Cima alla genovese di Anna Moroni del 10/04/2013.

Oggi la vedo che va male“, esordisce Anna, “già mi hanno sabotato“, aggiunge. Antonella ignora le lamentele della cuoca ed introduce la sfidante, Mirella Rodi. Le due si confrontano sulla preparazione della cima alla genovese, “la faccio a modo mio“, anticipa Anna. A giudicare Maurino Improta, che oggi compie gli anni (auguri!) e Renatone Salvatori.

Mirella rosola la carne di vitello con il burro, aggiunge il prosciutto cotto, i piselli, i pinoli, la maggiorana, i funghi secchi (ma ammollati), il cuore di carciofo tagliato finemente, del pane bagnato nel latte (e strizzato), la carota, la lattuga (tagliata grossolanamente), il formaggio grattugiato, le uova ed i pistacchi. “Questa ci ha messo tutto, ci stanno 300 cose lì dentro! Io la faccio economica…“, commenta Anna. Mirella farcisce la tasca, che cuoce dapprima nel brodo di verdure, per un’ora e mezza circa. Poi, una volta fredda, la taglia a fette, impana ciascuna fetta in uovo e pangrattato e la frigge.

Anna ha cotto il macinato di vitello con un po’ di olio, ha messo a cuocere anche i piselli; ha poi aggiunto i funghi porcini secchi, le uova battute con la maggiorana ed il parmigiano; infine, ha messo anche i pinoli e farcito col composto ottenuto la tasca. Cuciamo quest’ultima e la cuociamo nel brodo fatto con il dato, profumato con le spezie per un’ora e mezza.

Clicca qui per il post completo della puntata odierna de La prova del cuoco.