi, subito dopo la sigla. I saluti iniziali e qualche  battuta con Antonella e Claudio introduce la nuova sfida del torneo del casalingo e casalinga dell’anno. A sfidarsi abbiamo Maria Grazia Manfrini da San Giorgio di Piano (Bologna), che presenta le taglioline al pesto di agrumi, e Daniele Franchini dalla provincia di Livorno, che invece propone le triglie alla livornese. Claudio si alterna nelle due cucine, divertendo i concorrenti e gli spettatori con  le sue battute e la sua simpatia; arriviamo così al momento dei giudizi, come sempre espressi dal trio formato dalle ex signorine buonasera, ossia Rosanna Vaudetti, Nicoletta Orsomando e Mariolina Cannuli. Maria Grazia ottiene 8 -7 -7, mentre Daniele 7 – 5 – 9. A prevalere, per un solo punto, è quindi Maria Grazia.

Anna Moroni si scatena sulle note di “Domenica è sempre domenica“, il motivetto che introduce la sua ricetta della domenica, quella dei medaglioni gratinati ai funghi.

Prepariamo i medaglioni, ossia gli gnocchi alla romana, mettendo a scaldare, in una pentola, il latte con un pizzico di sale; una volta caldo, uniamo il burro e, a pioggia, il semolino; facciamo andare per circa 20 minuti, mescolando per bene il tutto. Uniamo due rossi d’uovo, il grana grattugiato ed amalgamiamo. Stendiamo il composto su un tagliere, lasciamo raffreddare e ricaviamo dei dischetti, che disponiamo su una teglia; mettiamo sopra dei fiocchetti di burro, del grana e facciamo gratinare in forno. Per il sugo, tagliamo i funghi a pezzetti, li facciamo rosolare in padella con un goccio di olio e un pizzico di sale; una volta cotti, li togliamo e nel fondo di cottura sbricioliamo le salsicce, che facciamo rosolare, mettiamo anche i funghi e facciamo cuocere qualche minuto. Serviamo i medaglioni con il sugo di salsiccia e funghi. Buon appetito!

Sal De Riso, celebre pasticcere partenopeo, è pronto anche quest’oggi a proporre uno dei suoi straordinari dolci, i dolci del sole, facendoci oggi una deliziosa torta mimosa. Tagliamo l’ananas a pezzetti e la mettiamo in una padella antiaderente già calda, con un goccio di olio extravergine di oliva, uniamo un po’ di zucchero vanigliato (ossia zucchero a velo con una punta di vaniglia), aggiungiamo un velo di farina, un po’ di rosmarino e facciamo cuocere qualche minuto. Prepariamo una crema bavarese amalgamando 6 tuorli d’uovo, 80 gr di zucchero, della polpa di vaniglia, del latte bollente; portiamo a cottura,  intorno ad 80°, poi aggiungiamo 100 gr di cioccolato bianco e 15 gr di gelatina per legare, facciamo raffreddare e alleggeriamo, unendo della panna semimontata; amalgamiamo tutto. Prepariamo il ripieno, mettendo in un contenitore, alla base, l’ananas a pezzetti che abbiamo cotto, sopra del pan di Spagna, che inzuppiamo con del liquore all’alchermes, mettiamo dell’altra ananas e trasferiamo nell’abbattitore di temperatura. Componiamo il dolce, mettendo sotto della crema, sopra il ripieno, dell’altra crema, un disco di pan di Spagna e surgeliamo il dolce. Terminiamo con altra crema, decoriamo con pezzetti di ananas e panna montata.

La prova del cuoco, Televisione and tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , .
Pubblicità

Lascia un commento

*

  1. Pingback: Ricetta torta mimosa di Sal De Riso del 09/03/2013. - Un Due Tre Blog

  2. Pingback: Medaglioni gratinati ai funghi di Anna Moroni del 09/03/2013. - Un Due Tre Blog

  3. ernesto scrive:

    avevo gia’ scritto una volta che i teatrini ripetitivi sono logoroici, e vedo che voi continuate con il Lippi (peggio di Mengacci). Adesso giriamo canale (giriamo perche’ non sono il solo a essere stufo…..basta) non rispondete perche’ non vi vedro’. Addio

    • Ma che dici Ernesto !!!
      Un po’ di umorismo fa bene a tutti e pure a te..
      La simpatia di Lippi è particolare..una persona speciale..
      Ce ne sono pochi così.
      Con Annina mi fa ridere un sacco..
      Magari tutte le trasmissioni fossero così.
      Mica si possono sentire solo disgrazie..già ne abbiamo abbastanza nel mondo..un’oretta così, fa piacere..
      Ciao Ernesto..divertiti..

  4. P.s.
    Quando rifate la piadina senza strutto?
    Non ve la potete mangiare solo voi!!!
    Già vi ho scritto il 6 Marzo.
    Ciao