La prova del cuoco – Puntata del 11/03/2013 – Diavolo vs acqua santa, dolce di Anna, Casa Clerici e…

Nell’anteprima, la dottoressa Sara Farnetti consiglia di mangiare la cipolla cruda per esaltarne le proprietà; la sigla, poi, introduce Antonella. “Bentornato maestro“, esclama Antonella, rivolgendosi ad Andrea. I saluti iniziali ed un nuovo match della sfida tra il diavolo, Andrea Mainardi, e l’acqua santa, suor Stella. Antonella racconta di aver visto su Twitter una foto di suor stella nel locale di Andrea: la suora “confessa” di essere stata ospite del locale di quello che considera suo nipote. Stella propone la pasta con barba dei frati ricotta e pancetta, ossia gli agretti, Andrea, invece, la barba dei frati.

Suor Stella vaporizza gli agretti, mette a cuocere la pasta (le linguine), taglia a pezzetti il guanciale e lo fa rosolare in padella con un goccio d’olio. Scola la pasta, la condisce con la  ricotta unita ai  tuorli d’uovo ed al parmigiano.  Uniamo gli agretti e terminiamo con i pinoli tritati. Intanto si chiacchiera: suor Stella fa accenno al conclave che inizierà domani, spiegando le sue preferenze riguardo al nuovo Papa, mentre Andrea parla della sua nuova ragazza, non vuole dire più di tanto, ma Anna (sempre informata su tutto), incoraggiata da suor Stella, spiffera tutto: si tratta di una delle vallette dell’Eredità di Carlo Conti (la ragazza bionda). Passiamo alla ricetta di Andrea: cuoce la barba dei frati con agretti, aggiunge olio e pinoli, aceto di lamponi, lamponi interi e frulla il tutto, ottenendo un pesto di agretti; cuoce nel latte salato i cappelli dell’angelo (la pasta), taglia a pezzetti il guanciale e lo fa rosolare in padella con il burro, scola la pasta e la condisce con la pancetta, rossi d’uovo e un pizzico di sale; amalgama, unisce gli albumi d’uovo montati a neve, mette la pasta negli stampini da budino e inforna per circa 10 minuti. Infine, mette sopra il pesto di agretti e dei ciuffi di ricotta. Il pubblico in studio decreta che  a vincere sia l’acqua santa, quindi suor Stella.

Antonella raggiunge la ‘mamma per eccellenza‘, Natalia Cattelani, ma si chiede se il maestro abbia bevuto visto che anzichè la canzoncina “Viva la mamma“, manda “Luisanna dai capelli rossi“, che solitamente introduce la toscanaccia Luisanna Messeri. Oggi, Natalia prepara un piatto inedito: l’arrosto di lenticchie

Tagliamo a pezzetti la cipolla, la mettiamo a rosolare in padella con un goccio di olio, aggiungiamo le lenticchie già cotte. Possiamo insaporirle aggiungendo anche altre verdure a piacere (il sedano ad esempio). Frulliamo le noci, a parte frulliamo anche il composto di lenticchie, aggiungendo un uovo; trasferiamo il composto in una ciotola, aggiungiamo il pane grattugiato (quanto ne serve per ottenere un composto asciutto, che si possa lavorare con le mani) e amalgamiamo bene, saliamo e pepiamo. Ungiamo leggermente la carta da forno, mettiamo sopra il composto di lenticchie (lasciandone un pochino da parte), diamo la forma dell’arrosto ed arrotliamo; mettiamo in una teglia e inforniamo per 30 minuti. In una ciotola, mettiamo un po’ d’olio; con il composto rimasto formiamo delle polpettine, che passiamo prima nell’olio e poi nelle noci tritate e mettiamo a cuocere in forno. Una volta cotte, passiamo sia le polpette che l’arrosto in una padella con la salsa di pomodoro e la mozzarella tagliata a pezzetti. Buon appetito!

Anna Moroni intende rivelare i segreti della sua piccola pasticceria casalinga, preparando un dolce sciuè sciuè, la torta con carpaccio d’ananas.

Tagliamo l’ananas a fettine, prendiamo un rotolo di pasta sfoglia e foderiamo la base di una tortiera coperta con carta da forno; bucherelliamo la sfoglia, disponiamo sopra le fettine di ananas, distribuendole in maniera ordinata, spolveriamo con zucchero a velo e zucchero semolato, spennelliamo con un uovo sbattuto e inforniamo, a forno statico, a 200° per 15 minuti. A cottura ultimata, completiamo con un trito di menta e zucchero. Con l’ananas avanzata possiamo preparare delle frittelle: facciamo la tempura con farina, fecola, acqua, birra gelata in parti uguali, e un po’ di zucchero, quindi immergiamo l’ananas a pezzetti nella tempura e la friggiamo nell’olio bollente. Buon appetito!

E’ il turno di Antonella, quest’oggi si esibisce ai fornelli, nel suo angolo di casa Clerici, propone le farfalle cacio e pepe con fiori di zucchine e pancetta.

Mettiamo a cuocere le farfalle o dell’altra pasta a piacere; scaldiamo in una padella un goccio di olio, mettiamo a rosolare la pancetta tagliata a cubetti, uniamo anche le zucchine, con il fiore, tagliate a pezzetti e lasciamo cuocere per 10/15 minuti. In una ciotola, mettiamo le uova, saliamo, pepiamo, le sbattiamo e aggiungiamo un po’ di parmigiano e di pecorino. Scoliamo le farfalle, le mettiamo nella padella con la pancetta e le zucchine, amalgamiamo, spegniamo il fuoco e condiamo col composto di uova. Buon appetito!