Esami tv, la settimana: il grande (?) ritorno di Caterina Balivo; la scalata del K2; il “compitino” di Fazio; l’eleganza di Lilli.

Settimo appuntamento con il nostro pagellino, che intende “esaminare” programmi e personaggi della settimana televisiva, senza la presunzione di salire in cattedra, ma con lo spirito di giocare e non seguire le logiche del ciò che andrebbe detto e ciò che sarebbe opportuno evitare di argomentare. In libertà, insomma, e con la giusta dose di ironia.

Un più che sufficiente 24 alla fiction ispirata alla spedizione del “K2“, che sebbene non sia arrivata alla cima degli ascolti, ha riproposto un capitolo della nostra storia con attori e ingredienti giusti. Rai uno finalmente passa alle scelte “audaci” (grazie anche a fiction come “Volare” e “Trilussa“) percorrendo parallelamente alle strade già battute (leggi divise, anche ecclesiastiche) sentieri popolati da figure e vicende made in italy. Ma rischiamo prima o poi di assistere ad una fiction sul “Cavaliere“?

27 alla “terza rete“, Rai3, che ripropone nel primo pomeriggio la magia e la tenerezza di un classico come “La casa nella prateria“. A conferma del fatto che certe pagine della televisione vanno al di là del tempo e delle mode. Come direbbe Renato Zero….viva la rai (tre)!

30 a Lilli Gruber e il suo talk su La7: puntuale, dosata ma anche incalzante, elegante, informata, insomma il mix ideale per un approfondimento pertinente sui fatti d’attualità. E allora… solo “Otto e mezzo“? Magari anche un dieci!

I bocciati della settimana: Che tempo che fa” del lunedì sera: non c’è da stupirsi se il Fabione nazionale non abbia brillato in termini di ascolti dal momento che ha sottoposto ancora una volta il pubblico alla dura prova dell’assuefazione da “solito ospite“. Basta davvero con la consueta combriccola, con i soliti amichetti, le tristi marchette a libri e cd. “Che tempo che fa“? Fazio… è tempo di cambiare.

Caterina Balivo e il suo nuovo programma pomeridiano, “Detto Fatto“: ma non doveva essere il grande ritorno? La rivincita della conduttrice partenopea? E invece si tratta, è il caso dire, della solita minestra (dal momento che parla anche di cucina) e per giunta riscaldata male! Chusura anticipata? Detto… o presto anche fatto?