Esami tv, la settimana: bocciati “Quarto Grado” e “Rosso San Valentino”; promossi “Geo & Geo”, “In Onda” e “Report”.

Dodicesimo appuntamento con il nostro pagellino, che intende “esaminare” programmi e personaggi della settimana televisiva, senza la presunzione di salire in cattedra, ma con lo spirito di giocare e non seguire le logiche del ciò che andrebbe detto e ciò che sarebbe opportuno evitare di argomentare. In libertà, insomma, e con la giusta dose di ironia.

25 a “In onda” su La7, e non solo per l’affidabile impianto giornalistico ma soprattutto per gli scontri verbali fra i padroni di casa (Nicola Porro e Luca Telese) che diventano a volte dei veri e propri siparietti comici. Greggio-Iacchetti, Ficarra-Picone… tremate, tremate!

27 a “Geo & Geo” ( ma solo con la Sagramola) in special modo per la possibilità di uscire dai pomeriggi televisivi costruiti su inutili e noiosi salotti, telefilm non sempre avvincenti e film un pò attempati. Eh si, è decisamente migliore “la natura in diretta“!

Massimo dei voti a “Report” e alla ex-candidata alla Presidenza della Repubblica Milena Gabanelli che nella prima puntata ha proposto un’inchiesta (ironia della sorte) dal titolo “L’onore al merito“. Insomma non solo “5 stelle” alla puntuale giornalista ma un meritato 30 e lode!

Bocciata, anzi, bollita la fiction Rosso San Valentino“: altro che polpettone, una vera pizza! Possiamo affermare, rimanendo in cucina, con sicurezza che non tutte le (fiction)-ciambelle di Raiuno riescono col buco!

Quarto Grado” e il continuo giornalismo avvoltoio, inopportuno, fuorviante. Perchè aspettare il quarto, quando basterebbe già un primo grado di giudizio per sentenziare la chiusura di programmi di quello stampo ?