Mara Venier fuori dalla Rai. Le dichiarazioni della conduttrice (e del marito): “sarebbe un peccato, il pubblico mi ama”.

2 ciucci e presuntuosi” minacciano la sopravvivenza di Mara Venier nel palinsesto di Raiuno. Stando a quanto riportano innumerevoli fonti, tutte attendibili, del web, la conduttrice veneta, per volonta di quei “2 ciucci” additati da Nicola Carraro, compagno della Venier, potrebbe dover lasciare la tv di stato, liberando quel posto che, dal 2010, occupa nel pomeriggio di Rai1, in qualità di conduttrice de La vita in diretta.

Non è ancora “tempo di allarmi“, scrive Lucio Presta, agente della Venier, su Twitter, ma Carraro non sembra dello stesso avviso. Il profilo Twitter del produttore cinematografico, tra allusioni, frasi a metà ed espressioni d’affetto prontamente retwittate, lascia intendere che i ‘tecnici‘ ai quali, nei mesi scorsi, il governo ha affidato la gestione dell’azienda di stato (“tutto e’ possibile con i ‘tecnici’ al governo“, cinguetta), hanno già deciso del destino professionale della compagna. “Godiamoci Mara fino a Giugno e poi vedremo“, scrive l’uomo, invitando i followers a convivere con il “malessere” derivante da una scelta tanto scellerata. Mara “è stata lasciata sola“, conclude Carraro, prima si proclamare il “silenzio stampa“.

A confermare l’ipotesi di un suo allontanamento, è la stessa Venier, di cui Il Tirreno, quest’oggi, riporta delle dichiarazioni a proposito del possibile approdo a Domenica In e di una sua prossima esclusione dai palinsesti.

Io a Domenica In di nuovo? Non credo proprio. Questo in Rai è un momento di grandi cambiamenti ma io non tornerò a Domenica In nel modo più assoluto. Non so ancora niente sul futuro e può darsi anche che qualcuno decida di non affidarmi nulla.

Aggiunge: “C’è un’aria strana, ma sarebbe un vero peccato che questa esperienza finisse, dal momento che gli ascolti che abbiamo sono la prova che il pubblico ci [insieme a Marco Liorni, che co-conduce La vita in diretta] ama“. Già, sarebbe un peccato…