La prova del cuoco – Puntata del 27/04/2013 – La ricetta di Anna Moroni, il dolce di Sal De Riso e…

Claudio ha trovato “l’amore”.

Dalle fatiche di ieri sera. Grazie a tutti per l’affetto con cui avete seguito La terra dei cuochi“; Antonella è entusiasta: la puntata è registrata e questo spiega tanta allegrezza: in realtà, c’è poco da stare allegri. Claudio Lippi, che accoglie la conduttrice al pianoforte, complimentandosi con lei per la sua tenacia ed il suo coraggio, subito dopo, introduce la semifinale del torneo riservato alle casalinghe ed ai casalinghi d’Italia. A contendersi il posto in finale, quest’oggi, Fortunato, da Imperia, che prepara dei ravioli di borragine con burro e timo, e Paolo, da Gaeta, che presenta la tiella a modo mio.

Fortunato spiega a Claudio che la Borragine è un’erba gradita ai volatili e alle galline; il presentatore guarda le tre giudici, le signorine buonasera, che dovranno assaggiare l’erba della galline, quest’oggi; le donne replicano al suo sguardo: “ti sembriamo galline?!“. Arriviamo al verdetto: per Fortunato, 9 – 10 – 9; per Paolo, 7 – 8 – 8Vince Fortunato, che ritroveremo in finale.

E’ il momento delle merende“; Lorenzo fa il suo ingresso in studio, seguito dagli amici del Fanta bosco. I protagonisti della Melevisione affollano lo studio, confondono Claudio e, soprattutto, festeggiano i 15 anni dello storico programma Rai. Lorenzo ricorda gli appuntamenti con la Melevisione a teatro, il 4 maggio al Brancaccio di Roma; poi, prepara delle caramelle salate. Impastiamo 200 gr di farina, 100 gr di acqua a temperatura ambiente, mezza bustina di lievito, un pizzico di sale e due cucchiiai di olio. Stendiamo la pasta, ricaviamo dei rettangolini, che farciamo con dei pomodorini, del tonno e, se volete con della mozzarella o altro, a piacere. Chiudiamo i rettangolini, dando la forma di caramelle, quindi disponiamo su una teglia ed inforniamo per 15 minuti a 190°.

Dal Fanta bosco, al regno di Annina Moroni, che già tiranneggia ed è Claudio a farne le spese. La cuoca, quest’oggi, prepara la sua ricetta della domenica, le crocchette di tagliolini in carrozza.

Ti sei lavato le mani?!“; Claudio deve rompere le uova e sbatterle, insieme al grana grattugiato. Mettiamo a scaldare, in padella, abbondante olio di arachidi. Facciamo sciogliere, intanto, il burro. Tagliamo i tagliolini o le tagliatelle (comunque della pasta fresca), la uniamo al composto di uova; aggiungiamo il burro fuso. Cospargiamo un piano di formaggio grattugiato; mettiamo i nostri tagliolini a cucchiaiate, formando dei piccoli turbanti. Al centro, mettiamo il prosciutto e la mozzarella a cubetti. Avvolgiamo il ripieno con i tagliolini, poi li infariniamo, li passiamo nell’uovo e, infine, nel pangrattato. Tuffiamo nell’olio caldo. Lauciani consiglia un vino bianco, un Malvasia del Lazio.

Si chiude sempre con un dolce, ma noi chiudiamo con un dolce di un grande maestro“; Sal De Riso, “eccellenza della pasticceria“, prepara una meringata alla frutta.

Cominciamo preparando la meringa: montiamo 200 gr di albume con mezzo Kg di zucchero, che uniamo in 2 o 3 tempi, l’ultima quando l’albume è ormai ben montato. All’interno di un cerchio d’acciaio, con il fondo foderato di carta forno, realizziamo il nostro disco di meringa, che cuociamo a 150° per 5 minuti e a 110° per 2 ore. Intanto, frulliamo, con un mixer ad immersione, la frutta, ovvero le prugne, i lamponi, le pesche, le fragole e il succo d’arancio. Uniamo la gelatina (10 gr per 400 gr di frutta) e 75 gr di zucchero. Riponiamo in freezer. Prepariamo una crema chantilly, alleggerendo la crema pasticcera con la panna montata e della meringa all’italiana (1 parte di albume, 1 e mezza di zucchero).  Quindi, componiamo il dolce: mettiamo sul fondo il disco di meringa, quindi uno strato di crema chantilly, il disco di polpa di frutta congelata, ancora crema e, sopra, un altro disco di meringa. Riponiamo in freezer. Una volta congelata, la copriamo con dell’altra crema chantilly e decoriamo con granella di meringa e della frutta.